Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziesardegnaPoliticaRegione › Riforme: Demuro a Roma
A.B. 25 febbraio 2016
L´assessore regionale degli Affari Generali ha partecipato alla riunione del coordinamento delle Regioni a Statuto Speciale della Conferenza delle Regioni
Riforme: Demuro a Roma


CAGLIARI - «La Sardegna e le altre regioni a Statuto speciale e le province autonome vanno avanti nel confronto sulle regole comuni per la revisione dello Statuto, d'intesa con lo Stato, e sulle norme di attuazione alla luce della riforma costituzionale in corso». Lo ha detto l'assessore regionale degli Affari generali Gianmario Demuro al termine della riunione del coordinamento delle Regioni a Statuto Speciale della Conferenza delle Regioni che si è svolta a Roma, nella sede di rappresentanza della Sardegna. Era presente, tra gli altri, la presidente del Friuli-Venezia-Giulia Debora Serracchiani.

Demuro, nel ruolo di coordinatore del gruppo tecnico (che svolge su delega del presidente Francesco Pigliaru), dovrà prendere contatto con Gianfranco Ganau, responsabile delle assemblee delle Regioni a Statuto speciale e delle Provincie autonome di Trento e Bolzano, per avviare iniziative comuni. Alla fine di marzo, il Coordinamento incontrerà il ministro per gli Affari regionali e le Autonomie Enrico Costa, per fare il punto sul lavoro svolto.

Inoltre, l'assessore Demuro ha partecipato, sempre a Roma, all'incontro con il ministro per la Semplificazione e la Pubblica Amministrazione Marianna Madia, previsto nell'ambito della seduta straordinaria della Conferenza delle Regioni. Al centro del confronto, c'era la valutazione dei provvedimenti attuativi della Legge 124 del 2015 (riforma della Pubblica amministrazione) approvati, in via preliminare, dal Governo il 20 gennaio. «Anche su questo fronte – ha chiarito l'esponente della Giunta Pigliaru – si è registrata una piena convergenza sulla necessità di favorire il processo di semplificazione delle pubbliche amministrazioni e conseguentemente venire incontro alle esigenze dei cittadini».

Nella foto (della Regione Sardegna): un momento della riunione
28/8/2016
«Come avvenuto già su trasporti, entrate, occupazione, ogni volta che parlano i dati, nella loro oggettività, la propaganda quotidiana della Giunta Regionale si schianta dinanzi alla prova dei fatti concreti», dichiara il vicecapogruppo di Forza Italia in Consiglio Regionale Marco Tedde
29/8/2016
«Consiglio Regionale, poche leggi, di cui il 50percento impignate dal Governo. Tutte le norme di un certo rilievo sono finite sotto la scure dell’incostituzionalità», dichiara il coordinatore regionale di Italia Unica
© 2000-2016 Mediatica sas