Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziealgheroEconomiaCultura › Il vero Corallo ha il suo marchio
A.B. 14 febbraio 2016 video
Premiato l´elaborato vincitore del concorso di idee per il marchio Corallium Rubrum ad Alghero, all´interno del più ampio progetto di valorizzazione e rilancio delle produzioni artigianali e identitarie del territorio
Il vero Corallo ha il suo marchio


ALGHERO – Non è tutto oro quello che luccica e non è tutto corallo quello che è rosso. Proseguono le attività del Comune di Alghero in difesa dell'oro rosso di quella che è definita, non a caso, la Riviera del Corallo. Sabato mattina la Torre di San Giovanni ha ospitato la premiazione dell'elaborato vincitore del concorso di idee per il marchio Corallium Rubrum ad Alghero, all'interno del programma della prima edizione di “Rosso di Mare-Corallo e Bogamarì, eccellenze del nostro territorio”. «Abbiamo deciso di riappropriarci appieno di questo fattore identitario. Un'azione di difesa e allo stesso tempo di attacco», ha sottolineato l'assessore comunale alla Cultura Esposito, ha sottolineato l'assessore comunale alla Cultura e Turismo Gabriella Esposito, che insieme all'assessore allo Sviluppo Economico ha battuto su quella che dev'essere la parola d'ordine per chi lavora, vende e compra il Corallo rosso ad Alghero: “Autenticità”.

«Il logo che identifica il Corallo rosso di Alghero è il frutto di un lavoro intenso e partecipato che s'inserisce nel più ampio progetto di tutela e valorizzazione dell'intera filiera, portato avanti con determinazione dall'Amministrazione col sostegno decisivo dei commercianti, artigiani, studenti e numerosi enti a vario titolo coinvolti, dalla Regione Sardegna all'agenzia Laore, il Parco di Porto Conte, l'Università di Sassari e il Dipartimento di Architettura di Alghero, l'Istituto d'Arte e le organizzazioni di categoria» ha sottolineato Natacha Lampis. Presenti anche Vito Torre, in rappresentanza del comparto dei commercianti e la professoressa del Liceo Artistico Costantino Susanna Zbihlejova, con una rappresentanza degli alunni che hanno partecipato al concorso di idee.

Un lavoro che continua sul disciplinare comunale che presto sarà portato all'attenzione del Consiglio comunale, e parallelamente in sede Regionale e Comunitaria per il pieno riconoscimento delle produzioni artigianali di qualità. Come logo del Corallo è stato prescelto quello presentato dal 41enne art director algherese Giovanni Murgia, che gestisce l'agenzia di comunicazione Redfish Adv. Da più di quindici anni si occupa di marketing e comunicazione, graphic design e web lavorando per piccole e grandi aziende, sarde e nazionali. Ha al suo attivo diversi premi e riconoscimenti ottenuti per i suoi lavori in Italia ed all'estero. Porta avanti anche una attività di formazione rivolta agli imprenditori sui temi del marketing e della comunicazione.

«Questo logo nasce da un processo creativo ben preciso che ha inizio dall'indagine storica del corallo ad Alghero – spiega Murgia - un logo che vuole rappresentare non solo un comparto produttivo, ma anche e soprattutto una storia radicata nell'identità della città e nel suo territorio, deve condensare in se diversi valori: natura, storia, identità e territorio». Il risultato è un elemento grafico originale e ben definito ideato per contribuire a rilanciare un comparto economico che è deve essere un valore fondamentale per Alghero anche in chiave turistica, di marketing territoriale e di city-branding.

11:01
A Cagliari l´ex Manifattura Tabacchi nei due giorni di apertura al pubblico, nel corso dell´ultimo fine settimana. Nel pomeriggio il primo momento di confronto per delineare il futuro della struttura che diventerà Fabbrica della Creatività
22:06
L´assessore regionale partecipa a Programma Italia 2019, per parlare di Fondi Ue e rapporto Mibact-Regioni
30/5/2016
Quattro milioni e mezzo di euro per completare il finanziamento del Parco della Musica di Cagliari, destinati a laboratori e collaborazioni internazionali per produzioni teatrali in comune
© 2000-2016 Mediatica sas