Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziesardegnaAmbienteCommercio › Festa del carciofo: Coldiretti soddisfatta
A.B. 11 febbraio 2016
«Nei mercati di Campagna Amica venduti 100mila capolini», dichiara il presidente di Coldiretti Sardegna Battista Cualbu
Festa del carciofo: Coldiretti soddisfatta


CAGLIARI - La festa del carciofo ha dato i frutti sperati. In poco più di una settimana, nei mercati di Campagna Amica sardi sono stati venduti 100mila capolini confermando la grande sensibilità dei sardi per i prodotti di qualità, ma anche per gli agricoltori che quest'anno hanno dovuto fare i conti con una stagione non sicuramente felice.

«Siamo molto soddisfatti», commenta Battista Cualbu, presidente di Coldiretti Sardegna che ha promosso insieme alle Federazioni provinciali ed agli Agrimercato l'iniziativa per dare un po di respiro ai produttori, che oltre a vedersi crollare il prezzo di oltre il 50percento hanno trascorso diversi giorni senza neppure riuscire a vendere un carciofo. «I carciofi rappresentano una fetta importante delle nostre produzioni agricole – continua il presidente – Lo spinoso, che rappresenta il 60percento delle varietà prodotte, si fregia anche della denominazione di origine protetta. L'inverno anomalo – spiega - con le temperature primaverili, ha letteralmente stravolto la produzione: è aumentata e l'ha anticipata concentrandola in un breve periodo, cogestionando il mercato. Per questo come organizzazione abbiamo voluto dare il nostro contributo promuovendo la vendita ad un prezzo politico in tutti i mercati di Campagna Amica».

Durante la festa del carciofo, le associazioni Agrimercato hanno promosso diverse iniziative. A cominciare dalla collaborazione con il Consorzio dell'agnello Igp di Sardegna: grazie agli agriturismo Terranostra è stato offerto l'agnello con il carciofo. Inoltre in tutti i mercati sono state promosse diverse manifestazioni con le maschere. «Siamo consapevoli di non aver risolto il problema – conclude Cualbu - ma sicuramente in un momento difficile siamo rimasti, come sempre, vicini ai nostri soci, coinvolgendo e trovando la collaborazione dei sardi».
8:47
Giovedì 1 e venerdì 2 settembre, è in programma l´assegnazione degli spazi per il commercio ambulante per la Festa della Madonna del Rimedio, ad Oristano
© 2000-2016 Mediatica sas