Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziealgheroOpinioniPoliticaAlghero deve ripartire dai giovani
Andrea Montis 19 gennaio 2016
L'opinione di Andrea Montis
Alghero deve ripartire dai giovani


Alghero, è ormai evidente, sta attraversando un momento di caos epocale. Ne sono esempio la miriade di interventi che impazzano sul web, da cui traspare l’interesse prettamente personalistico del soggetto o dell’area politica che li partorisce, tesi alla sola ricerca del consenso e spesso sconnessi dalla realtà dei fatti che, pur se legittimata da regole, leggi e regolamenti ben precisi, viene puntualmente stravolta. Si dice tutto ed il contrario di tutto per il banale, ma quanto mai attuale concetto del “partito preso” (se si ha quantomeno un’idea in testa), o peggio ancora per meri interessi particolari. Si ritardano prese di posizione che, se prese tempestivamente, potrebbero contribuire alla risoluzione di problematiche di estrema delicatezza - leggasi voli low cost - e da cui deriva la sopravvivenza di interi territori esclusivamente per mere opportunità che definire politiche sarebbe uno sfregio a chi la Politica la intende come offerta di sé e delle proprie capacità al prossimo, indifferentemente dai vantaggi che se ne potrebbero trarre.

Ne consegue che qualsiasi tentativo di coinvolgere amici, parenti, conoscenti a quello che ritengo uno degli aspetti fondamentali della vita, cioè La Politica, diventa impresa ardua. Volendo dire la verità, oggi la gente è completamente disaffezionata e vive ormai la “politica” come un qualcosa di lontano, di sporco, di falso. In questo totale marasma i primi a farne le spese sono proprio i cittadini (impotenti spettatori e spesso ignari padroni di una sovranità non rispettata o mal gestita), ma non vanno dimenticate anche tutte le persone che, nel fare politica e nel tentativo di occuparsi con trasparenza di quella che è la “cosa pubblica”, vengono spesso additate o catalogate con superficialità e con il modaiolo concetto del “sono tutti uguali”.

Non siamo tutti uguali e anche se sicuramente non si riuscirà a convincere chi ormai nell’invecchiare si è abituato/adattato a certi comportamenti, proviamo quantomeno a far innamorare del bene comune i nostri giovani. Proviamo a ristabilire un contatto tra società e istituzioni educando magari le nuove generazioni alla buona politica, mettendo in campo azioni concrete. Provenire dalla “società civile”, che non significa proprio niente come spesso invece cercano di far credere alcune formazioni così dette “di cambiamento”, non può essere il presupposto sufficiente per essere dei buoni amministratori se non si ha una coscienza matura derivante da una formazione di base che miri al senso di responsabilità, soprattutto verso gli altri. Il rinnovamento, che non dev’essere rottamazione, va accompagnato. Per questo, come Riformatori, ci faremo promotori affinché il Comune di Alghero possa dotarsi di un Consiglio Comunale dei Ragazzi. Per loro sarà necessario impegnarsi affinché venga favorita quella crescita socio culturale che oggi, a quanto pare, manca.

* per Coordinamento cittadino dei Riformatori Sardi di Alghero
25/5/2016
Partecipato incontro ad Alghero sulla Rete Metropolitana del nord Sardegna, alla presenza delle massime autorità delle principali città dell´unione. Assente l´assessore Erriu con Forza Italia Alghero che spara a zero sulla riforma regionale e il sindaco Mario Bruno
22:32
«Altro che difesa di Renzi, la gente di li è presa in giro da nove anni», dichiara il consigliere regionale maddalenino dell´Upc Pierfranco Zanchetta, rispondendo alle parole del consigliere del Pd Gavino Manca
21:43
«Basta con chiacchiere ed invettive, lo scandalo non c´è», dichiara il consigliere regionale del Partito Democratico Gavino Manca, all´indomani della mancata scelta dell´isola gallurese quale sede del G7
26/5/2016
Così inizia l´ultimo atto del botta e risposta tra Forza Italia e Sardenya I Llibertat in merito alla Fondazione Meta, con il portavoce azzurro Delogu che si rivolge direttamente all´ex sindaco
25/5/2016
«Governo inaffidabile e Regione supina», attacca il consigliere regionale del´Upc Pierfranco Zanchetta. «Da Renzi neanche il buon gusto di un annuncio in un incontro formale», rilancia l´assessore regionale Paolo Maninchedda. "Schiaffo di Renzi alla Sardegna", chiosa il consigliere del Psd'Az Marcello Orrù
25/5/2016
La risposta di Sardenya I Llibertat non si fa attendere dopo le esternazioni del gruppo consiliare di Forza Italia in merito alla Fondazione Meta
25/5/2016
Il presidente della Regione Autonoma della Sardegna Francesco Pigliaru non si mostra preoccupato dalla decisione del Governo di effettuare il G7 in Sicilia e non nell´isola gallurese
25/5/2016
Per il consigliere regionale di Forza Italia l’assenza dell’assessore Erriu alla riunione sulla Rete metropolitana conferma di un clima che trascina l’intera isola nelle beghe congressuali del Pd sardo
24/5/2016
Al netto della fuffa mediatica, Pigliaru si comporta come un commissario liquidatore del Nord Sardegna, in nome e per conto del Governo, trattando metà dell’isola come se fosse una sorta di bad company da sacrificare a beneficio di altri territori
23/5/2016
Sabato 28 maggio, dalle ore 11 alle ore 18.40, e domenica 29, dalle ore 10.30 alle ore 18.50, sarà possibile conoscere gli interni di quella che fu una delle prime grandi fabbriche della Sardegna
© 2000-2016 Mediatica sas