Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziealgheroPoliticaAgricoltura › Pigliaru, Erriu e Falchi ad Alghero
Red 8 marzo 2016
Confermata la conferenza stampa di presentazione del rilancio di del compendio di Surigheddu-Mamuntanas alla presenza del Presidente e Sindaco di Alghero
Pigliaru, Erriu e Falchi ad Alghero


ALGHERO - Confermata per la giornata di mercoledì (alle ore 10.30) presso il Centro di Biodiversità vegetale dell’Università di Sassari, in località Surigheddu - S.S. 127 bis, km 28,500 (Alghero), la conferenza stampa di presentazione dell’avvio della procedura di vendita del compendio di Surigheddu-Mamuntanas, con l'Avviso esplorativo rilasciato dall’Assessorato degli Enti locali il 1° marzo scorso. Saranno presenti il presidente della Regione Francesco Pigliaru, gli assessori degli Enti locali e dell’Agricoltura, Cristiano Erriu ed Elisabetta Falchi, e il sindaco di Alghero Mario Bruno.

Nella foto l'ultimo sopralluogo a Surigheddu alla presenza del presidente Pigliaru
27/4/2017
Aziende che per ricerca ed innovazione ricevono premi ed attestati di qualità e bontà nazionali ed internazionali portando il nome Alghero in giro per il mondo. Aziende che nonostante la crisi riescono a produrre ricchezza ed occupazione
26/4/2017 video
Ogni comune acquisterà tre forme di formaggio a un prezzo equo. Venerdì prossimo, 5 maggio, partirà da Alghero il giro d’Italia, la corsa ciclistica più famosa d’Italia, che toccherà il secolo di vita: Coldiretti in pista. Le immagini da Alghero
28/4/2017
«Avviato l´iter per la richiesta dello stato di calamità naturale al Governo», ha dichiarato l´assessore regionale dell´Agricoltura Pier Luigi Caria. Si sta procedendo alla raccolta delle segnalazioni dei danni
27/4/2017
Il pegno rotativo è una forma di garanzia sul formaggio a media e lunga stagionatura: i prodotti che hanno raggiunto almeno 5 mesi di stagionatura possono essere destinati a garanzia di linee di credito
27/4/2017
Le mancate precipitazioni degli ultimi due mesi hanno compromesso gli erbai e i pascoli e tutte le produzioni da campo. Perdite che si pagheranno anche nei prossimi mesi
© 2000-2017 Mediatica sas