Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziesardegnaCulturaLavoro › Mediatore culturale, bando in Sardegna
S.A. 21 gennaio 2016
Pubblicato da qualche giorno l’avviso dell’Agenzia regionale per il Lavoro relativo proprio alla messa a sistema dei servizi di mediazione culturale. Il bando sarà attivo fino al 31 dicembre del 2016.
Mediatore culturale, bando in Sardegna


CAGLIARI - Pubblicato da qualche giorno l’avviso dell’Agenzia regionale per il Lavoro relativo proprio alla messa a sistema dei servizi di mediazione culturale. Il bando sarà attivo fino al 31 dicembre del 2016.

Con le iscrizioni che perverranno all’Agenzia per il Lavoro verrà costituita una lista di mediatori interculturali, impiegabili per i servizi di mediazione in ambito sociale, scolastico, sanitario, del lavoro, e questure e tribunali. Possono richiedere l’iscrizione nell’elenco i cittadini italiani, gli appartenenti ad uno degli stati membri dell’Unione Europea, i cittadini extracomunitari in possesso di regolare permesso di soggiorno e dei requisiti richiesti dall’avviso (titoli di studio ed esperienza accumulata nel settore).

«La pubblicazione dell’avviso per i mediatori interculturali rappresenta il primo passo verso l’istituzionalizzazione di queste figure, in un momento in cui le loro professionalità sono ancora più preziose per permetterci di affrontare al meglio i fenomeni migratori che interessano anche la nostra regione. Siamo riusciti finalmente a superare le difficoltà determinate dalla complessa situazione istituzionale che si è determinata sia a livello nazionale, che a livello locale, per l’inquadramento dei mediatori che finora erano incardinati nelle amministrazioni provinciali. Un passaggio molto atteso non solo dai mediatori culturali, ma anche da noi» il commento dell’assessore regionale del Lavoro Virginia Mura.
17/10/2017
Rispondere al profluvio di comunicati imprecisi che arrivano dal centrodestra è un lavoro tanto noioso quanto inutile, ma quando tali comunicati finiscono per produrre informazioni errate e dannose per i cittadini non ci si può esimere dalla risposta
16/10/2017
Dura presa di posizione di Desirè Manca e Maurilio Murru in riferimento alla mancanza di comunicazione fra Sassari e Cagliari a discapito dei lavoratori: «Una pec della Regione Sardegna arriva al Comune di Sassari e nessuno la apre ma, soprattutto, nessuno si preoccupa del fatto che a Cagliari ad un tavolo di discussione così importante che affronta i temi del lavoro non c’è Sassari. Nessuno dice niente, nemmeno una telefonata. Ogni commento è superfluo, ma il fatto è grave, molto, e merita una spiegazione, subito»
16/10/2017
Il direttore generale dell’Agenzia, Massimo Temussi precisa che «la riapertura del Centro per l’impiego a Porto Torres è l’ennesimo tassello nella riorganizzazione del sistema di politiche attive per il lavoro che l’Aspal ha intrapreso dalla sua nascita, con la legge 9 del maggio dello scorso anno, che ha racchiuso sotto una gestione unitaria, con la regia regionale dell’Agenzia, tutti gli uffici territoriali del lavoro»
16/10/2017
Sabato, i lavoratori della miniera di bauxite hanno raggiunto gli operai del Geoparco che occupano il tetto di San Nicola da cinque giorni. L´incontro fra i due presìdi di protesta unisce due vertenze fondamentali per il territorio
© 2000-2017 Mediatica sas