Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziealgheroPoliticaAmbienteIn house Alghero: c´è la firma. Solidarietà: accordo con i sindacati
S.A. 9 marzo 2016
Nessun licenziamento per ora ma la riduzione dell'orario a 27 ore con i contratti di solidarietà per gli oltre 50 lavoratori della partecipata comunale. La vertenza proseguiva da luglio 2015. Si lavora per le prospettive future insieme alla Multiss
In house Alghero: c´è la firma
Solidarietà: accordo con i sindacati


ALGHERO - Firmato l'accordo per oltre 50 lavoratori dell'Alghero In House. Nessun licenziamento per ora, ma la riduzione dell'orario con i contratti di solidarietà a 27 ore così come previsto dal pre-accordo tra proprietà e sindacati e soprattutto dal voto a maggioranza espresso dai dipendenti nell'assemblea dello scorso 5 febraio. Poi era seguita la presa di posizione di alcuni dipendenti che aveva ostacolato la firma del verbale tra le segreterie provinciali di Filcams, Fisascat e Uitucs e l'amministratore delegato In house, Luigi Ceravola [LEGGI].

Nelle ultime ore finalmente la conclusione di una vertenza iniziata a luglio 2015, nel tentativo di salvare la società partecipata e garantire tutti i posti di lavoro nonostante gli ingenti tagli dei trasferimenti regionali che negli anni passati hanno retribuito i servizi e l'attività [LEGGI]. Servizi, è bene ricordarlo, spesso oggetto di polemiche e lamentele.

Intanto la discussione prosegue sulle prospettive future e si profila un accordo a quattro con Provincia, Comune di Sassari e Regione Sardegna per centralizzare servizi e funzioni sulla Multiss (l'in House in capo alla Provincia che già svolge numerosi servizi nel territorio) [LEGGI]. «Da mesi lavoriamo per una soluzione che vada oltre la gestione dei servizi strumentali della città di Alghero - ha dichiarato il sindaco Mario Bruno nelle scorse settimane - così come stiamo lavorando a nuove ipotesi per i servizi a rilevanza economica e le riscossioni. Con l'obiettivo di assicurare servizi e funzioni per i cittadini, salvaguardare per quanto possibile i posti di lavoro e il patrimonio aziendale e comunale. Anche i lavoratori dovranno però fare la propria parte fino in fondo»
23:43
Il Partito dei Sardi di Porto Torres prende posizione e chiede che venga a cessare immediatamente «lo stato di anarchia e degrado che si è venuto a creare in seno all´ente Parco dell´Asinara».
7:00
Il consigliere, membro del direttivo del parco, Gigi Pittalis che precisa come il sindaco di Stintino,nell´ambito delle sue funzioni, «può organizzare ciò che ritiene utile per il suo territorio, ma intravedo in quella iniziativa il tentativo non tanto velato di spostare l´asse del Parco da Porto Torres a Stintino».
© 2000-2016 Mediatica sas