Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziesardegnaCulturaScuola › «Più diritti per gli studenti sardi»
S.A. 6 gennaio 2016
A dirlo è l´assessore della Pubblica Istruzione Claudia Firino che spiega le agevolazioni per gli studenti sardi
«Più diritti per gli studenti sardi»


CAGLIARI - «I tre milioni di euro stanziati dalla giunta per abbattere i costi legati al fitto casa per gli universitari sono un ulteriore sostegno al diritto allo studio. Per questo motivo abbiamo modificato i criteri di ammissibilità rispetto al 2014, affinché fossero semplificati e più inclusivi. La determinazione delle soglie dei Cfu sono state modificate raggrupprando gli anni successivi al primo, rielaborando i criteri del bando precedente in base a medie che fossero equilibrate e quanto più favorevoli agli studenti».

A dirlo è l'assessore della Pubblica Istruzione Claudia Firino, rispondendo all'associazione Unica 2.0. «La volontà di andare incontro alle esigenze degli universitari è evidente anche nella scelta di sollevare la soglia minima Isee da 30 a 35 mila – ha proseguito l'Esponente della giunta – e ancora nella riduzione della votazione minima di scuola secondaria di secondo grado che è stata portata da 80 a 70/100, mentre quella di diploma di laurea è scesa da 95 a 90/110»". L'assessore Firino rassicura gli studenti: «Stiamo facendo ulteriori verifiche e siamo pronti a intervenire qualora dovessero emergere situazioni particolari per alcuni corsi di laurea».

Nella foto: Claudia Firino
20/4/2018
Il progetto internazionale “The Holocaust and The Righteous”, creato dalla professoressa Daniela Tilloca, permetterà agli allievi della Scuola Media dell´Istituto comprensivo n.3, dei plessi Via Biasi e Santa Maria la Palma , di incontrare i loro compagni della scuola “1st Junior High school of Byron, Gymnasio Karea” di Atene, che visiteranno la Riviera del corallo lunedì 23 aprile
19/4/2018
L’Istituto tecnico “A.Roth” di Alghero è la prima scuola del nord Sardegna con il progetto Fab lab: la scuola si apre al territorio
© 2000-2018 Mediatica sas