Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziesardegnaOpinioniPoliticaL´autonomia speciale della Sardegna è a rischio
Roberto Cotti 29 gennaio 2016
L'opinione di Roberto Cotti
L´autonomia speciale della Sardegna è a rischio


Mentre a Roma, alla Camera, è in corso un seminario sul tema "Il futuro delle Regioni a Statuto Speciale alla luce della riforma costituzionale", che dibatte sugli esiti dell'indagine conoscitiva della Commissione Questioni Regionali, proprio sulle problematiche che riguardano l'attuazione degli Statuti speciali, si sta avvicinando il momento della nomina del nuovo Ministro agli Affari regionali.

Non si possono non evidenziare i grossi pericoli che rischia di correre l’Autonomia speciale delle Regione Sardegna, visto che il favorito a ricoprire la carica, secondo i più accreditati rumors, sarebbe proprio il viceministro Enrico Costa, cioè l'autore di una proposta di legge costituzionale che ha per oggetto la “Soppressione dello status giuridico di regione a statuto speciale e di provincia autonoma. Una proposta di legge che da sola basta a mettere in guardia sulle posizioni politiche che Costa ha manifestato riguardo alle autonomie speciali: per lui le Autonomie sono infatti un privilegio anacronistico e vanno tolte nel nome di un livellamento verso il basso.

Lo ha scritto chiaramente nella sua proposta di legge, una proposta che all'art. 3 abroga lo statuto speciale della Sardegna e in cui si legge: "Le significative differenze linguistiche, culturali e geografiche che oltre sessanta anni fa avevano favorito la scelta di uno «statuto speciale», se avevano ragione di esistere in tempi di integrazione europea, sotto il profilo sostanziale dell’identità, non hanno più motivo di costituire artificiose barriere protettive". Al contrario dello scellerato progetto politico di Costa, che prevede di cancellare con un colpo di spugna le Autonomie speciali, la proposta del M5S si articola diversamente in un progetto di estensione dell’autonomia alle altre regioni, sia in un’ottica europeistica dei territori che di coinvolgimento popolare dal basso". Per il resto Costa e il governo Renzi siano consapevoli che l’Autonomia della Regione Sardegna non è negoziabile.

*senatore sardo, vice capogruppo del M5S
23/3/2017
Trapelano nuovi particolari nel controverso tesseramento Pd di Alghero e Sassari. Le uniche due tessere online rifiutate in tutta la provincia porterebbero il nome di Giusy Piccone (membro dell´assemblea nazionale) e Raimondo Cacciotto, entrambi algheresi
10:47
Così il capogruppo Dem Pirisi sul caso-Alghero che scuote il partito dopo il nuovo rigetto di centinaia di iscritti, compresa quella del più votato della città, Raimondo Cacciotto (circa 1000 preferenze). Granitico anche il leader locale Enrico Daga: «Fiero di questo partito»
19:22
Deledda è nuovamente il primo cittadino del paese barbaricino. All´inizio di marzo il giudice per le indagini preliminari ha revocato il divieto di dimora nei suoi confronti ed il prefetto Daniela Parisi ha adottato il decreto di accertamento del venir meno della causa di sospensione dalla carica elettiva
23/3/2017 video
Aldo Accardo, Pier Luigi Piras e Aldo Maria Morace tracciano uno spaccato della figura dell´intellettuale dal multiforme ingegno nell´80esimo anniversario dalla morte. Il sindaco Mario Bruno: un modello da ricordare
22/3/2017
Ad intervenire senza mezzi termini sulla situazione politica sassarese e sulle conseguenti letture degli analisti politici locali e regionali è Gianpiero Cordedda, segretario provinciale Pd Sassari
23/3/2017
Le frizioni tra i partiti e liste di maggioranza e tra le correnti del primo partito, il Pd, stanno mettendo a dura prova l´Esecutivo guidato da Nicola Sanna. Il primo banco di prova è la seduta del Consiglio comunale convocata per martedì 28 marzo
© 2000-2017 Mediatica sas