Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziealgheroPoliticaAeroporto › Ryanair, Alghero chiama Puigdemont e Pigliaru
Red 28 gennaio 2016
Mario Bruno chiede uno sforzo eccezionale al Presidente della Generalitat di Catalunya e a quello della Regione Sardegna affinché si possano trovare opportune soluzioni per potenziare i trasporti tra la Sardegna e la Catalogna
Ryanair, Alghero chiama Puigdemont e Pigliaru


ALGHERO - Confermato, ad oggi, il taglio dalla primavera-estate 2016 dello storico collegamento Ryanair tra Alghero e Girona (insieme ad altre 13 rotte). Così il sindaco di Alghero si rivolge direttamente al Presidente della Generalitat di Catalunya, Carles Puigdemont i Casamajó (nella foto) e al Presidente della Regione Sardegna, Francesco Pigliaru con una lettera inviatagli questa mattina (giovedì).

Mario Bruno chiede «uno sforzo eccezionale affinché si possano trovare opportune soluzioni per potenziare i trasporti e garantire la libera circolazione delle persone con culture così vicine e ricche di storia». Di seguito la lettera integrale.

La paventata cancellazione dei collegamenti aerei tra Alghero e Girona rischia di vanificare i proficui rapporti culturali, economici e turistici costruiti con lungimiranza e fatica negli anni tra la Catalogna e la Sardegna. È per questo che mi rivolgo a Voi, consapevole dell'impegno da sempre profuso per avvicinare i due territori, chiedendo uno sforzo eccezionale affinché si possano trovare opportune soluzioni per potenziare i trasporti e garantire la libera circolazione delle persone con culture così vicine e ricche di storia. Numerose sono, infatti, le iniziative portate avanti con successo in questi anni in campo enogastronomico, turistico, linguistico ed economico che hanno incentivato le attività imprenditoriali e favorito gli scambi culturali tra la Sardegna e la Catalogna. Una vicinanza che la città di Alghero ha rafforzato diventando sede istituzionale del Governo della Generalitat in Italia, unica nel Paese insieme a Roma, rinvigorita nei gemellaggi con le città di Tarragona e Balaguer e la vicina Palma di Majorca, e che conserva nell’uso del catalano, di cui è un'isola linguistica nella sua variante algherese, riconosciuta dalla Repubblica Italiana e dalla Regione Sardegna come lingua minoritaria. È anche grazie ai collegamenti aerei, attivi con frequenze fino a qualche tempo fa quotidiane, se negli ultimi dieci anni si sono incentivati gli scambi economici favorendo lo sviluppo del commercio e del turismo. Con la città di Barcellona e il Governo Catalano si annovera infine un lungo elenco di attività di collaborazione e scambio, di progetti avviati con successo nelle scuole di ogni ordine e grado e relazioni consolidate tra le tante associazioni culturali sarde, algheresi e catalane. Sono certo che da tali numerosi e validi elementi si potrà partire per trovare insieme le giuste sinergie per fare sistema e garantire la prosecuzione di rapporti e processi importanti, in un momento economico per tutti i Paesi europei particolarmente delicato ma comunque ricco di opportunità.

Nella foto: Carles Puigdemont i Casamajó
29/6/2016
A pochi giorni dalla nuova scadenza della privatizzazione dell´aeroporto di Alghero le parole del presidente dell´Enac, Vito Riggio, sono chiarissime. «Chi non avrà i soldi per portare avanti gli investimenti si vedrà proposta la revoca della concessione»
30/6/2016
E´ la principale novità della nuova continuità territoriale aerea fra i tre aeroporti di Cagliari, Olbia e Alghero e gli hub principali di Roma-Fiumicino e Milano-Linate, che dovrebbe essere pronta per la stagione invernale del 2017 e sino al 2021
8:06
Via in 350 (tra piloti, assistenti di volo e dipendenti a terra), restano ancora 299 esuberi. In arrivo altre lettere di licenziamento
17:00
Il disegno prende sempre più forma, ogni giorno si aggiunge un pezzo del puzzle, ed ognuno recita il suo ruolo, fa una dichiarazione che porta su questa strada, o si chiude nel silenzio per far si che il disegno prenda sempre più forma
15:00
La compagnia aerea è stata costretta a cancellare 26 voli a causa dell´assenza per malattia di numerosi piloti e assistenti di volo. Navetta dallo scalo per riproteggere i voli
30/6/2016
Con la delibera presentata oggi anziché andare avanti torna indietro alla sua versione di inizio mandato e all’alibi dell’Unione Europea
1/7/2016
E’ inconcepibile che il via libera a oltre quattrocento esuberi sia sbandierato come un importante traguardo
30/6/2016
Hanno perso due anni, che sono 730 giorni e due stagioni turistiche di sofferenza per gli operatori del settore, solo per proporre annunci e azioni solo incerte ed eventuali
30/6/2016
«Cinquecento posti letto recuperati per chi è rimasto a terra. La Regione intervenga», chiede il presidente regionale di Federalberghi Paolo Manca, dopo le cancellazioni dei voli Meridiana registrate negli ultimi due giorni ad Olbia
29/6/2016
«Comprendiamo il disagio dei lavoratori Meridiana che rischiano il posto di lavoro, ma deve essere riconosciuto che l’accordo raggiunto è un buon accordo, perché consente a Meridiana di continuare a operare, e speriamo anche a crescere», dichiara il presidente della Regione Francesco Pigliaru
29/6/2016
Prosegue il caos sull´aeroporto di Olbia, dopo l´accordo che ha sancito il licenziamento di 406 “esuberi”. Per il secondo giorno, diversi voli annullati o in ritardo
30/6/2016
Otto voli in più con un aereo Alitalia dedicato per i collegamenti da e per Cagliari, con Roma Fiumicino e Milano Linate. Le frequenze aumenteranno tutti i giorni dal 15 luglio al 15 settembre
© 2000-2016 Mediatica sas