Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziealgheroOpinioniAeroportoMa perché Sogeaal dovrebbe fallire?
Umberto Borlotti 15 gennaio 2016
L'opinione di Umberto Borlotti
Ma perché Sogeaal dovrebbe fallire?


Intervengo nuovamente per dissentire con il Sen Lai in merito al presunto fallimento della società per effetto di una possibile sentenza negativa della Commissione sull’indagine in corso. Questo perchè: Nella decisione della Commissione relativa alla prima indagine la Sogeaal e la RAS sono stati visti come una unica entità paragonabile ad un privato che avrebbe fatto similmente l’operazione di mercato; Non essendo cambiato l’azionariato della Sogeaal questa circostanza vale anche nella seconda indagine; Pertanto in caso di condanna il beneficiario finale, solo per Alghero, saranno i vettori beneficiari dei contributi a risarcire la Regione; Questa evenienza si è già verificata nella prima indagine dove, solo per una parte del co-marketing erogato dalla RAS alla Sogeaal e da questa a Meridiana e Germanwings, la sentenza di aiuto di stato non compatibile ha imposto la restituzione delle somme direttamente dai vettori.

Questo sicuramente non vale per Cagliari e Olbia dove la RAS non ha quote di maggioranza e pertanto il rischio vero è che le due società di gestione siano chiamate, in caso di condanna, a restituire i contributi ricevuti. Ma in altre sedi si parla anche che, mancando i contributi, la Sogeaal possa fallire perché non compenserebbe i costi erogati ai vettori. Ma anche questo è falso. Dal 2010 al 2013 la società ha ricevuto completamente i contributi che ha erogato ai vettori, e quindi nessuna posta passiva si è determinata come al contrario avvenuto nel periodo 2000-2008. Nel 2009 la RAS non ha erogato i contributi ma ha strutturato una ricapitalizzazione di 12 mln estromettendo gli Enti locali del territorio. Nel 2014 e 2015 la RAS non ha erogato contributi alla Sogeaal che a sua volta non ha contributato i vettori.

In sintesi nessuna cifra relativa ai mancati contributi regionali può iscriversi tra le perdite di bilancio che, sembrerebbe, possano determinare il vero fallimento della Sogeaal. In questi cinque anni si sono accumulate perdite rilevantissime di cui non si riesce ad avere totale contezza vista la mancanza di pubblicità degli ultimi due bilanci 2014 e 2015. Io credo che il proprietario RAS debba predisporre un ripianamento del capitale perso, valutare attentamente i motivi delle perdite di gestione degli ultimi 5 anni agendo di conseguenza e mettere, per il momento, in sicurezza la società e poi agire sulla base della sentenza che verrà pubblicata. Ricordo che nel caso Charleroi la società di gestione e il vettore vennero condannati a restituire cifre rilevantissime ma dopo il ricorso alla Corte Europea vinsero. Non diamoci perdenti da subito, un territorio, centinaia di lavboratori e tante famiglie rischiano grosso.

*Umberto Borlotti, già direttore generale Sogeaal Alghero
21:18
Oggi il recentissimo decreto legislativo 175, entrato in vigore il 23 settembre, consente di prospettare uno scenario differente con un intervento di ricapitalizzazione totale della Società di gestione: la nota diffusa dalla Regione a qualche ora dal bando andato ancora deserto sulla privatizzazione
13:05
PILI | TEDDE | BRUNO | Niente da fare, il bando per la privatizzazione della società di gestione dell´aeroporto di Alghero giunto alla decima proroga va ancora deserto
17:20
La nuova data utile per le offerte dei privati sarà quella del 28 novembre come ufficializzato dal Cda di Sogeaal che in una nota annuncia un confronto con la Regione, alla luce delle nuova normativa sulla ricapitalizzazione delle società pubbliche
31/8/2016
Inizia in questi minuti un vertice che vedrà il presidente della Regione Autonoma della Sardegna Francesco Pigliaru accogliere a Cagliari i sindaci di Alghero, Sassari, Nuoro, Bosa e Modolo in rappresentanza di oltre cento amministrazioni comunali. Sul tavolo, il futuro della società che gestisce il Riviera del Corallo
© 2000-2016 Mediatica sas