Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziesardegnaOpinioniSanitàSanità allo sbando, la rete ospedaliera si è già arenata
Franco Meloni 2 gennaio 2016
L'opinione di Franco Meloni
Sanità allo sbando, la rete ospedaliera si è già arenata


La rete ospedaliera, tanto sbandierata da Pigliaru e Arru, è ancora al palo. L'unica cosa che questa Giunta è stata in grado di fare è mettere le mani nelle tasche dei sardi, dopo ventiquattro mesi inconcludenti. Chissà se sarà vero che non è stata approvata nella riunione di Giunta di fine anno, perché non c’era ancora il parere della conferenza dei sindaci. A noi sembra invece che la ragione sia il ripensamento legato alle modalità di approvazione che l'assessore Arru riteneva potesse essere una semplice delibera di Giunta mentre, piano piano, avanza la realizzazione che dovranno passare in Consiglio Regionale.

Infatti la norma che avrebbe consentito la scorciatoia, cioè un semplice passaggio in Commissione invece che in aula, questa maggioranza di dilettanti allo sbaraglio se l'e abolita da sola abrogando la legge 21 del 2012. Cioè, si sono aboliti la norma che gli serviva per approvare rapidamente la rete ospedaliera, ma senza accorgersene, come si desume facilmente dal fatto che hanno portato il provvedimento in Giunta con la dizione “approvazione definitiva”. Definitiva de ghe? L’unica cosa certa è che a due anni, dunque quasi a metà mandato, questa Giunta Regionale non è stata ancora in grado di produrre uno straccio di documento e di riforma della sanità, ma (per ora) solo aumenti di tasse e un'evidente incapacità di ridurre gli sprechi che loro stessi dichiarano essere presenti nel sistema.

Non esiste nessun buco da ripianare rispetto agli anni scorsi, l'unico buco l'hanno creato loro mettendo a bilancio cifre inferiori a quelle necessarie. Per non parlare degli incredibili errori collezionati da Pigliaru e Paci quando hanno chiuso l’accodo capestro sul bilancio con il governo nazionale. Quest'anno, noi sardi pagheremo, con la supina acquiescenza della Giunta e della maggioranza, la bellezza di 680milioni di accantonamenti, eccolo il vero buco. E a farne le spese saranno i sardi che dovranno mettere mano al portafogli per ripagare i gravi errori di calcolo di una Giunta Regionale un po sbandata e che ha evidentemente grandi difficoltà a gestire i problemi della Sardegna.

* responsabile del Centro studi dei Riformatori Sardi
11:04
Martedì mattina, la bambina, ricoverata all´ospedale Santissima Annunizata di Sassari, è stata trasportata a bordo di un Falcon 900 Easy, per poi essere trasferita all’ospedale Meyer di Firenze
17:38
«Da Zavattaro a Moirano, Pigliaru conferma scelta su manager non sardo», sottolinea il coordinatore regionale Ugo Cappellacci. «Nomina manager non fa chiarezza sul caos politico», rilancia il capogruppo forzista in Consiglio Regionale Pietro Pittalis
23/9/2016
Il Labirinto, Associazione per la tutela della Salute Mentale,impegnata nel chiedere l’applicazione della legge sulla Riforma Psichiatrica, sollecita le Istituzioni preposte, a prendere posizione nei confronti di chi, pare stia mettendo in atto un tentativo di smantellamento dei Servizi rivolti ai Sofferenti Mentali, ad Alghero
12:08
Con la nomina di Fulvio Moirano alla guida dell’Azienda per la tutela della salute si mette finalmente la parola fine sull’imbarazzante telenovela che ha accompagnato la fase preliminare all’accorpamento delle attuali Asl in un’unica azienda regionale. L’Ats, purtroppo, nasce zoppa per colpa dei partiti del Centrosinistra, che hanno man mano svuotato di contenuti l’idea di Asl unica regionale avanzata per la prima volta dai Riformatori. Con queste premesse, è lecito essere scettici sui risultati che la riforma sarà in grado di produrre
23/9/2016
Duro sfogo dell´assessore ai Lavori pubblici Paolo Maninchedda sulla nomina del primo direttore generale dell´Asl Unica sarda, Fulvio Moirano
23/9/2016
Domenica 25 settembre in piazza d´Italia ci sarà la Giornata del Ciclamino, organizzata dalla Gils per informare, sensibilizzare e raccogliere fondi per la ricerca contro questa patologia altamente invalidante
23/9/2016
La nomina è arrivata attorno alle ore 12 di oggi dalla Giunta Regionale. Nominata Graziella Pintus direttore generale dell’Azienda ospedaliera Brotzu ed individuato Giorgio Sorrentino come direttore generale dell’Azienda ospedaliero-universitaria di Cagliari
© 2000-2016 Mediatica sas