Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziealgheroSpettacoloTeatro › Ad Alghero l´anno nuovo comincia con Inscena-T
A.B. 2 gennaio 2016
Una terza edizione fitta di appuntamenti, da domenica 3 a mercoledì 6 gennaio, curata dal centro teatrale Spazio-T e realizzata con il sostegno del Comune di Alghero, della Fondazione Meta e quest´anno in collaborazione con la libreria-vineria Cyrano e la rete #giovaniidee di Sardegna Teatro
Ad Alghero l´anno nuovo comincia con Inscena-T


ALGHERO – Da domenica 3 a mercoledì 6 gennaio, torna ad Alghero la rassegna di nuovo teatro curata dal centro teatrale Spazio-T e realizzata con il sostegno del Comune di Alghero, della Fondazione Meta e quest'anno in collaborazione con la libreria-vineria Cyrano e la rete #giovaniidee di Sardegna Teatro. “Dedicata al teatro off italiano la rassegna – dichiara la direttrice artistica Chiara Murru - nasce dal desiderio di portare in Sardegna compagnie e spettacoli di grande valore artistico, nel tentativo di far circuitare il talento e le idee, con una particolare attenzione ai giovani, artisti e pubblico, per un'offerta teatrale che trasformi Alghero e il suo bellissimo teatro in un polo culturale-teatrale di alto livello”.

Lo Spazio-T inaugura così per la terza volta consecutiva il nuovo anno, con un fitto programma di appuntamenti. Ad aprire la rassegna Inscena-T, domenica, alle ore 19, con il consueto Aperi-T che, per l'occasione, ospita il talento dell'attore Felice Montervino ed il suo Storie di ordinaria fobia, prodotto da Batisfera Teatro. Dopo l'assaggio teatrale e quello eno-gastronomico offerto dopo lo spettacolo, la serata prosegue al Teatro Civico, con la presentazione di Apollo, l'ultimo lavoro discografico di Mattia Uldanck, previsto alle 21.30 con ingresso libero. Il giorno seguente, alle ore 16, avrà luogo il primo dei tre caffè teatrali con artisti e registi nella libreria-vineria Cyrano. La regista Susanna Mannelli (Botti du Schoggiu) e l'attore Valentino Mannias (Sardegna Teatro) si raccontano davanti ad un caffè, prima dei rispettivi spettacoli. Sarà Gretel e tutti gli altri lo spettacolo della compagnia carlofortina previsto il 4 gennaio al Teatro Civico, alle ore 17, ad inaugurare la sezione Teatro Ragazzi della rassegna, con uno spettacolo adatto a tutti. Si continuerà alle 20.30, con Giovanna detta anche primavera, spettacolo prodotto dalla rete #giovaniidee di Sardegna Teatro con protagonista Valentino Mannias (premio Hystrio alla vocazione 2015) in scena insieme a Luca Spanu ed a Giaime Mannias.

Ed opo le compagnie nostrane, sarà la volta degli ospiti. Martedì 5, alle ore 20.30, salirà sul palco del Teatro Civico il talento di Chiara Favero, intensa protagonista di Madame Bovary, monologo scritto e diretto da Luciano Colavero, impegnato nei giorni precedenti allo Spazio-T con un laboratorio di recitazione e drammaturgia. Il regista incontrerà il pubblico il giorno dello spettacolo, alle ore 16, sempre da Cyrano. Mercoledì 6, a chiudere la rassegna, arriva Francesco Pompilio con il suo Popolo Bue, spettacolo adatto a tutti, finalista al Roma Fringe Festival 2012, tratto da La fattoria degli animali di George Orwell, al Teatro Civico, alle 20.30. Anche Pompilio berrà un caffè in compagnia del pubblico algherese, il giorno 6, alle ore 16, da Cyrano. Per l'intera durata della rassegna, Inscena-T 2016 presenterà nel foyer del teatro Postcards–cartoline dall'attesa, video-installazione dell'artista piacentina Eleonora Marzani, del collettivo internazionale Cassiopeia Performing Arts, realizzata ad Alghero a giugno. Il biglietto unico costa 5euro ed il botteghino del teatro sarà aperto dalle 11 fino a 15 minuti prima dell'inizio dello spettacolo. Per ulteriori informazioni e prenotazioni, si può telefonare ai numeri 349/1389151 o 329/5684272.

Nella foto: Chiara Favero
9:13
In programma questa sera lo spettacolo “Matrici–Un rito”, della compagnia “F.pl femminile plurale”
27/8/2016
Si intensifica l’offerta formativa teatrale dell’Assessorato Comunale alle Politiche Sociali e Giovani, che propone un nuovo laboratorio
© 2000-2016 Mediatica sas