Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziealgheroPoliticaPolitica › Compensi Meta, la verità dei Cinque Stelle
S.A. 5 gennaio 2016
Dopo gli articoli di stampa dei mesi scorsi riguardanti un acceso scambio di accuse tra l'assessore Cherchi e alcuni esponenti di Forza Italia, il Movimento Cinque Stelle di Alghero presenta un'interrogazione
Compensi Meta, la verità dei Cinque Stelle


ALGHERO - Tra i due litiganti, il terzo presenta l'interrogazione. Così, nella "bagarre" a mezzo stampa avvenuta nei mesi scorsi, tra l'assessore dei Lavori Pubblici di Alghero e l'ex presidente della Fondazione Meta [LEGGI], intervengono i due consiglieri comunale del Movimento Cinque Stelle.

I pentastellati Ferrara e Porcu riportano sui "binari" istituzionali il botta e risposta mediatico tra Cherchi e Delogu, con il primo che accusava pubblicava il secondo di percepire emolumenti nel periodo trascorso alla guida della partecipata che gestisce gli eventi culturali e turistici in città. Compensi da sempre smentiti dall'attuale portavoce di Forza Italia e dall'intero gruppo politico azzurro.

I Cinque Stelle vogliono fare chiarezza sull'episodio e hanno protocollato stamane (martedì) un'interrogazione sull'argomento. Al sindaco chiedono «lumi su quanto affermato dall'assessore, ovvero i compensi percepiti dal Presidente della Fondazione Meta e, dell'eventuale, contestuale carica di Direttore dallo stesso rivestita».

Nella foto: Ferrara e Porcu in Aula
23/8/2016
iRS lancia un appello alla società sarda e alle istituzioni chiedendo di partecipare alla manifestazione e di sostenere attivamente la campagna internazionale per l´Amnistia in merito ai fatti politici in Corsica
23/8/2016
Quella del 2016 non verrà ricordata solamente come l´estate peggiore per il servizio di igiene urbana, per l´incuria ambientale e la procurata fuga di Ryanair, ma anche come quella della più inconsistente programmazione turistico-culturale di sempre
22/8/2016
Intitolando a Francesco Cossiga una strada al centro di Sassari il sindaco Nicola Sanna ha dato simbolicamente il via alla storicizzazione della sua figura politica, proprio mentre sta per essere pubblicato il diario quotidiano del settennato e un vasto carteggio con Giulio Andreotti. Pubblichiamo la versione integrale del discorso tenuto da Pasquale Chessa, curatore scientifico dell’archivio Cossiga. Archivio che gli specialisti della Camera dei deputati hanno appena finito di ordinare
22/8/2016
Nella notte tra il 14 e il 15 agosto è stato cambiato il nome ad una delle strade più importanti di Sassari: Corso Vittorio Emanuele II ´Re d´Italia´ è diventata Corso Vittorio Emanuele II ´Assassino di Sardi
© 2000-2016 Mediatica sas