Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziealgheroEconomiaAeroporto › Da Alghero e Cagliari più tasse nei voli
S.A. 28 gennaio 2016
Almeno 2,5 euro in più per passeggero: mozione del gruppo Forza Italia in Consiglio regionale per opporsi all´aumento dell´addizionale sui diritti di imbarco
Da Alghero e Cagliari più tasse nei voli


ALGHERO - Ugo Cappellacci, coordinatore regionale di Forza Italia è il primo firmatario di una mozione del gruppo Forza Italia in Consiglio regionale per opporsi all'aumento dell'addizionale sui diritti di imbarco, introdotto con il decreto del Ministero dei Trasporti del 29 Ottobre 2015. «L'allarme lanciato da Assareoporti e dalla International Air Trasport Association (IATA) - spiega l'ex governatore - non può restare inascoltato».

«IATA - ricorda Cappellacci - ha denunciato che questo aumento potrebbe causare la perdita di 2300 posti di lavoro, una perdita di 755 mila passeggeri per l'Italia e un calo del PIL di oltre 146 milioni di euro l'anno. Il balzello incide in maniera più grave in Sardegna sia perché in un'isola il viaggio in aereo è una scelta obbligata sia perché soffoca le aspirazioni di rilancio dell'economia turistica. Qualsiasi progetto di collegamento aereo, con qualsiasi vettore - evidenzia Cappellacci- ora parte da un costo almeno 2,5 euro in più per passeggero».

Oltre al danno, vi è anche la beffa: da un lato la Sardegna sostiene con soldi propri la continuità territoriale e spende per abbassare il costo del biglietto, dall'altro lo Stato, non solo non fa la sua parte, ma lo fa aumentare con vecchi e nuovi balzelli. «Allo stato attuale - si legge nella mozione -, ad esempio, sul prezzo complessivo di un biglietto A/R Cagliari-Roma di 137,45 euro, le tasse incidono per 55,46 euro, su Cagliari-Milano 50,92 euro rispetto ad un totale di 150,92 euro, su un Alghero-Roma 53,68 rispetto ad un totale di 135,68 e su Olbia Roma 55,69 per un totale di 141,16 euro. Tutto questo avviene in un quadro in cui diminuisce il costo del carburante, ma non vi è una corrispondente e proporzionata riduzione dei costi dei biglietti».

Infine la duplice proposta: «promuovere una vertenza nei confronti del Governo affinché la Sardegna sia esclusa dall’aumento dell’addizionale sui diritti di imbarco. Ridiscutere con il Governo nazionale, nell’ambito della vertenza entrate, le disposizioni della Legge 27 dicembre 2006, n. 296 con cui gli oneri relativi alla continuità territoriale aera sono stati trasferiti dallo Stato alla Regione, al fine di richiedere il pieno sostengo statale dei costi relativi alla continuità e al diritto alla mobilità dei sardi».
23/6/2016
Delrio | Deiana | Con l'hub Ryanair congelato per la winter 2017 servono risposte da Governo, Regione e Sogeaal. «Ogni giorno che passa è un danno incalcolabile - dice Mario Bruno - non ci accontentiamo più di parole. Apprezzo la ferma volontà del Ministro ma chiedo l'assoluta velocità nel presentare ed approvare l'emendamento al decreto sugli Enti Locali»
23/6/2016
Trapelano conferme pesanti dalla riunione di Roma tra Ryanair e compagnie di gestione degli scali aeroportuali dove opera il colosso low cost. Gli irlandesi smobilitano dopo sette anni da Alghero. Si salva Cagliari. Ultime flebili speranze dalla presenza di Delrio oggi a Olbia
15:50
Anche maggio conferma il precipizio Sogeaal a dieci anni fa: solo 110.368 i passeggeri sull´aeroporto di Alghero, come nel 2007. Dimezzati i transiti internazionali
14:14
Il dado è tratto, e ufficialmente con l’abbandono di Ryanair, Alghero non ha più alcun collegamento internazionale con la compagnia low cost
23/6/2016
Graziano Delrio: Non siamo riusciti a inserire il provvedimento che rivede le tariffe aeroportuali nel Decreto Enti locali. Poi conferma l´impegno in sede di conversione in legge
15:14
Il nuovo volo Easyjet verrà operato due volte a settimana, il mercoledì e la domenica, con aeromobili Airbus 319 da 156 posti e 320 da 180 posti
15:10
La rotta con le Marche si va ad aggiungere ai voli, già operativi, alla volta di Catania, Genova, Torino, Venezia, Verona e Napoli, portando a sette il numero delle destinazioni collegate dal vettore
22/6/2016
La compagnia aerea si è ritirata dal tavolo di negoziazione su Meridiana, per l´atteggiamento dei sindacati giudicato «troppo chiuso». Il ministro Delrio tenta di ricucire, secondo fondi nodo richieste sindacati
11:31
La rotta con le Marche si va ad aggiungere ai voli per Catania, Genova, Torino, Venezia, Verona e Napoli, portando a sette il numero dei collegamenti operati dal vettore tra il capoluogo regionale e la Penisola
22/6/2016
«Nelle ultime 24 ore ci sono state delle difficoltà - ammette Delrio - si chiedeva una chiusura della trattativa sindacale che per Qatar ancora non è soddisfacente. Il lavoro è comune»
© 2000-2016 Mediatica sas