Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziealgheroPoliticaAeroporto › Ryanair, Alghero chiama Puigdemont e Pigliaru
Red 28 gennaio 2016
Mario Bruno chiede uno sforzo eccezionale al Presidente della Generalitat di Catalunya e a quello della Regione Sardegna affinché si possano trovare opportune soluzioni per potenziare i trasporti tra la Sardegna e la Catalogna
Ryanair, Alghero chiama Puigdemont e Pigliaru


ALGHERO - Confermato, ad oggi, il taglio dalla primavera-estate 2016 dello storico collegamento Ryanair tra Alghero e Girona (insieme ad altre 13 rotte). Così il sindaco di Alghero si rivolge direttamente al Presidente della Generalitat di Catalunya, Carles Puigdemont i Casamajó (nella foto) e al Presidente della Regione Sardegna, Francesco Pigliaru con una lettera inviatagli questa mattina (giovedì).

Mario Bruno chiede «uno sforzo eccezionale affinché si possano trovare opportune soluzioni per potenziare i trasporti e garantire la libera circolazione delle persone con culture così vicine e ricche di storia». Di seguito la lettera integrale.

La paventata cancellazione dei collegamenti aerei tra Alghero e Girona rischia di vanificare i proficui rapporti culturali, economici e turistici costruiti con lungimiranza e fatica negli anni tra la Catalogna e la Sardegna. È per questo che mi rivolgo a Voi, consapevole dell'impegno da sempre profuso per avvicinare i due territori, chiedendo uno sforzo eccezionale affinché si possano trovare opportune soluzioni per potenziare i trasporti e garantire la libera circolazione delle persone con culture così vicine e ricche di storia. Numerose sono, infatti, le iniziative portate avanti con successo in questi anni in campo enogastronomico, turistico, linguistico ed economico che hanno incentivato le attività imprenditoriali e favorito gli scambi culturali tra la Sardegna e la Catalogna. Una vicinanza che la città di Alghero ha rafforzato diventando sede istituzionale del Governo della Generalitat in Italia, unica nel Paese insieme a Roma, rinvigorita nei gemellaggi con le città di Tarragona e Balaguer e la vicina Palma di Majorca, e che conserva nell’uso del catalano, di cui è un'isola linguistica nella sua variante algherese, riconosciuta dalla Repubblica Italiana e dalla Regione Sardegna come lingua minoritaria. È anche grazie ai collegamenti aerei, attivi con frequenze fino a qualche tempo fa quotidiane, se negli ultimi dieci anni si sono incentivati gli scambi economici favorendo lo sviluppo del commercio e del turismo. Con la città di Barcellona e il Governo Catalano si annovera infine un lungo elenco di attività di collaborazione e scambio, di progetti avviati con successo nelle scuole di ogni ordine e grado e relazioni consolidate tra le tante associazioni culturali sarde, algheresi e catalane. Sono certo che da tali numerosi e validi elementi si potrà partire per trovare insieme le giuste sinergie per fare sistema e garantire la prosecuzione di rapporti e processi importanti, in un momento economico per tutti i Paesi europei particolarmente delicato ma comunque ricco di opportunità.

Nella foto: Carles Puigdemont i Casamajó
27/2/2017
La compagnia irlandese leader in Europa dei voli a basso costo conferma la nuova strategia commerciale sulla base di Alghero: così lo scalo Riviera del corallo diventa il primo hub stagionale. Dal 27 marzo al via le operazioni su Bratislava, Memmingen, Londra Stansted, Francoforte, Bruxelles ed Eindhoven. Posizione aperta per un ingegnere Cat. A
27/2/2017
Due voli su Venezia con due diverse compagnie aeree ma negli stessi giorni. I dubbi di Patto Civico, Psd´Az e Ncd sui voli già annunciati per l´estate 2017 e su quelli che ancora non sono stati presentati
13:59
Dal 13 aprile al 3 maggio, sulle rotte della continuità aerea da e per la Sardegna, è previsto al momento un incremento di 37885 posti. E´stato deciso stamane dal Comitato paritetico di monitoraggio Regione-compagnie
27/2/2017
“Insularità e diritto alla mobilità - La regolazione del trasporto aereo: continuità territoriale”: il titolo del convegno promosso dal Movimento Cinque Stelle, a cui parteciperanno esperti del settore. L´appuntamento è venerdì 3 marzo
© 2000-2017 Mediatica sas