Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziesardegnaCronacaAmbiente › Smaltimento rifiuti elettrici: Sardegna nona
A.B. 15 gennaio 2016
Sull´Isola, sono state raccolte 3430tonnellate di materiale gestito, pari a 3711000kWh di energia risparmiata e 34200tonnellate di Co2 non immesse nell´atmosfera
Smaltimento rifiuti elettrici: Sardegna nona


CAGLIARI - La Sardegna è nella top ten nazionale per quanto riguarda il trattamento di rifiuti elettrici ed elettronici. L'Isola è al nono posto in Italia con 3430tonnellate di materiale gestito, pari a 3711000kWh di energia risparmiata e 34200tonnellate di Co2 non immesse nell'atmosfera.

Questo, in base ai dati 2015 di Ecodom, Consorzio che si occupa di questo particolare settore di smaltimento. Nel dettaglio, si tratta di 1326tonnellate di R1 (frigoriferi e condizionatori), 2047tonnellate di R2 (lavatrici, lavastoviglie, cappe, forni, scalda-acqua), 2tonnellate di R3 (televisori e monitor) e 19tonnellate di R4 (piccoli elettrodomestici, elettronica di consumo, informatica ed apparecchi di illuminazione).
18:38
Abbiamo il timore che si tratti dell’ennesimo annuncio che serve a distogliere l’attenzione dalla paralisi dell’amministrazione. Auspichiamo che le chiacchiere siano finite e sia giunta l’ora dell’azione amministrativa concreta
19/1/2017
Il forte vento di ieri mattina ha fatto cadere un vecchio albero di pino dal giardino di fronte l’istituto del liceo scientifico “Europa Unita” danneggiando una parte del recinto. Una situazione più volte segnalata dal consigliere Davide Tellini
19/1/2017
A chiedere le dimissioni dell’assessore all’Ambiente e del direttore generale della Protezione civile sarda è Paolo Truzzu, consigliere regionale di Fratelli d’Italia-An
18/1/2017
Onde che sembrano spazzare via la spiaggia di Balai. A seguito del vento di grecale cresciuto questa mattina, il mare ha cominciato a gonfiarsi con vistose onde alte fino a sei metri finendo prima sulla battigia e poi invadendo l’intera spiaggia
17/1/2017
Entro luglio le singole regioni dovranno recepire la legge che introduce i LEPTA, ossia il livello minimo omogeneo in tutto il territorio nazionale per lo svolgimento delle attività che il Sistema nazionale è tenuto a garantire
© 2000-2017 Mediatica sas