Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziealgheroPoliticaTurismo › «La Sagra del Bogamarì non esiste più»
A.B. 7 marzo 2016
Il Coordinamento Cittadino dei Riformatori Sardi di Alghero analizza la situazione della sagra locale, mettendola a confronto con la Sagra del Carciofo di Uri che, dicono, «diventa europea»
«La Sagra del Bogamarì non esiste più»


ALGHERO - «È dello scorso marzo 2015 un intervento nel quale, come Riformatori, mettevamo in evidenza il pressapochismo con cui era stata organizzata la Sagra del Bogamarì, appuntamento che ricordiamo essere uno degli eventi storici e caratterizzanti della nostra città, da sempre attrattore di flussi turistici. Avevamo altresì fatto un paragone con la Sagra del Carciofo di Uri, constatando che quest’ultima fosse organizzata e promossa decisamente meglio, tanto che i risultati in termini di presenze risultavano essere decisamente a favore dei nostri vicini di casa, con la differenza che Uri non ha certamente la stessa vocazione turistica di Alghero!». Inizia così l'intervento del Coordinamento Cittadino dei Riformatori Sardi di Alghero, che mette a confronto due sagre simbolo dei rispettivi paesi.

I Riformatori sottolineano come quest'anno, la sagra urese si “internazionalizzerà”, grazie ai gemellaggi con i Comuni di Riga (Lettonia), Sacalaseni (Romania), Halàsztelek (Ungheria) e Mellieha, oltre al Comune ed alla Pro Loco di Clusone, nel Bergamasco. «Tale iniziativa – proseguono - che per l’intera comunità di Uri rappresenta un’importante opportunità di sviluppo e crescita culturale, economica e sociale, coinvolge nel progetto il Dipartimento di Agraria dell’Università di Sassari, la Prefettura, la Regione Autonoma della Sardegna con la Presidenza del Consiglio, l’Assessorato all’Agricoltura, le Agenzie Laore–Argea-Agris, la Camera di Commercio, la Coldiretti, Coldiretti Giovani e tutte le associazioni culturali, sportive e di volontariato, la Consulta Giovanile, gli operatori economici e le aziende del Comune di Uri».

«Verrebbe da chiedersi: e Alghero? Ad Alghero – insiste il Coordinamento Cittadino del partito - la Sagra del Bogamarì si è ridotta ad essere una semplice rassegna culinaria, probabilmente, pensiamo noi, a causa di una totale superficialità e fatuità da parte di chi, nella Pubblica amministrazione, dovrebbe occuparsi della promozione e programmazione turistica del territorio senza averne le dovute competenze».
19/1/2017
Orario continuato dei negozi nei giorni degli arrivi dei croceristi. È la proposta lanciata dal presidente di Confcommercio, Alberto Bertolotti. Sono 24 le compagnie che sceglieranno il sud Sardegna con 41 differenti navi che arriveranno prevalentemente nel periodo aprile-ottobre
18/1/2017
Presentato il calendario degli approdi nel capoluogo per l´anno in corso. Sono 24 le compagnie che sceglieranno il sud Sardegna con 41 differenti navi che arriveranno prevalentemente nel periodo aprile-ottobre e un totale di163 approdi
© 2000-2017 Mediatica sas