Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziealgheroSaluteSanità › Assistenza e servizi: gli educatori svegliano Alghero
A.B. 30 dicembre 2015
Gli operatori del Servizio di Assistenza Scolastica ed Educativa Territoriale hanno inviato una lettera aperta rivolta ad Alghero: sindaco, Giunta, Consiglio, famiglie che usufruiscono dei servizi e tutti i cittadini
Assistenza e servizi: gli educatori svegliano Alghero


ALGHERO – Voglia di chiarezza e di spiegare a tutti il loro punto di vista su accreditamenti ed appalti, alla luce di quanto vedono ogni giorno nel loro settore lavorativo. Un punto di vista dall'interno, che possa aiutare chi deve prendere decisioni a farlo nel modo giusto ed a tutti i cittadini a capire. Con questo spirito, gli operatori del Servizio di Assistenza Scolastica ed Educativa Territoriale hanno inviato una lettera aperta indirizzata ad Alghero, al sindaco Mario Bruno, alla Giunta ed al Consiglio Comunale, alle famiglie che usufruiscono dei servizi e tutti i cittadini della Riviera del Corallo. Di seguito il testo integrale.

Con la presente vogliamo rompere il silenzio ed esprimere il nostro punto di vista sulla questione accreditamento. Siamo un gruppo di educatori impegnati nei Servizi di Assistenza Scolastica ed Educativa Territoriale presso una Cooperativa del territorio accreditatasi per la gestione dei Servizi di cui sopra. Siamo tutti laureati e con corsi di specializzazione sui Disturbi specifici dell’apprendimento (Dsa), attualmente frequentiamo il Master Aba primo livello sui disturbi pervasivi dello sviluppo (autismo). Siamo fermamente convinti che per offrire un servizio di qualità sia indispensabile essere aggiornati e formarti ed è per questo motivo che non ci siamo limitati al conseguimento della laurea, ma siamo andati avanti e continueremo a farlo per garantire un alto standard lavorativo. Non ci spaventa la flessibilità del lavoro tant’è vero che giornalmente ci spostiamo nei vari paesi limitrofi dove svolgiamo il Sass ed il Set confrontandoci quotidianamente con altri operatori appartenenti a diverse cooperative, con i quali si è instaurato un rapporto di collaborazione reciproca e confronto costruttivo. Alla luce delle polemiche emerse ultimamente vorremmo esprimere la nostra opinione dettata dalla nostra esperienza diretta sui Servizi. Il sistema di accreditamento è un’ottima opportunità che garantisce e offre una vasta gamma di professionalità e competenze a servizio del territorio e dei bisogni delle famiglie. A differenza della gestione con la gara d’appalto, con il sistema di accreditamento la centralità è l’utente e i suoi bisogni; infatti, per la prima volta, le famiglie potranno scegliere liberamente ed in piena autonomia la Cooperativa più adeguata alle proprie esigenze, senza subire una scelta come, invece, avviene con la gara d’appalto. Il sistema di accreditamento permette agli operatori una maggiore stabilità lavorativa con contratti a tempo indeterminato, full-time e con il giusto inquadramento professionale. Anche con Il sistema di accreditamento si garantisce la continuità educativa tra utente ed educatore. In tutti i Comuni del Plus Distretto di Bonorva che hanno iniziato i Servizi con il sistema di accreditamento, nessun operatore ha perso il posto di lavoro e nessuno lo perderà perché c’è lavoro per tutti! Al contrario, la perdita reale dei posti di lavoro avverrebbe nel caso in cui si tornasse alle procedure tramite gara d’appalto, perché il lavoro sarebbe riservato solo per gli operatori della cooperativa vincitrice di gara escludendo tutte le altre. Inoltre, se non si procedesse con il nuovo sistema di gestione, tutti gli operatori assunti dalle cooperative accreditate rimarrebbero esclusi. Per concludere, riteniamo che le polemiche giunte finora risultino pretestuose e del tutto prive di alcun fondamento basta pensare che nel resto delle regioni d’Italia il sistema è in essere da tanti anni, esattamente come previsto dalla L.328/2000. Chiediamo pertanto che anche per il Servizio di Assistenza Scolastica Specialistica si faccia iniziare la sperimentazione, come per il Servizio di Assistenza Domiciliare (Sad) e il Set, come previsto dal bando, senza alcun pregiudizio e senza fare un processo alle intenzioni. Certi della vostra attenzione riguardo un tema così delicato ci auguriamo che qualunque vostra scelta tenga conto soprattutto dei bisogni dell’utente.
19:23
L’Azienda per la Tutela della Salute è stata approvata ieri sera dal Consiglio Regionale e presentata oggi alla stampa dal presidente della Regione Autonoma della Sardegna e dall’assessore regionale della Sanità, insieme ai capigruppo del Centrosinistra
27/7/2016
Passato con voto a scrutinio segreto l´emendamento presentato dal Centrosinistra in Consiglio Regionale. «Caos nella Maggioranza», commenta il vicecapogruppo di Forza Italia Marco Tedde
26/7/2016
Sarà un tavolo di lavoro a definire il percorso di cura per le malattie reumatiche infiammatorie e autoimmuni, mettendo insieme professionisti e processi. La Sardegna è la prima Regione che recepisce l’Intesa della Conferenza Stato-Regioni sui percorsi terapeutici
26/7/2016
Il primo intervento in cantiere prevede l´ampliamento della sala d´attesa principale. Trasferiti temporaneamente sala d´attesa e ritiro referti
© 2000-2016 Mediatica sas