Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziealgheroPoliticaPolitica › Compensi Meta, la verità dei Cinque Stelle
S.A. 5 gennaio 2016
Dopo gli articoli di stampa dei mesi scorsi riguardanti un acceso scambio di accuse tra l'assessore Cherchi e alcuni esponenti di Forza Italia, il Movimento Cinque Stelle di Alghero presenta un'interrogazione
Compensi Meta, la verità dei Cinque Stelle


ALGHERO - Tra i due litiganti, il terzo presenta l'interrogazione. Così, nella "bagarre" a mezzo stampa avvenuta nei mesi scorsi, tra l'assessore dei Lavori Pubblici di Alghero e l'ex presidente della Fondazione Meta [LEGGI], intervengono i due consiglieri comunale del Movimento Cinque Stelle.

I pentastellati Ferrara e Porcu riportano sui "binari" istituzionali il botta e risposta mediatico tra Cherchi e Delogu, con il primo che accusava pubblicava il secondo di percepire emolumenti nel periodo trascorso alla guida della partecipata che gestisce gli eventi culturali e turistici in città. Compensi da sempre smentiti dall'attuale portavoce di Forza Italia e dall'intero gruppo politico azzurro.

I Cinque Stelle vogliono fare chiarezza sull'episodio e hanno protocollato stamane (martedì) un'interrogazione sull'argomento. Al sindaco chiedono «lumi su quanto affermato dall'assessore, ovvero i compensi percepiti dal Presidente della Fondazione Meta e, dell'eventuale, contestuale carica di Direttore dallo stesso rivestita».

Nella foto: Ferrara e Porcu in Aula
25/6/2016
Dal Regno Unito, un sogno, un progetto della mia generazione e prima di Spinelli (e ancora prima di Churchill), che ha dato all’Europa 70 anni di pace, spazzato in una notte da un voto popolare. I vecchi hanno deciso il futuro dei giovani. Ci sarà da ricostruire. E da riflettere
25/6/2016
E´ stata costituita un´associazione, di cui fa parte integrante l´omonimo movimento identitario sardo non indipendentista e non italianista, che propone «un programma realizzabile»
24/6/2016
La scelta di uscire dall’Unione è un segnale che io ritengo profondamente sbagliato, ma chiaro e forte
24/6/2016
All’euroscetticismo dobbiamo rispondere con l’euro-certezza, l’euro-fiducia. Un contropensiero, un movimento coeso e diffuso, che si regga su un sistema europeo nuovo, sul piano sociale, economico, politico
© 2000-2016 Mediatica sas