Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziealgheroCulturaArte › Wedding planner: ultima giornata alla Guido Beltrami Academy
A.B. 27 febbraio 2016
Si conclude domani, il corso tenuto dai docenti Marisa Usai, Guido Beltrami, Barbara Lauricella, Maria Antonietta Doppio e Maria Gavina Langella
Wedding planner: ultima giornata alla Guido Beltrami Academy


ALGHERO - Il wedding planner è la figura professionale protagonista del primo corso della Guido Beltrami Academy, che ha aperto le porte il 23 febbraio. Le sei corsiste sono nel pieno dell’attività di apprendimento, alla scoperta di tecniche e segreti che sono alla base di questa figura che rappresenta, in molti casi, il punto fermo delle coppie di sposi che si trovano ad organizzare il loro matrimonio. Per questo, è necessario procedere, passo dopo passo, tra tutte le tappe più importanti che un wedding planner deve percorrere e far proprie per definirsi tale. Non solo il gusto estetico, ma anche la conoscenza di materiali, fiori, food and beverage, manualità. Essere sempre aggiornato sulle tendenze del momento.

Il corso, che si chiuderà domani, domenica 28 febbraio, è tenuto da cinque docenti: Marisa Usai (Food and Beverage manager), Guido Beltrami (art-designer e wedding planner), Barbara Lauricella (cake designer), Maria Antonietta Doppio (wedding planner) e Maria Gavina Langella (fiorista Federfiori). Nelle 60 ore totali previste, i docenti hanno messo a disposizione delle corsiste conoscenze ed esperienze ognuno nel proprio ambito. E’ stato affrontato lo studio della figura professionale del Wp osservando le varie tipologie di cerimonie di stampo civile, religioso e simbolico. Il contatto con il cliente, per capirne i desideri e trovare soluzioni alle problematiche più frequenti alle quali si deve porre rimedio. Si è analizzato il “mood” (stile) delle varie tipologie di eventi: country, country chic, provenzale, shabby, shabby chic, italiano, arabo. indiano ed americano. Ma anche l’analisi del servizio del food e del beverage fornito da una location o l’utilizzo di un catering o banqueting esterno alla location.

Non potevano mancare insegnamenti sulla decorazione scenografica di un evento con l’utilizzo delle candele, lanterne, sedie, tovaglie, composizioni floreali. Importante anche il suggestivo uso dei nastri, pizzi ed oggetti di carta o in materiale riciclato per allestire i vari tavoli, quello della confettata o ancora della torta nuziale. A questo si aggiungono le ore d’insegnamento dedicate alla realizzazione di bomboniere e cadeau (regalini) creati artigianalmente così come le partecipazioni o i porta riso. Il tutto decorato a mano con l’uso della calligrafia artistica. Tutto questo va a completare la realizzazione di un evento in location dove si prepara una simulazione con orari e tempistiche per il servizio fino all’arrivo degli ospiti e degli sposi. Insomma, una full immersion che ha lo scopo di fornire le conoscenze per intraprendere una delle professioni più affascinanti del momento.
19:20 video
Amministrazione comunale, Diocesi e Confraternita della Misericordia premiano gli studenti del Liceo Artistico di Alghero che dal 1990 curano i lavori sulla Setmana Santa de l´Alguer. Applausi e molta commozione nei giorni scorsi in istituto, alla presenza dei professori del Costantino, il sindaco Mario Bruno, l´assessore alla Cultura Gabriella Esposito e il Vescovo Mauro Maria Morfino. Tra tutti i premiati del 2016 ha primeggiato il lavoro di Manca Martina. Le immagini del Quotidiano di Alghero.
© 2000-2016 Mediatica sas