Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziealgheroOpinioniTrasportiTutto non inizia e non finisce con Ryanair
Franco Caria 3 febbraio 2016
L'opinione di Franco Caria
Tutto non inizia e non finisce con Ryanair


E l’incubo purtroppo è diventato realtà! La patata bollente che è scoppiata tra le mani, prima dei dirigenti della Sogeaal e poi, a cascata, su tutto il territorio Regionale, è stata oramai certificata dalla stessa Compagnia Irlandese. Ora più che mai è il momento di diagnosticare, in modo corretto ed obbiettivo, la malattia e le cause che hanno provocato questa situazione. Non farlo o farlo in modo incompleto non permetterà di guarire e vedere oltre. Ma soprattutto non ricascare nella medesima malattia in futuro.

Dimenticare tutti d’improvviso, per esempio, che esistevano dei voli charter che operavano da anni sullo scalo di Alghero e che la Ryanair, posizionandosi sulla stessa tratta, ha sicuramente favorito la loro fine, è sinceramente ingiustificabile. Oltretutto aiutata da incentivi pubblici. Come dire, oltre il danno anche la beffa. È inspiegabile come tutti all’improvviso caschino dalle nuvole e si meraviglino di una cosa tanto banale. Se una Azienda così importante (tra le più importanti del nord Sardegna) come l’Aeroporto di Alghero basa gran parte del proprio fatturato (forse 60 ? o forse 70 ? o magari anche più) su un unico cliente, cioè la Ryanair, possibile che a nessuno venga in mente che al mancare di questo cliente, in una botta sola, il proprio fatturato possa precipitare vertiginosamente mettendo in serio pericolo l’esistenza stessa dell’Azienda? Il rischio era li, davanti agli occhi di tutti. Ma a nessuno ha importato un gran che. Fin che la barca va…

È un’equazione tanto semplice che si stenta a credere che anche il Management, principalmente pagato per lavorare allo sviluppo di una Azienda, alla salvaguardia della produzione e alla messa al riparo da minacce di questo genere, non facciano anche un minimo mea culpa, portando tutti sul binario dell’obbiettività circa le cause reali della situazione che oggi si è materializzata. Sono evidenti le “disattenzioni” della Regione e dell’Assessore di turno. Le colpe stanno li davanti agli occhi di tutti. Ma pensare di poter risolvere tutti i problemi contingenti ed anche quelli futuri (sino all’eternità?) dello sviluppo turistico del nord Sardegna o forse di tutta l’isola, con una nuova paccata di milioni alla Ryanair, credo sia non solo nuovamente sbagliato, ma anche disonesto nei confronti di tutti.

L’Aeroporto di Olbia nel 2015 ha totalizzato oltre 2 milioni e duecento mila passeggeri. Ad Olbia Ryanair non ci mette nemmeno una ruota sulle piste. Evidentemente si può sviluppare turismo senza il cappio della Ryanair. Forse Olbia ha intrapreso altre politiche di programmazione e sviluppo? È senza dubbio arrivato il momento di pensare con un briciolo di opportunità: Ryanair, ma non solo Ryanair! È evidente che la Ryanair dobbiamo almeno provare a tenercela! In questa situazione di debolezza, non possiamo permetterci di perdere nessun vettore. Tantomeno la corazzata Ryanair. È evidente che la Regione deve immediatamente agire e tentare (sempre che ancora qualcosa si possa tentare!) in ogni modo di ricucire il dialogo con il vettore irlandese. Senza se e senza ma. Senza attendere un minuto.

È pero altrettanto evidente che tutti i soggetti che in questi mesi hanno preso posizione su questa vicenda, debbano in modo altrettanto forte pretendere che con i soldi pubblici (perché di questo sempre si parla!), si imbastisca un serio progetto non solo sullo sviluppo delle Low Cost (tutte quelle possibili!) e del traffico aereo in generale, ma un progetto serio che riguardi anche il traffico navale, in questi anni evidentemente dimenticato da molti, traffico che per lungo tempo ha garantito alla Sardegna uno sviluppo turistico ed economico che probabilmente non ha eguali.

*Agente di viaggi
27/9/2016
Volotea da e per Alghero su giugno-settembre del prossimo anno ripropone Genova bisettimanale, Venezia diventa trisettimanale (con terzo volo solo ad agosto); così come Verona che avrà tre collegamenti alla settimana
27/9/2016
Lo ha detto poco fa il deputato di Unidos Mauro Pili subito dopo la comunicazione che nessuna offerta è stata fatta per l’acquisto dell’aeroporto di Alghero
27/9/2016
Queste le parole dell´eurodeputato del PPE Salvatore Cicu sul nuovo esito negativo emerso dalla gara per la privatizzazione dell´aeroporto di Alghero
9:22
Uiltrasporti chiede anche un tavolo tecnico e un'apertura maggiore con i sindacati nelle fase di interlocuzione per lo scalo algherese. Più dura la Cgil Trasporti che chiede le dimissioni del management Sogeaal
27/9/2016
Lo ribadisce il sindaco di Alghero Mario Bruno che chiede alla Regione di ricapitalizzare l´aeroporto di Alghero su cui nemmeno nella scadenza odierna ci sono state offerte da parte dei privati. E invoca gli incentivi per i low cost per rilanciare le rotte Ryanair
27/9/2016
E´ viale Trento che deve farsi carico di creare il sistema aeroportuale sardo, aprendo successivamente anche agli investimenti privati ma senza commettere l’errore di mettere una parte così strategica della nostra rete di collegamenti nelle mani di qualche avventuriero desideroso soltanto di accaparrarsi il monopolio sui cieli dell’Isola
27/9/2016
Così Marco Tedde, vice-capogruppo di Forza Italia-Sardegna in Consiglio regionale commenta l’esito negativo sul bando per la privatizzazione dell’aeroporto di Alghero
© 2000-2016 Mediatica sas