Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziealgheroOpinioniTrasportiIl fondo non diventi la tassa Ryanair
Gianni Simula 15 gennaio 2016
L'opinione di Gianni Simula
Il fondo non diventi la tassa Ryanair


L'addio, quasi certo, a una parte consistente dei voli che la compagnia Ryanair è decisa a sopprimere e che in questi ultimi anni hanno collegato la Sardegna all'Europa, di fatto aprendo nuovi orizzonti al panorama turistico regionale, da sempre martoriato in tema di trasporti, si colora in queste ultime ore di curiose prese di posizione e di indisponenti dichiarazioni, che arrivano da più parti, per dirla alla sassarese "a babbo morto". Encomiabile la raccolta fondi del mondo imprenditoriale del Nord Sardegna, che vista la straordinarietà e l'emergenza venutasi a creare, resta nell'immediato un percorso percorribile, ma alquanto disperato. Confesercenti non è contraria a questo tipo di operazione, anzi invita le imprese e i privati che possono partecipare alla raccolta, ad agire senza indugio, affinché non si lasci intentata nessuna possibile soluzione al problema.

Ciò che però ci sentiamo di rimarcare come associazione, è il pericolo che questo tipo di operazione possa trasformarsi in un arma a doppio taglio, penalizzando ulteriormente le imprese e l'intera Sardegna. La raccolta fondi, a nostro avviso, è un metodo pericoloso che in futuro potrebbe aprire strade e scenari, in cui le migliori offerte porterebbero il mondo delle imprese a confrontarsi in competizioni territoriali, per accaparrarsi i servizi di questo o di quel vettore. Non possiamo, di fatto, accettare in alcun modo che a causa dei fallimenti della politica, siano le imprese a pagare l'ennesima "nuova" imposta, la "tassa Ryanair". Non possiamo accettare, in alcun modo, gli applausi ipocriti di una politica regionale che si rallegra quando le imprese si mettono in gioco, senza da parte sua aver messo in moto neppure un neurone per trovare uno straccio di soluzione, al "problema". Soluzioni, che in queste ultime ore, saltano magicamente fuori dal cilindro di un europarlamentare, che destatosi dal torpore di Bruxelles indica la strada ai distratti professori della politica regionale.

Politica regionale che, a quanto pare, non sfrutta tutti gli strumenti di cui dispone per mettere in atto azioni efficaci sul tema trasporti, e dal 2015 in poi, dispone di 30 milioni di euro all'anno per garantire in vari modi la famosa "continuità territoriale" che deve riguardare, secondo noi, non solo il territorio nazionale ma anche quell'Europa spesso citata nelle progettazioni e nei programmi altisonanti, di turismo globale. Continuità, che per noi Sardi dovrebbe essere un sacrosanto diritto e in alcun modo un privilegio da pagare a caro prezzo. Infine, pur consapevoli che "i buoi sono già scappati dal recinto" ci auguriamo che la Sardegna possa ancora usufruire della opportunità di una o più offerte low cost, da qualunque compagnia esse arrivino, che permettano ai Sardi e alla nostra isola di essere parte del mondo e non un mondo a parte.

*Per Confesercenti province di Sassari-Gallura
8:57
Deiana tira dritto nella sua scelta di lasciare che il comparto dei trasporti si autogoverni, giudicando positivamente l’ipotesi della fusione delle società di gestione ma auspicando che essa avvenga senza che lui si trovi costretto a fare il suo lavoro
27/9/2016
Volotea da e per Alghero su giugno-settembre del prossimo anno ripropone Genova bisettimanale, Venezia diventa trisettimanale (con terzo volo solo ad agosto); così come Verona che avrà tre collegamenti alla settimana
15:14
Possibili disagi dalle ore 21 di giovedì 29 alle 21 di venerdì 30 settembre. Servizi minimi garantiti nelle fasce orarie di maggiore afflusso
27/9/2016
Lo ha detto poco fa il deputato di Unidos Mauro Pili subito dopo la comunicazione che nessuna offerta è stata fatta per l’acquisto dell’aeroporto di Alghero
27/9/2016
Queste le parole dell´eurodeputato del PPE Salvatore Cicu sul nuovo esito negativo emerso dalla gara per la privatizzazione dell´aeroporto di Alghero
28/9/2016
Uiltrasporti chiede anche un tavolo tecnico e un'apertura maggiore con i sindacati nelle fase di interlocuzione per lo scalo algherese. Più dura la Cgil Trasporti che chiede le dimissioni del management Sogeaal
27/9/2016
Lo ribadisce il sindaco di Alghero Mario Bruno che chiede alla Regione di ricapitalizzare l´aeroporto di Alghero su cui nemmeno nella scadenza odierna ci sono state offerte da parte dei privati. E invoca gli incentivi per i low cost per rilanciare le rotte Ryanair
27/9/2016
E´ viale Trento che deve farsi carico di creare il sistema aeroportuale sardo, aprendo successivamente anche agli investimenti privati ma senza commettere l’errore di mettere una parte così strategica della nostra rete di collegamenti nelle mani di qualche avventuriero desideroso soltanto di accaparrarsi il monopolio sui cieli dell’Isola
29/9/2016
«Il ministro Madia e la Giunta regionale devono smetterla con queste trovate: l´aeroporto di Alghero va privatizzato senza se e senza ma. Ogni altra strada porterà allo spreco di denaro pubblico e alla probabile chiusura dello scalo». Lo dice il coordinatore regionale dei Riformatori sardi
13:36
Illustrata la nuova linea di trasporto pubblico a Cagliari, che viaggerà dall´Ospedale Binaghi, in Via Is Guadazzonis, all´Università, in Via Sant’Ignazio da Laconi
27/9/2016
Così Marco Tedde, vice-capogruppo di Forza Italia-Sardegna in Consiglio regionale commenta l’esito negativo sul bando per la privatizzazione dell’aeroporto di Alghero
© 2000-2016 Mediatica sas