Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziealgheroOpinioniParchiBasta nomine politiche negli enti pubblici
Raffaele Cadinu 29 febbraio 2016
L'opinione di Raffaele Cadinu
Basta nomine politiche negli enti pubblici


Il dito è piccolo e non basta per nascondersi, così leggendo il documento “politico” di Sardenya e LLibertat non posso esimermi dall’ennesimo intervento, almeno per fare alcune precisazioni, ricordando che è vero che il Parco Naturale di Porto Conte è stato voluto da tutti i cittadini di Alghero, e che di ciò si gloriano in molti…, ma è altrettanto vero che le affermazioni di Sardenya e LLibertat circa “la inopportunità di alcuni interventi sia per il tono che per la tempistica” non siano corrette. Vi siete dimenticati Voi di Sardenya e LLibertat dei Vostri tazebao di denuncia appesi sui muri quando non esisteva il Web? E allora per quale motivo non accettate gli interventi sulla stampa volti a fare chiarezza sui fatti che forse Vi riguardano? Certo è per me che il documento difensivo ora ha un motivo plausibile, volto per sostenere forse proprio l’ex consigliere comunale del gruppo di Carlo Sechi quindi di Sardenya e LLibertat, e cioè il Dott. Antonio Torre, già nel Cda del Parco ed anche collaboratore del Parco Geominerario della Sardegna.

Poteva in tale posizione non difendere l’operato del Parco? Il Dott. Torre è infatti lo stesso consigliere che nelle medesime pagine di Alguer.it, nell’aprile del 2008, metteva in evidenza l’importanza della costituzione del Parco Geominerario. Il Parco di cui è Direttore proprio il Dott. Francesco Usalla, quello della attuale commissione di concorso per direttore del Parco di Porto Conte, come è piccolo il mondo…!! Il Parco Geominerario è quell’ente regionale finito nelle cronache per l’enormità di fondi pubblici spesi, dove il direttore Dott. Usalla, come risulta pubblicato sull’Unione Sarda il 28 maggio 2015, si avrebbe aumentato lo stipendio da 75 mila euro a 234 mila euro annui, viva l’abbondanza!!.

Il Dott. Antonio Torre è lo stesso consigliere che ha fatto parte di due Consigli di Amministrazione del Parco di Porto Conte, e che non ha messo in atto il suo ruolo quando poteva, cioè sollecitare i due Presidenti, l’Avv. Francesco Sasso e il Dott. Stefano Lubrano, per far nominare la Consulta del Parco e il Comitato Scientifico del Parco. Anzi proprio lui era in carica quando è stata firmata la convenzione con il Dipartimento di Biologia per l’affidamento senza bando di gara per la redazione del fantomatico Piano del Parco; lo stesso Piano che si vorrebbe approvare subito a tutti i costi, ma che è stato consegnato alla pubblica amministrazione privo della firma di un professionista e costato 80.000 euro. Ora vorrebbe aggiungere al carrozzone del Parco anche qualche rappresentante regionale! Ma la vogliamo smettere di richiedere nomine politiche negli enti pubblici? Quindi mi pare evidente che inopportuno sia proprio l’intervento di Sardenya I LLibertat, e che invece i dubbi emersi sulla stampa siano più che legittimi. Comunque si sa, quando il saggio indica la luna lo stolto guarda il dito e a volte cerca di nascondersi dietro.
21:21
È stato completato il posizionamento dei cavi tarozzati nelle cale e spiagge dell’Arcipelago da parte del personale dell’ufficio ambiente del Parco Nazionale dell’Arcipelago di La Maddalena
16:24
Il progetto, ideato dall’Ente Parco, promuove iniziative di marketing territoriale finalizzate al miglioramento della qualità ambientale attraverso l’adozione di azioni di misure volontarie rivolte a migliorare l´utilizzo dell´energia e delle risorse
24/6/2016
Il delegato Wwf per la Sardegna Carmelo Spada spiega come il percorso e le strategie di sviluppo sostenibile del territorio dei Comuni che rientrano nel Parco di Tepilora potranno ricevere ulteriori stimoli dall’auspicato riconoscimento MaB Unesco
© 2000-2016 Mediatica sas