Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziealgheroPoliticaAeroporto › Calunnie e falsità, Sogeaal chiede i danni
A.B. 20 febbraio 2016
Il Consiglio di Amministrazione della società di gestione dell'aeroporto di Alghero replica alle recenti dichiarazioni dei Riformatori Sardi algheresi ed annuncia il ricorso alla Magistratura per la richiesta di un risarcimento
Calunnie e falsità, Sogeaal chiede i danni


ALGHERO - Il Consiglio di Amministrazione di Sogeaal interviene per replicare alle dichiarazioni a mezzo stampa ai Riformatori Sardi di mercoledì [LEGGI]. «Corre innanzitutto l’obbligo di denunciare che frasi quali la presenza di “...buchi dell’amministrazione ordinaria...” per colmare i quali basteranno “...a malapena...” 10milioni, la sussistenza di “...debiti con Ryanair...”, la presenza di “...vizi nella procedura...” di selezione del socio privato, la sussistenza di “...clientelismo...” costituiscono affermazioni di totale falsità e di inaudita gravità, specie (appunto) stante la vigenza della predetta procedura pubblica», sottolineano i vertici della società che gestisce l'aeroporto di Alghero.

Per questo, dagli uffici dello scalo algherese, vengono puntalizzati alcuni fatti: «tutti i processi gestionali si svolgono nel rigoroso rispetto dei principi della trasparenza e delle normative di settore; i bilanci, redatti con assoluto rigore, passano il vaglio di due diversi organi di controllo contabile: quello del Collegio Sindacale, e per scelta, anche quello di una società di revisione esterna; non sussiste alcun debito nei confronti della società Ryanair; la procedura di selezione del socio privato è stata approvata da due Ministeri (Economia e Finanze, e delle Infrastrutture e dei Trasporti) e verificata da Enac quale ente di controllo, il tutto nell’ambito di un processo di valutazione durato quasi due mesi; solo grazie a questa Amministrazione – proseguono - per la prima volta, questa società ha potuto contare su procedure di assunzione e valutazione del personale, progressivamente implementate a partire dal 2010, effettivamente basate su criteri oggettivi ed imparziali e dirette a contrastare le, notissime, diverse abitudini sino ad allora in voga».

La Sogeaal pensa quindi di rivolgersi alla giustizia ordinaria per risolvere la questione. «Se qualcuno pensa di poter deliberatamente confondere il diritto di critica con quello di calunnia -spiegano infatti - sappia che verrà perseguita ai sensi di legge ogni iniziativa che si propone di gettare discredito sulla Società per fini di visibilità personale, politica o per qualsivoglia altro tornaconto. Ribadendo la piena correttezza dell’operato di chi scrive – insiste il CdA Sogeaal - che ha trovato positivo riscontro nell’assenza di qualsiasi rilievo da parte di tutti i soggetti che a diverso titolo hanno vagliato i nostri atti e i nostri comportamenti, invitiamo chiunque fosse di diverso avviso ad utilizzare sistemi meno folkloristici per richiederne ragione. Esistono sedi apposite: le stesse dove questa Società agirà puntualmente per il risarcimento dei danni derivanti dai comportamenti sopra richiamati», concludono dagli uffici aeroportuali.

Nella foto: il direttore generale Sogeaal, Mario Peralda
13:35
«Definitivo il mio proscioglimento dall´indagine penale, perchè i fatti in ordine ai reati ipotizzati non sussistono», dichiara l´ex direttore della Società di gestione dell´aeroporto di Alghero che si appella alla Corte dei Conti e alla Regione contro gli attuali vertici
5/12/2016
8,8 milioni di clienti, il load factor è salito dell’2%, raggiungendo il 95%. Soddisfatto Kenny Jacobs, Chief Marketing Officer Ryanair che parla delle tariffe più basse sul mercato
© 2000-2016 Mediatica sas