Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziealgheroOpinioniAmministrazioneIl pesante e dannoso gioco dell´ostruzionismo
Elisabetta Boglioli 10 febbraio 2016
L'opinione di Elisabetta Boglioli
Il pesante e dannoso gioco dell´ostruzionismo


L'ultima sconcertante presa di posizione di Forza Italia e Nuovo Centro Destra, risulta essere il nuovo vano tentativo di non far dormire sonni tranquilli ai cittadini algheresi, i quali ormai sono stufi di sentire e leggere le affermazioni poco veritiere che puntualmente giungono con disarmante puntualità da una certa parte della Opposizione di Destra. Si intuisce che, nonostante sia passato ormai un anno e mezzo dall'insediamento della attuale Amministrazione guidata dal Sindaco Bruno, non è accettata la realtà del ruolo che la città ha loro affidato.

Cosi, hanno minacciato il ricorso al Prefetto (dimenticando che è la Regione ad aver competenza sugli Enti Locali), con lo scopo di screditare agli occhi dei cittadini il lavoro di questa Amministrazione, evidenziando le scarse Convocazioni del Consiglio Comunale. Un dato di fatto, che smentisce, è che in questa parte di Consiliatura sono stati convocati dal Presidente Consigli ben più che in passato, e alla luce delle loro affermazioni mendaci, ci si aspetta da parte dei consiglieri di Forza Italia e Nuovo Centro Destra un ravvedimento che porti maggiore rispetto nei confronti dei colleghi consiglieri di maggioranza, del Sindaco, e dello stesso Presidente del Consiglio.

E invece si dichiarano profondamente offesi, al punto che minacciano addirittura di non presenziare alle conferenze dei Capigruppo, regolarmente e puntualmente convocate a Sant'Anna alla presenza del neo Segretario generale del Comune. Ora chiedono le dimissioni del Presidente del Consiglio, dopo aver chiesto demagogicamente per diciannove mesi quelle del Primo cittadino. Probabilmente non si hanno altre argomentazioni. E' ora e tempo che prendendo coscienza che la Città ha fatto un'altra scelta, si abbandoni l'inutile, vetusto e dannoso ostruzionismo che ha caratterizzato ultimamente la vita consiliare dei colleghi Consiglieri.

Il messaggio sbagliato che stà arrivando ai cittadini è che si bada più alle "beghe" interne, piuttosto che cominciare a lavorare responsabilmente per risolvere gli annosi problemi che attanagliano la citta. Problemi, che nonostante non piaccia a certa opposizione sentirselo dire, questa amministrazione ha trovato irrisolti causa qualche maldestra Amministrazione del passato e che ora rappresentano la nostra eredità. Anche questo è un dato di fatto: le elezioni sono lontane.

*Lista civica Per Alghero
7:36
Gavino Tanchis: Giudici che non prendono in esame il recente Piano approvato dal consiglio - come espressamente indicato nella delibera - limitandosi a sottolineare le criticità riscontrate dallo stesso comune e segnalate alla Corte dei Conte proprio per avvalorare il complessivo riordino recentemente deciso da Giunta e Consiglio ad Alghero
18:22
Il Consiglio comunale di Cagliari torna a riunirsi mercoledì 6 luglio. All´ordine del giorno anche le nomine degli assessori.
29/6/2016
Oggi i colloqui valevoli sulla selezione aperta nel comune di Alghero e relativa all'affidamento dell’incarico a tempo determinato di Direttore generale della Fondazione che si occupa degli eventi culturali e turistici in città
29/6/2016
La massima assise di Oristano ha approvato l´importante documento economico. Tredici i voti a favore (quelli della Maggioranza e del consigliere indipendente Mariangela Massenti) e dodici quelli contrari (Minoranza più gli indipendenti Piras, Lilliu e Mureddu)
29/6/2016
Il piano di razionalizzazione delle società partecipate approvato dalla Giunta Bruno con delibera 116 del 19 aprile 2016 rappresenta plasticamente l´ennesima dimostrazione di incapacità di questa amministrazione di risolvere i problemi e amministrare la città
30/6/2016
Proroga per la presentazione delle domande realtive ai progetti del “Bilancio partecipativo”
29/6/2016
Approvato il regolamento che ne prevede dieci e stabilisce la partecipazione anche dei giovani che abbiano compiuto 16 anni
© 2000-2016 Mediatica sas