Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziealgheroEconomiaCultura › Corallium: applausi e delusi, marchio sfonda
A.B. 15 febbraio 2016
Il logo scelto dalla Commissione tecnica per rappresentare nel mondo l'Oro rosso della Riviera del corallo colpisce nel segno. Numerosi apprezzamenti, critiche positive e immancabili polemiche. Tra i delusi c'è chi parla di «scarsa originalità»
Corallium: applausi e delusi, marchio sfonda


ALGHERO - A poche ore dalla presentazione pubblica il marchio che rappresenterà nel mondo l'Oro rosso della Riviera del corallo fa discutere [LEGGI] [GUARDA]. Il logo scelto dalla Commissione composta da un esperto di comunicazione, dai rappresentanti degli artigiani e commercianti della città, il dirigente del settore sviluppo economico e i funzionari di settore, risultato vincitore del concorso d'idee al quale hanno partecipato circa quaranta creativi, colpisce nel segno. Numerosi gli apprezzamenti ricevuti per il lavoro dell'art director algherese Giovanni Murgia, ai quali si aggiungono scontate critiche. Segno della grande partecipazione e della rinnovata attenzione riposta nel progetto di valorizzazione e tutela del Corallo rosso portato avanti negli ultimi mesi ad Alghero.

Tra questi c'è chi si definisce deluso e scontento e critica pubblicamente l'originalità del lavoro vincitore. Si tratta del probabile titolare di una ditta che potrebbe aver partecipato alla gara (lo sfogo rimane tecnicamente anonimo perchè, pur dopo una precisa richiesta della redazione, non è firmato). «Ho partecipato con scarsa convinzione alla realizzazione grafica del marchio del corallo di cui ultimamente si parla tanto e i fatti mi hanno dato ragione. Il bando indicava chiaramente il requisito di originalità come essenziale per poter presentare il lavoro, ma vedendo l'elaborato vincitore mi sono venuti immediatamente in mente due marchi in uso a Alghero la cui idea di base è praticamente identica».

Inizia così la lettera-sfogo inviata alla redazione del Quotidiano di Alghero. Indice contro quella che viene considerata “non originalità” del logo prescelto per rappresentare le vere produzioni di Corallium Rubrum ad Alghero, riferendosi apertamente ad altri due loghi nei quali intravede alcuni accostamenti: quelli del dipartimento di Architettura di Alghero e dell'Istituto d'Arte [GUARDA I TRE LOGHI A CONFRONTO]. Dicendosi «stupito» che un membro importante della commissione come il professor Ceccarelli, già docente della Facoltà di Architettura, «non abbia notato l'idea di base praticamente identica». «Sulla bontà del lavoro non sta a me esprimermi, non facendo parte di nessuna commissione, ma una cosa è certa: il concetto di base espresso dall'elaborato non è cosi originale come richiesto dal bando di partecipazione», dice polemicamente.
© 2000-2016 Mediatica sas