Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziealgheroPoliticaAeroporto › Ryanair, l'urlo dei Sindaci: così precipitiamo
S.O. 14 gennaio 2016 video
E´ il sindaco di Alghero, che interpretando il sentimento degli amministratori del nord ovest della Sardegna, incalza l´assessore regionale ai Trasporti, Massimo Deiana, in occasione della chiamata alle armi di Nicola Sanna per sostenere e incentivare il trasporto aereo low cost. Le sue parole a Palazzo Ducale
Ryanair, l'urlo dei Sindaci: così precipitiamo


ALGHERO - Nonostante le polemiche di questi giorni e le tante richieste indirizzate a smuore gli uffici regionali (l'ultima quella di Renato Soru [LEGGI]), l'assessore ai Trasporti, Massimo Deiana, non si sposta di una virgola. Si toglie qualche sassolino dalla scarpa, sottolinenando ancora una volta le responsabilità che hanno portato alla delicata situazione (legge 10 del 2010 della giunta Cappellacci), ma davanti agli amministratori del nord ovest Sardegna riuniti a Palazzo Ducala in occasione della chiamata alle armi di Nicola Sanna, sindaco di Sassari, ripete quanto dichiarato a più riprese. Sarebbe troppo rischioso intervenire oggi con misure a sostegno delle compagnie di gestione per incentivare le low cost, così si attende il pronunciamento dell'unione europea (la speranza è che arrivi entro gennaio).

Posizione nota, ma non del tutto digerita dai sindaci. Nel frattempo, infatti, solo dall'aeroporto di Alghero mancano all'appello 14 rotte per la stagione estiva e nessun nuovo vettore, a differenza di Cagliari [LEGGI], ha ancora annunciato nuove tratte. «Abbiamo di fronte l'estate e l'unico dato certo è l'assenza di quattordici rotte importanti dall'aeroporto di Alghero, oltre alla mancanza di una strategia complessiva dovuta alla non approvazione di un Piano regionale dei trasporti. Il compito di una Regione dovrebbe essere quello di leggere gli orientamenti europei e agire. Questo non sta avvenendo ma non possiamo fermarci perchè è in gioco il futuro e lo sviluppo di un intero territorio» l'ha incalzato Mario Bruno.

«Chi si assume l'onere di governo non può stare fermo - ha sottolineato - lo siamo rimasti due anni per tanti comprensibili problemi, ma in un sistema dove cambia velocemente anche il mercato ci deve essere una garanzia del mantenimento delle rotte, in assenza di una vera diversificazione che oggi manca. Penso sia compito di un amministratore, magari anche col conforto del Parlamento sardo, agire. Perchè c'è un bene più grande che è lo sviluppo del nostro territorio. Stando fermi precipitiamo - ha detto Mario Bruno rivolgendosi agli amministratori locali e all'assessore regionale ai Trasporti - apprezzo tutti gli sforzi ma mi attendo un atteggiamento più coraggioso da parte della Regione, perchè stiamo parlando degli interessi della Sardegna che in questo momento devono essere assunti con forza e determinazione».

L'ultimo pensiero del sindaco di Alghero è rivolto al mondo imprenditoriale, presente all'incontro di Sassari con il presidente della Camera di Commercio, Gavino Sini, che all'indomani dell'incontro svoltosi qualche settimana fa a Sant'Anna ha dato avvio al fondo per il sostegno dei voli dall'aeroporto di Alghero. Un'iniziativa che ha incassato, tra gli altri, il sostegno di IsolaMedia Sardegna, il primo network di quotidiani esclusivamente online dell'Isola che sui propri canali rilancia tutte le possibilità attualmente offerte a privati e imprenditori per poter sostenere concretamente il calendario voli di Alghero. «E' un fatto nuovo e lodevole da salutare positivamente. Un segnale di grande maturità e apertura di una classe dirigente che va aldilà dell'importo effettivamente raggiungibile» ha concluso Bruno.

26/8/2016
Nuova immagine dell'Aeroporto ad Alghero, da qualche settimana la rinnovata facciata a firma del Mirto Zedda&Piras. Il tre settembre l'inaugurazione dell'area commerciale completamente riqualificata
26/8/2016
Occhi puntati questa sera ad Alghero dove si riuniranno sindaci, mondo delle imprese e rappresentanti sindacali. Nel frattempo la posizione di Cgil, Ugl e Uil è chiara e battagliera: stop alla privatizzazione Sogeaal
27/8/2016 video
Sarà un tavolo col Presidente Francesco Pigliaru in programma mercoledì 31 agosto a dirimere le numerose perplessità sollevate sulla privatizzazione Sogeaal in occasione del partecipato incontro svoltosi a Sant´Anna. Le parole di Mario Bruno
© 2000-2016 Mediatica sas