Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziesardegnaOpinioniSanitàSanità allo sbando, la rete ospedaliera si è già arenata
Franco Meloni 2 gennaio 2016
L'opinione di Franco Meloni
Sanità allo sbando, la rete ospedaliera si è già arenata


La rete ospedaliera, tanto sbandierata da Pigliaru e Arru, è ancora al palo. L'unica cosa che questa Giunta è stata in grado di fare è mettere le mani nelle tasche dei sardi, dopo ventiquattro mesi inconcludenti. Chissà se sarà vero che non è stata approvata nella riunione di Giunta di fine anno, perché non c’era ancora il parere della conferenza dei sindaci. A noi sembra invece che la ragione sia il ripensamento legato alle modalità di approvazione che l'assessore Arru riteneva potesse essere una semplice delibera di Giunta mentre, piano piano, avanza la realizzazione che dovranno passare in Consiglio Regionale.

Infatti la norma che avrebbe consentito la scorciatoia, cioè un semplice passaggio in Commissione invece che in aula, questa maggioranza di dilettanti allo sbaraglio se l'e abolita da sola abrogando la legge 21 del 2012. Cioè, si sono aboliti la norma che gli serviva per approvare rapidamente la rete ospedaliera, ma senza accorgersene, come si desume facilmente dal fatto che hanno portato il provvedimento in Giunta con la dizione “approvazione definitiva”. Definitiva de ghe? L’unica cosa certa è che a due anni, dunque quasi a metà mandato, questa Giunta Regionale non è stata ancora in grado di produrre uno straccio di documento e di riforma della sanità, ma (per ora) solo aumenti di tasse e un'evidente incapacità di ridurre gli sprechi che loro stessi dichiarano essere presenti nel sistema.

Non esiste nessun buco da ripianare rispetto agli anni scorsi, l'unico buco l'hanno creato loro mettendo a bilancio cifre inferiori a quelle necessarie. Per non parlare degli incredibili errori collezionati da Pigliaru e Paci quando hanno chiuso l’accodo capestro sul bilancio con il governo nazionale. Quest'anno, noi sardi pagheremo, con la supina acquiescenza della Giunta e della maggioranza, la bellezza di 680milioni di accantonamenti, eccolo il vero buco. E a farne le spese saranno i sardi che dovranno mettere mano al portafogli per ripagare i gravi errori di calcolo di una Giunta Regionale un po sbandata e che ha evidentemente grandi difficoltà a gestire i problemi della Sardegna.

* responsabile del Centro studi dei Riformatori Sardi
22/7/2016
L´isola è la prima ad aver recepito l’intesa della Conferenza delle Regioni sui percorsi diagnostici terapeutici assistenziali per persone con malattie infiammatorie croniche dell´intestino e malattie reumatiche infiammatorie ed autoimmuni
22/7/2016
«Il mancato pagamento delle prestazioni dell’Aias da parte delle aziende sanitarie regionali sta creando sconcerto e sconforto in 1240 dipendenti qualificati che lavorano nelle 43 strutture regionali e che aspettano cinque mensilità di retribuzione», dichiara Marco Tedde, vicecapogruppo di Forza Italia in Consiglio Regionale
22/7/2016
Nel giro di qualche settimana la rete sarà costituita dai presidi di soccorso e in totale da 11 defibrillatori posizionati in punti strategici della città e delle frazioni
22/7/2016
Quanti, al 31 dicembre 2015, erano in possesso del riconoscimento di handicap grave, potranno inoltrare istanza per la predisposizione di un piano personalizzato di sostegno
© 2000-2016 Mediatica sas