Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziealgheroPoliticaTrasporti › «Pigliaru prenda il primo aereo Ryanair»
S.A. 2 febbraio 2016
E´ il "consiglio" di Marco Tedde, vice-capogruppo di Forza Italia Sardegna ed ex sindaco di Alghero, a seguito della decisione della compagnia aerea di smobilitare gli aeromobili dal Riviera del corallo
«Pigliaru prenda il primo aereo Ryanair»


ALGHERO - «Tanto tuonò che piovve. Oggi Ryanair ha comunicato ai suoi collaboratori la chiusura della base algherese. Logica conclusione del percorso di disimpegno avviato a novembre a causa dell'inspiegabile silenzio della Regione sul sostegno finanziario al sistema lowcost». Sono le prime parole di Marco Tedde, vice-capogruppo di Forza Italia Sardegna, a seguito della decisione della compagnia aerea di smobilitare gli aeromobili dall'Aeroporto di Alghero [LEGGI].

«Avevamo pregato Pigliaru e Deiana – ricorda l’ex sindaco di Alghero - di fiondarsi a Dublino, come facemmo io e Cappellacci nel 2009 in occasione di analoghe decisioni del vettore, ma nulla è accaduto». Pigliaru e Deiana si sono trincerati dietro la frase aristocratica e puerile «noi non parliamo con Ryanair». «Avevamo sollecitato il governo regionale a mettere in campo strumenti normativi conformi alle direttive europee. Siamo rimasti inascoltati e abbiamo assistito inorriditi al voltafaccia di Deiana rispetto alla legge regionale 10 del 2010 che per tre anni sostenne proficuamente il low cost» prosegue l'esponente azzurro.

«Nel 2011 la difendeva nel suo ruolo di avvocato e ora la qualifica come contraria alle norme europee. Ma abbiamo anche registrato con sconcerto un atteggiamento del Sindaco Bruno freddo nella difesa del territorio e timoroso nei confronti di Pigliaru. Ecco il risultato dell''abulia del centrosinistra al governo: una vera e propria "Caporetto" politica ed economica. La Sardegna perde uno dei più significativi motori dello sviluppo. Centinaia di milioni di euro che prima venivano spesi nella nostra isola ora volano verso altri lidi» incalza il consigliere regionale. «Nonostante tutto crediamo che non tutte le speranze siano perse. Pigliaru dovrebbe prendere l'aereo e precipitarsi a Dublino per parlare con vertici di Ryanair. La smettano con queste litanie grigie da accademici di seconda mano e inizino a parlare come governanti della Sardegna che hanno a cuore le sorti di tante famiglie e tante imprese. L'isola – ha concluso Tedde- non può più attendere».
21:33
La vicenda della ricapitalizzazione pubblica della società di gestione dell´aeroporto di Alghero é enormemente complessa e pretendere di semplificarla senza una seria analisi del quadro normativo di riferimento, può indulgere ad ottimismi fuori luogo legati a soluzioni a portata di mano che necessitano, invece, di tempi purtroppo lunghi
30/9/2016
Deiana tira dritto nella sua scelta di lasciare che il comparto dei trasporti si autogoverni, giudicando positivamente l’ipotesi della fusione delle società di gestione ma auspicando che essa avvenga senza che lui si trovi costretto a fare il suo lavoro
29/9/2016
Possibili disagi dalle ore 21 di giovedì 29 alle 21 di venerdì 30 settembre. Servizi minimi garantiti nelle fasce orarie di maggiore afflusso
29/9/2016
«Il ministro Madia e la Giunta regionale devono smetterla con queste trovate: l´aeroporto di Alghero va privatizzato senza se e senza ma. Ogni altra strada porterà allo spreco di denaro pubblico e alla probabile chiusura dello scalo». Lo dice il coordinatore regionale dei Riformatori sardi
29/9/2016
Illustrata la nuova linea di trasporto pubblico a Cagliari, che viaggerà dall´Ospedale Binaghi, in Via Is Guadazzonis, all´Università, in Via Sant’Ignazio da Laconi
© 2000-2016 Mediatica sas