Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziesardegnaPoliticaPolitica › Insediato il Tavolo Sardegna: gli obiettivi
S.A. 23 febbraio 2016
Il Tavolo Sardegna di Italia Unica e Movimento IDeA. All´incontro sono intervenuti i parlamentari Gaetano Quagliariello (Senato) e Guglielmo Vaccaro (Camera)
Insediato il Tavolo Sardegna: gli obiettivi


CAGLIARI - Si è insediato nei giorni scorsi all’Hotel Panorama di Cagliari il Tavolo Sardegna di Italia Unica e Movimento IDeA. All'incontro sono intervenuti i parlamentari Gaetano Quagliariello (Senato) e Guglielmo Vaccaro (Camera). La riunione è stata presieduta da Tore Piana, coordinatore regionale di Italia Unica, e Gianfranco Picciau, responsabile sardo di IDeA, con i rispettivi coordinamenti regionali.

«Oggi si insedia il Tavolo Sardegna. Il nostro obiettivo è attivare un canale diretto con le istituzioni parlamentari, a cui attribuire il compito di mettere all'attenzione le maggiori criticità dell’Isola, tramite proposte di legge, interrogazioni e mozioni», ha detto in apertura Tore Piana, che ha poi illustrato i principali punti di intervento. Innanzitutto è necessario che lo Stato confermi la propria presenza nel territorio, in particolare nelle zone interne. Ma occorre garantire investimenti infrastrutturali su tutta l'isola.

Il Tavolo ha quindi definito la proposta di un master plan dedicato ad investimenti per la Sardegna che parta da trasporti interni (ferrovie e strade), bonifiche, scuola e che comprenda anche il tema delle infrastrutture portuali ed aeroportuali, con un intervento diretto nel cofinanziamento della continuità territoriale e indiretto verso la Ue per fare riconoscere all’Isola lo status di zona insulare svantaggiata (e ottenere così maggiori contributi europei).

Un intervento che punta anche al superamento di norme europee che penalizzano l’economia sarda e all’introduzione di efficaci agevolazioni contributive per l'abbattimento degli oneri previdenziali a lavoratori ed imprese. L’obbiettivo finale rimane la creazione di posti di lavoro. Infine la sanità: verranno richieste azioni politiche affinché sia garantito un cofinanziamento dal Governo, come nelle altre regioni (in Sardegna, al contrario, la sanità è a totale carico della Regione).

Il Tavolo chiede anche un voto contrario all'accordo internazionale di revisione dei confini marittimi tra Italia e Francia che penalizza il mare della Sardegna. È stato infine preso l’impegno per trovare una soluzione immediata relativamente alle concessioni demaniali sulle spiagge: la Direttiva Bolkestein prevede la liberalizzazione con il ricorso a gare ad evidenza pubblica: l’Italia con il Governo Monti aveva deciso un rinvio al 2020 ma la Ue non è d’accordo. A Olbia prossimamente verrà organizzato un convegno sull’argomento, che vedrà la partecipazione dei parlamentari. «Siamo soddisfatti per il riconoscimento che i vertici nazionali del partito ci stanno riservando. Il nostro lavoro è serio e sta producendo i primi frutti», è il commento conclusivo del direttivo regionale di Italia Unica, condiviso da Movimento IDeA.

Nella foto: il tavolo dei partecipanti
17:24
Un ritrovato quoziente di ragionevolezza conduce il consigliere Pais e il gruppo consiliare di Forza Italia di guadagnare le posizioni dell’Udc, anche ad oltre sei anni di distanza dal disatteso programma di interventi a favore della famiglia approvato dal consiglio comunale nel 2010 e rimasto lettera morta, così come i precedenti atti in materia di sostegno alla famiglia
15:05
I rappresentanti degli otto Comuni - Sassari, Alghero, Castelsardo, Porto Torres, Sennori, Sorso, Stintino e Valledoria - hanno firmato l´atto costitutivo della Rete metropolitana del Nord Sardegna
28/7/2016
E’ noto infatti che, pur essendo quest’ultima una società sana e con i conti in regola, la Giunta in carica, dovendo portare a compimento un “regolamento di conti” non finanziari ma legato a guerre politiche interne alla maggioranza, decide di far “saltare per aria” la Secal
28/7/2016
La frenesia di chiudere l’argomento in tempi troppo rapidi e senza far tesoro delle eccezioni e delle riflessioni suggerite praticamente da tutte le forze esterne alla Maggioranza, dentro e fuori il Consiglio Comunale, fa sorgere il sospetto che il sindaco e la sua Maggioranza, non riuscendo a dimostrare a convenienza della proposta, stiano perseguendo obiettivi diversi da quelli che vanno sbandierando. E forse ne sapremo di più quando sapremo a chi sarà affidato il servizio di riscossione esterno dei tributi algheresi
28/7/2016
Il premier dovrebbe fare due tappe, una in Prefettura l´altra all´Università. Il Patto per la Sardegna, tra continuità territoriale aerea, treni ed energia, vale circa 2,5 miliardi di euro
27/7/2016
Così il gruppo consiliare di Forza Italia annuncia una mozione sulla questione: ossia tenere conto dei componenti familiari per garantire l’equità dell’imposizione fiscale e per consentire l’utilizzo di incentivi tributari
© 2000-2016 Mediatica sas