Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziesardegnaPoliticaRegione › Riforme: Demuro a Roma
A.B. 25 febbraio 2016
L´assessore regionale degli Affari Generali ha partecipato alla riunione del coordinamento delle Regioni a Statuto Speciale della Conferenza delle Regioni
Riforme: Demuro a Roma


CAGLIARI - «La Sardegna e le altre regioni a Statuto speciale e le province autonome vanno avanti nel confronto sulle regole comuni per la revisione dello Statuto, d'intesa con lo Stato, e sulle norme di attuazione alla luce della riforma costituzionale in corso». Lo ha detto l'assessore regionale degli Affari generali Gianmario Demuro al termine della riunione del coordinamento delle Regioni a Statuto Speciale della Conferenza delle Regioni che si è svolta a Roma, nella sede di rappresentanza della Sardegna. Era presente, tra gli altri, la presidente del Friuli-Venezia-Giulia Debora Serracchiani.

Demuro, nel ruolo di coordinatore del gruppo tecnico (che svolge su delega del presidente Francesco Pigliaru), dovrà prendere contatto con Gianfranco Ganau, responsabile delle assemblee delle Regioni a Statuto speciale e delle Provincie autonome di Trento e Bolzano, per avviare iniziative comuni. Alla fine di marzo, il Coordinamento incontrerà il ministro per gli Affari regionali e le Autonomie Enrico Costa, per fare il punto sul lavoro svolto.

Inoltre, l'assessore Demuro ha partecipato, sempre a Roma, all'incontro con il ministro per la Semplificazione e la Pubblica Amministrazione Marianna Madia, previsto nell'ambito della seduta straordinaria della Conferenza delle Regioni. Al centro del confronto, c'era la valutazione dei provvedimenti attuativi della Legge 124 del 2015 (riforma della Pubblica amministrazione) approvati, in via preliminare, dal Governo il 20 gennaio. «Anche su questo fronte – ha chiarito l'esponente della Giunta Pigliaru – si è registrata una piena convergenza sulla necessità di favorire il processo di semplificazione delle pubbliche amministrazioni e conseguentemente venire incontro alle esigenze dei cittadini».

Nella foto (della Regione Sardegna): un momento della riunione
26/7/2016
La Asl unica incorporerà, subentrando nei rapporti attivi e passivi, tutte le altre aziende sanitarie dell´Isola. Bocciato emendamento di Roberto Desini che ha proposto Sassari come sede regionale
28/7/2016
L’Azienda per la Tutela della Salute è stata approvata ieri sera dal Consiglio Regionale e presentata oggi alla stampa dal presidente della Regione Autonoma della Sardegna e dall’assessore regionale della Sanità, insieme ai capigruppo del Centrosinistra
28/7/2016
E´ l´appello del coordinatore regionale dei Riformatori, Pietrino Fois: «la Giunta regionale metta in campo tutte le azioni necessarie per ottenere dal governo Renzi un diritto: il miliardo di euro di accise per il carburante che la Sardegna produce ogni anno nelle sue industrie»
27/7/2016
Riguardo alle recenti polemiche in merito alle liste di attesa per interventi oncologici, l´Assessorato della Sanità e la Direzione dell´Azienda Ospedaliero Universitaria di Sassari confermano «il proprio impegno, mai venuto meno nei mesi dall’insediamento del Commissario ad oggi, perché i problemi vengano affrontati e risolti»
© 2000-2016 Mediatica sas