Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziealgheroPoliticaTrasporti › «Pigliaru prenda il primo aereo Ryanair»
S.A. 2 febbraio 2016
E´ il "consiglio" di Marco Tedde, vice-capogruppo di Forza Italia Sardegna ed ex sindaco di Alghero, a seguito della decisione della compagnia aerea di smobilitare gli aeromobili dal Riviera del corallo
«Pigliaru prenda il primo aereo Ryanair»


ALGHERO - «Tanto tuonò che piovve. Oggi Ryanair ha comunicato ai suoi collaboratori la chiusura della base algherese. Logica conclusione del percorso di disimpegno avviato a novembre a causa dell'inspiegabile silenzio della Regione sul sostegno finanziario al sistema lowcost». Sono le prime parole di Marco Tedde, vice-capogruppo di Forza Italia Sardegna, a seguito della decisione della compagnia aerea di smobilitare gli aeromobili dall'Aeroporto di Alghero [LEGGI].

«Avevamo pregato Pigliaru e Deiana – ricorda l’ex sindaco di Alghero - di fiondarsi a Dublino, come facemmo io e Cappellacci nel 2009 in occasione di analoghe decisioni del vettore, ma nulla è accaduto». Pigliaru e Deiana si sono trincerati dietro la frase aristocratica e puerile «noi non parliamo con Ryanair». «Avevamo sollecitato il governo regionale a mettere in campo strumenti normativi conformi alle direttive europee. Siamo rimasti inascoltati e abbiamo assistito inorriditi al voltafaccia di Deiana rispetto alla legge regionale 10 del 2010 che per tre anni sostenne proficuamente il low cost» prosegue l'esponente azzurro.

«Nel 2011 la difendeva nel suo ruolo di avvocato e ora la qualifica come contraria alle norme europee. Ma abbiamo anche registrato con sconcerto un atteggiamento del Sindaco Bruno freddo nella difesa del territorio e timoroso nei confronti di Pigliaru. Ecco il risultato dell''abulia del centrosinistra al governo: una vera e propria "Caporetto" politica ed economica. La Sardegna perde uno dei più significativi motori dello sviluppo. Centinaia di milioni di euro che prima venivano spesi nella nostra isola ora volano verso altri lidi» incalza il consigliere regionale. «Nonostante tutto crediamo che non tutte le speranze siano perse. Pigliaru dovrebbe prendere l'aereo e precipitarsi a Dublino per parlare con vertici di Ryanair. La smettano con queste litanie grigie da accademici di seconda mano e inizino a parlare come governanti della Sardegna che hanno a cuore le sorti di tante famiglie e tante imprese. L'isola – ha concluso Tedde- non può più attendere».
25/8/2016 video
Il deputato di Unidos Mauro Pili oggi ad Alghero ha illustrato l'esposto all'Autorità Nazionale Anticorruzione sulla procedura di privatizzazione dell'aeroporto e chiesto un intervento al Tar del Comune di Alghero
25/8/2016
Con la chiusura di Alghero sempre confermata per il 1 novembre, si aprirebbero nuovi e importanti spazi di manovra per Torino. Ma Roberto Barbieri (Ad Sagat spa) è chiaro: «Sagat è un’azienda controllata da un fondo privato che guarda all’economicità delle rotte. Non sovvenzioniamo politiche commerciali»
© 2000-2016 Mediatica sas