Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziealgheroCronacaCronaca › Falsi blitz: assolto carabiniere algherese
S.A. 22 gennaio 2016
Assolto da tutte le accuse, il carabiniere Francesco Silanos, algherese di 39 anni arrestato nel 2008 con l´accusa di peculato, calunnia e spaccio. La sentenza ieri in tarda serata
Falsi blitz: assolto carabiniere algherese


ALGHERO - Assolti da tutti i capi di imputazione, in alcuni casi per non aver commesso il fatto, in altri perché il fatto non sussiste. È la clamorosa sentenza, dopo quasi dieci ore di camera di consiglio, nel processo d'appello al carabiniere Francesco Silanos, algherese di 39 anni arrestato nel 2008 con l'accusa di peculato, calunnia e spaccio.

La svolta ieri in tarda serata, quando la Corte d'Appello di Sassari ha cancellato il giudizio di primo grado, che condannava a 18 anni di carcere l'appuntato assistito dal legale Maurizio Serra. Stessa decisione per il collega Leonardo Riu, condannato a due anni di reclusione e difeso dall'avvocato Pietro Piras. Nelle scorse settimane il sostituto procuratore generale Sergio De Nicola aveva chiesto l'assoluzione [LEGGI]. Accolte le ragioni della difesa sull'inverosimilità della situazione: secondo la Corte non ci sarebbe stata alcuna ragione di credere che Silanos abbia organizzato i colpi, correndo rischi enormi senza poter trarre benefici.

I fatti risalgono al 2007 e 2008. Sulla vicenda si era interessata la Procura che aveva condannato in primo grado l'appuntato e un pregiudicato di Sennori per aver messo in scena dei falsi blitz antidroga per cui finirono in carcere sette persone [LEGGI]. Incalzato dagli inquirenti, il disoccupato aveva riferito al sostituto procuratore della Repubblica di essere stato un confidente del Silanos e di essere stato "usato" per alcune operazioni.
23/6/2017
Inchiesta clamorosamente ridimensionata. Revocate le misure cautelari nei confronti di Antonello Usai, Giansalvo Mulas e Giancarlo Chessa. Annullate quelle di Antonello Cuccureddu ed Efisio Balbina. Accolte tutte le richieste dei legali
24/6/2017
«Ieri pomeriggio intorno alle 14.30, si è reso necessario l’invio d’urgenza di un detenuto di nazionalità italiana presso il vicino pronto soccorso per aver ingerito plexiglass tanto che una volta giunti in ospedale è stato necessario che lo stesso venisse sottoposto ad intervento chirurgico», denuncia il segretario generale aggiunto dell’Osapp Domenico Nicotra
23/6/2017
Mercoledì pomeriggio, gli agenti del Commissariato di Pubblica sicurezza di Tortolì sono intervenuti per un litigio tra due uomini fra due africani e due 21enni ogliastrini, residenti a Tortolì ed a Villagrande
© 2000-2017 Mediatica sas