Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziealgheroPoliticaAeroporto › «Diritti d'imbarco, subito la deroga»
Red 25 febbraio 2016
Il ministro Graziano Delrio si dimentica della Sardegna e di Alghero in particolare e bacchetta Ryanair. Nel frattempo lo Stato non riconosce agli enti locali nemmeno quanto dovuto dalla tassa d´imbarco
«Diritti d'imbarco, subito la deroga»


ALGHERO - Il ministro Graziano Delrio si dimentica della Sardegna e di Alghero in particolare nonostante le numerose e autorevoli richieste pervenutegli nelle scorse settimane, tanto dagli esponenti politici quanto dagli amministratori regionali e locali [LEGGI]. Così in occasione della risposta all'interrogazione in occasione del question time glissa su caso-Sardegna e non parla della possibilità di congelare l'aumento dell'addizionale comunale sui diritti d'imbarco per i biglietti staccati nell'Isola.

La prima dichiarazione stizzita arriva dall'ex Governatore sardo di Forza Italia, Ugo Cappellacci: «Non si può ignorare che la Sardegna sia un’isola e che l’aereo, come la nave, rappresenta una scelta obbligata per turisti e residenti. Introdurre nuove tasse e aumentare il costo finale del biglietto è un’azione discriminatoria nei confronti dei cittadini e un colpo basso alla nostra economia, in particolare al settore turistico. Non solo Ryanair – prosegue Cappellacci- ma qualsiasi progetto, con qualsiasi compagnia parte da 2,5 euro in più a passeggero, per un biglietto in cui le tasse rappresentano già il 40% del prezzo finale».

«Ci sono ragioni oggettive – sottolinea Ugo Cappellacci- per introdurre una deroga a favore dei passeggeri che volano da e per la Sardegna. Ignorarle è una scelta politica sbagliata di cui il Governo si assume tutte le sue responsabilità». Per Alghero ed Elmas in realtà si tratta di un doppia fregatura: da una parte la Ryanair che taglia i voli (14 solo sul Riviera del Corallo, oltre alla chiusura della base dal 1 novembre), dall'altra lo Stato che non riconosce agli enti locali quanto dovuto per legge. Motivo per cui il sindaco Mario Bruno e il collega di Elmas, Valter Piscedda, hanno aderito alla class action per vedere riconosciuti i propri diritti [LEGGI].
21:18
Oggi il recentissimo decreto legislativo 175, entrato in vigore il 23 settembre, consente di prospettare uno scenario differente con un intervento di ricapitalizzazione totale della Società di gestione: la nota diffusa dalla Regione a qualche ora dal bando andato ancora deserto sulla privatizzazione
13:05
PILI | TEDDE | BRUNO | Niente da fare, il bando per la privatizzazione della società di gestione dell´aeroporto di Alghero giunto alla decima proroga va ancora deserto
17:20
La nuova data utile per le offerte dei privati sarà quella del 28 novembre come ufficializzato dal Cda di Sogeaal che in una nota annuncia un confronto con la Regione, alla luce delle nuova normativa sulla ricapitalizzazione delle società pubbliche
8:43
«Il provvedimento da adottare – ha detto il primo cittadino sassarese – deve contenere due elementi fondamentali. Il primo è il recepimento immediato del decreto Madia sulle società partecipate dalla pubblica amministrazione.»
31/8/2016
Inizia in questi minuti un vertice che vedrà il presidente della Regione Autonoma della Sardegna Francesco Pigliaru accogliere a Cagliari i sindaci di Alghero, Sassari, Nuoro, Bosa e Modolo in rappresentanza di oltre cento amministrazioni comunali. Sul tavolo, il futuro della società che gestisce il Riviera del Corallo
© 2000-2016 Mediatica sas