Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziecagliariOpinioniRegioneSu crisi è facile sparare i numeri a vanvera
Silvio Lai 4 gennaio 2016
L'opinione di Silvio Lai
Su crisi è facile sparare i numeri a vanvera


Che la Sardegna non sia uscita ancora dalla crisi economica, lo vede anche un bambino, ma sparare numeri a vanvera, in contraddizione con quelli di Istat o Banca d’Italia, solo per dare a Pigliaru le colpe di chi lo ha preceduto, è davvero ridicolo. Il vero deciso cambio di rotta la Sardegna lo ha fatto quando ha mandato a casa il disastroso governo del centrodestra. Alla giunta attuale è spettato e spetta il compito di cercare di rimediare ai danni fatti da quel governo regionale che lo stesso Cicu non ha, con opportunismo, mai avuto il coraggio di difendere.

Le parole chiave di quella scellerata stagione sono state indebitamento, bugie e, appunto, disastri. È purtroppo vero che paghiamo ancora scelte insensate ma è altrettanto vero che la giunta Pigliaru sta mettendo le basi per uscire dalle difficoltà attuali. La Sardegna non corre ma ha di sicuro cambiato rotta verso il sereno. Lo dice Banca d'Italia nel suo più recente aggiornamento tendenziale, sia sul fronte delle famiglie che su quello delle imprese. Lo confermano i dati ISTAT elaborati da alcuni centri studi nazionali secondo i quali la Sardegna nel 2015 ha avuto un incremento di oltre 18 mila occupati facendo registrare, con un più 3,3%, la terza migliore performance tra le regioni italiane in quanto a creazione di nuovi posti di lavoro dietro a Basilicata (più 3,50%) e Puglia (più 3,39%).

Certo, le difficoltà esistono ma ci piace pensare che la nostra regione sappia reagire così come stanno facendo gli imprenditori del Nord Sardegna che hanno deciso di dare un contributo concreto per mantenere le rotte low cost. Quello è un esempio di come si possa cercare di superare le difficoltà legate all’insularità lavorando tutti insieme per raggiungere un obiettivo. Di sicuro l’esempio non può arrivare da chi prima ha creato i buchi di bilancio e si è esposta alle procedure di infrazione dell’Unione Europea per poi avere il coraggio di parlare di rottura di interlocuzioni e/o mediazioni.

*Senatore Pd
29/4/2017
E’ inutile che mandi patetici comunicati con il suo “lo ho detto e lo ripeto”, l’assessore Paci e la Giunta Pigliaru sono stati bocciati prima dai numeri, poi dalla Corte Costituzionale e ora anche dalla Corte dei Conti
29/4/2017
Il 2 maggio, si riuniscono la Prima Commissione Autonomia (alle ore 15) e la Quarta Ambiente (alle 16.30). All’ordine del giorno, l’audizione degli Ordini degli ingegneri e degli architetti e del Collegio dei geometri
29/4/2017
«Difficoltà dovute a norme completamente nuove. Lavoriamo per superarle e garantiamo trasparenza dei conti pubblici», dichiara l´assessore regionale del Bilancio
29/4/2017
Entro maggio è prevista la sottoscrizione del primo accordo di programma. Intanto, Nuoro, ha ospitato un incontro per la verifica dell´iter, con la presenza degli assessori regionali degli Affari generali Filippo Spanu e della Cultura Giuseppe Dessena
28/4/2017
«Le Regioni devono unire le forze per rivendicare i propri diritti con il governo», ha dichiarato il vicepresidente regionale Raffaele Paci, che ha partecipato alla due giorni di approfondimento organizzata dal Consiglio regionale in collaborazione con la Conferenza dei presidenti delle assemblee legislative delle Regioni e delle Province autonome
© 2000-2017 Mediatica sas