Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziesardegnaAmbienteSolidarietà › Marcia per pace e lavoro: in 5mila nel Sulcis
S.A. 31 dicembre 2015
Per la prima volta nella sua storia, la Marcia si è spostata da Oristano al Sulcis, la provincia più povera d´Italia con un altissimo tasso di disoccupazione, soprattutto giovanile
Marcia per pace e lavoro: in 5mila nel Sulcis


CARBONIA - Una Marcia della pace nel cuore del deserto industriale della Sardegna, il Sulcis, per rivendicare il diritto al lavoro e alla salute. E' stato scelto un luogo simbolo della povertà per la XXIX edizione dell'iniziativa promossa ogni anno dalla diocesi di Ales-Terralba e dalla Caritas regionale. Circa cinquemila persone si sono radunate nel pomeriggio di mercoledì davanti alla Grande miniera di Serbariu, a Carbonia, per poi incamminarsi verso piazza Roma, nel centro della città.

Per la prima volta nella sua storia, la Marcia si è spostata da Oristano al Sulcis, la provincia più povera d'Italia con un altissimo tasso di disoccupazione, soprattutto giovanile, e dove le aziende che prima producevano benessere hanno chiuso, lasciando aperte solo le vertenze. Tra i partecipanti al corteo, molti lavoratori ex Alcoa e della Carbosulcis e tutti i rappresentanti delle varie sigle sindacali. Lavoro, povertà e ambiente, proprio questi i temi guida della Marcia aperta con un brevissimo discorso del vescovo della diocesi di Ales-Terralba, Giovanni Dettori.

Ad aprire il corteo lo striscione del comitato promotore tenuto dai giovani, seguito dalle numerose autorità presenti fra cui i vescovi di Cagliari, Arrigo Miglio, Paolo Zedda di Iglesias, mons. Giovanni Dettori vescovo di Ales-Terralba che ha fatto la preghiera introduttiva e il sindaco di Carbonia, Giuseppe Casti.

Nella foto: un momento ella manifestazione
22/3/2017
In programma sabato sera, all’Auditorium del Centro culturale Antonio Pazzola di Sennori, il concerto aperitivo per commemorare il fotografo, curato dall’Associazione Obiettivo Anedda, con il patrocinio della Regione autonoma della Sardegna, del Comune di Sennori e della Cantina Santa Maria La Palma
© 2000-2017 Mediatica sas