Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziesardegnaPoliticaRegione › Piano Anticorruzione: approvato in giunta
S.A. 19 febbraio 2016
Il rapporto con l´Anac ha prodotto i primi risultati: sono state individuate sette procedure di gara, riguardanti diversi ambiti, che coinvolgono soggetti istituzionali esterni alla Regione
Piano Anticorruzione: approvato in giunta


CAGLIARI - Uno strumento è scaturito dalla delibera della Giunta dello scorso 16 luglio con la quale viene dato impulso alle procedure per la sottoscrizione di un protocollo con l'Autorità Nazionale Anticorruzione. L'obiettivo è quello di attivare forme di vigilanza collaborativa a sostegno della Regione e degli organismi controllati. Il rapporto con l'Anac ha prodotto i primi risultati: sono state, infatti, individuate sette procedure di gara, riguardanti diversi ambiti, che coinvolgono soggetti istituzionali esterni alla Regione.

Mappatura delle competenze. La “mappatura delle competenze” del personale è un altro aspetto qualificante del piano per la prevenzione della corruzione. È il punto di partenza di un processo di riforma più ampio del Sistema Regione. La mappatura, che viene avviata attraverso la somministrazione di un questionario a tutti i dipendenti, fornirà un quadro ben definito delle competenze presenti all'interno dell'amministrazione centrale, delle agenzie e degli enti. La ricognizione è in piena sintonia con il principio della trasparenza delle informazioni e offre alla collettività dati aggregati che descrivono in modo preciso ed aggiornato la composizione delle strutture.

Piattaforma e-democracy. I sistemi di partecipazione dei cittadini alla vita democratica sono essenziali per raggiungere livelli di qualità della trasparenza sempre più alti. La Regione ha già messo a punto diversi interventi per promuovere la partecipazione attiva delle diverse componenti della società civile alla formazione delle scelte politiche. Il piano prevede, nel 2016, lo sviluppo delle modalità di consultazione pubblica attraverso Sardegna ParteciPA (piattaforma di e-democracy inserita nella strategia dell'Agenda Digitale e accessibile attraverso il sito istituzionale), già sperimentata con buoni risultati nel corso del 2015. Saranno attivati anche “laboratori deliberativi” per invitare i cittadini a concorrere alla definizione delle scelte che la Giunta regionale adotterà in settori di rilevante impatto sociale.

Sportelli ParteciPA. Nel territorio regionale è prevista l'apertura di nuovi sportelli per assicurare non solo il supporto per l'accesso alle informazioni ma soprattutto per stimolare il dialogo e la collaborazione con la società civile, il sistema scolastico e gli enti locali. I nuovi sportelli opereranno in stretto raccordo con la rete degli uffici per le relazioni con il pubblico.
7:39
Pegno rotativo: da strumento straordinario a misura stabile. «Grande attenzione e supporto al lattiero-caseario», dichiara l´assessore regionale della Programmazione Raffaele Paci
15:04
«E´ stata un´importante giornata di condivisione sulle priorità per la Sardegna», ha commentato al termine il presidente della Regione autonoma della Sardegna Francesco Pigliaru
14:02
Dallo spopolamento allo sviluppo possibile. «Sosteniamo la proposta di attrarre pensionati stranieri», hanno dichiarato l´assessore regionale degli Enti locali ed il vicepresidente della Regione autonoma della Sardegna
11/12/2017
La Giunta regionale ha approvato il Piano da 350milioni di euro. «Mai così tante risorse per progettare lo sviluppo», sottolinea l´assessore regionale della Programmazione Raffaele Paci
11/12/2017
La Regione autonoma della Sardegna ha promosso un contest rivolto a cittadini, mondo della scuola e dell´università. «Vogliamo far crescere la cultura dei dati aperti», ha spiegato l´assessore regionale degli Affari generali Filippo Spanu
© 2000-2017 Mediatica sas