Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziealgheroCulturaSocietà › No all´omofobia: ad Alghero, Apriti cuore
A.B. 4 marzo 2016
Si è conclusa oggi l´iniziativa educativa di prevenzione e di contrasto all’omofobia ed al bullismo omofobico in ambiente scolastico, ospitata per tre giorni dai licei Artistico e Scientifico
No all´omofobia: ad Alghero, Apriti cuore


ALGHERO - Si è conclusa oggi (venerdì), ad Alghero, l'iniziativa educativa di prevenzione e di contrasto all’omofobia ed al bullismo omofobico in ambiente scolastico, ospitata per tre giorni dal Liceo Artistico “F.Costantino” e dal Liceo Scientifico “E.Fermi”, patrocinata dal Comune di Alghero ed ideata da Sabrina Melone, progettista e responsabile della conduzione di interventi educativi nel disagio sociale per l'Associazione sarda contro l’emarginazione, in collaborazione con il Liceo Artistico.

Oggi è stata presentata al Costantino l’iniziativa Apriti Cuore, che ha contribuito a promuovere tra i giovani strumenti che consentano loro di affrontare eventuali situazioni di disagio personale, per riflettere sul fenomeno dell’omofobia e per costruire relazioni fondate sul benessere e sull’accoglienza reciproca tra persone differenti. L’iniziativa è stata rivolta agli studenti delle classi Terze di tutti gli istituti superiori di Alghero. Da anni, in Italia, si lotta a favore dei diritti Lgbt, ma nonostante questo, molti ragazzi sono vittima di una cultura omofoba ed a causa di questa si trovano a subire o ad esercitare discriminazioni, prepotenze, derisioni o veri e propri atti di violenza. Le stesse scuole lamentano di constatare spesso il bullismo omofobico tra gli alunni ed è proprio a causa di questo che molti giovani in Italia sono costretti ancora a nascondersi, a sentirsi sbagliati, ad isolarsi, a deprimersi e nel peggiore dei casi a dar fine alla propria vita.

I giovani di oggi saranno gli adulti di domani e per ciò è importante iniziare con loro un percorso di sensibilizzazione riguardo le tematiche Lgbt, per contrastare il fenomeno del bullismo e delle discriminazioni basate sull’orientamento sessuale e l’identità di genere. Proprio per questo, il Comune di Alghero, la Società Umanitaria, l’Asce ed il Liceo Costantino, hanno programmato un’iniziativa focalizzata su questi temi, da rivolgere alle ragazze ed ai ragazzi della scuole superiori cittadine. Il convegno è stato coordinato dalla dottoressa Melone ed ha visto, tra gli ospiti, Antonello Colledanchise (dirigente scolastico delle scuole associate Liceo Scientifico E.Fermi, Liceo Classico G.Manno e Liceo Artistico F.Costantino), Anna Paola Tarasconi (dirigente e responsabile del Centro di Salute Mentale di Alghero–Asl n.1 Sassari) insieme alla sua equipe, Rossella Rossini (coordinatrice delle attività del Plus dei Centri per Famiglie e la Comunità di Alghero(, Irene Baule (dell'Asce), Natacha Lampis (assessore comunale con delega alle Pari Opportunità), Massimo Mele, Anna Laura Tocco, Donatella Tocco e Giusy Tocco (rappresentanti del Movimento Omosessuale Sardo e dell’Associazione di genitori, parenti e amici di persone Lgbt), Marco Mura e Davide Garau (testimoni ed attivisti per i diritti Lgbt).

Durante il convegno, è stato presentato il cortometraggio “Passi silenti: Un segreto da nascondere” (che vede come referente del progetto la professoressa Lucia Naitana e come autori Marco Peddio e Gioia Castigliego, alunni della Terza A del Liceo Artistico), che ha scaturito in questi giorni molto successo sui social network ed è stato condiviso su Facebook anche dalla senatrice del Pd Monica Cirinnà che ha scritto: «Bravi, la meglio gioventù siete voi. Il futuro del nostro Paese, più civile e più umano!», e dalla psicologa e criminologa Susanna Loriga che ha affermato: «Un bellissimo cortometraggio, contro l'omofobia, realizzato dal Liceo Artistico di Alghero! Diciamo No all'omofobia perché il pregiudizio può uccidere». Infine, l’iniziativa è stata conclusa con un dibattito ed un momento musicale animato di Luca Acciaro, studente della Quinta A del Liceo Artistico.

Nella foto: un momento dell'incontro
22/7/2016
Lunedì sera, nella Casa Zedda di Via Dante, ad Ussaramanna, torna l´appuntamento con il convegno Acli “Analisi dei flussi migratori e dello spopolamento in Sardegna nel 2015”
© 2000-2016 Mediatica sas