Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziealgheroPoliticaTurismo › Senza regole sdraio per 90 giorni. «Facciamo tutti la propria parte»
M.V. 5 marzo 2016
L'appello del sindaco di Alghero alle forze politiche e alla città: «Non c'è nessuna scelta scellerata da parte della Regione, semmai la necessità di lavorare con ancora maggior determinazione e approvare il Pul, recuperando i ritardi del passato»
Senza regole sdraio per 90 giorni
«Facciamo tutti la propria parte»


ALGHERO - «L'approvazione di Pul e Puc è un impegno assunto dall'Amministrazione e condiviso dai Consiglieri comunali. Non c'è nessuna scelta scellerata da parte della Regione, nessuna decisione pericolosa o norma iniqua nella volontà di vincolare i Comuni alla pianificazione urbanistica, semmai la necessità di lavorare con ancora maggior determinazione per recuperare i ritardi del passato, superando steccati ideologici e infruttuose contrapposizioni che hanno impedito la crescita anche economica della città».

Lo precisa Mario Bruno in riferimento all'attuale deroga che porta al 2017 il termine ultimo per adeguare la normativa urbanistica alla legge regionale ed ottenere le concessioni di strutture a servizio degli utenti negli stabilimenti balneari oltre 90 giorni. Era stato il consigliere regionale di Forza Italia ed ex sindaco Marco Tedde a parlare di «norma ingiusta», mettendo in guardia esercenti e concessionari [LEGGI].

«E' questo l'obbiettivo dell'Amministrazione comunale, già approvato nel Dup, a cui l'ufficio di piano lavora con un cromo programma definito e concertato. Non c'è più tempo da perdere in improbabili polemiche, serve al contrario l'impegno di tutti, anche di chi oggi siede in consiglio regionale. E' la città a richiederlo» conclude il sindaco di Alghero. Un problema, quello della mancata pianificazione, che la città si porta dietro dal lontano 1995, anno in cui ha preso avvio l'elaborazione del nuovo Puc.
17:58
«La riqualificazione delle saline da parte di Eni e Syndial e la partnership avviata con Fai sono una best practice da replicare: è la prima esperienza di promozione culturale di un sito industriale produttivo», dichiara il sottosegretario al Turismo e deputato di Alternativa Popolare Dorina Bianchi
25/5/2017
La Riviera del corallo entra nella rete del turismo di qualità del Mibact. Nei giorni scorsi, a Roma, l’assessore comunale alle Attività produttive Ornella Piras ha ratificato l’ingresso nel programma delle località marinare d’Italia
25/5/2017
«Rafforziamo le finalità di valorizzazione turistica», ha dichiarato l´assessore regionale del Turismo, Artigianato e Commercio Barbara Argiolas, che ha presentato la proposta alla Giunta regionale
© 2000-2017 Mediatica sas