Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziealgheroPoliticaAgricoltura › Surigheddu, Bruno: «Spazio a imprese del territorio»
S.A. 9 marzo 2016 video
«Dalla produzione fino alla trasformazione, commercializzazione e alla didattica, credo ci siano tutte le condizioni per recuperare quarant´anni di disinteresse» ha precisato il sindaco di Alghero che chiede spazi per gli agricoltori locali. Il suo intervento
Surigheddu, Bruno: «Spazio a imprese del territorio»


ALGHERO - «E' una giornata importante, le istituzioni di muovono insieme per sbloccare una situazione inaccettabile durata alcuni decenni». Con queste parole il Presidente della Regione Sardegna ha introdotto i lavori in occasione della presentazione pubblica dell'avviso esplorativo cui seguirà la vendita dei terreni e delle strutture di Surigheddu e Mamuntanas (circa 1200 ettari) con un bando che avrà diffusione internazionale [GUARDA].

Conferenza molto partecipata, svoltasi presso il Centro di Biodiversità dell'Università di Sassari, alla presenza di Francesco Prigliaru, gli assessori all'Agricoltura e agli Enti Locali, Elisabetta Falchi e Cristiano Erriu, il Rettore Massimo Carpinelli e il sindaco di Alghero Mario Bruno. Ad ascoltare le importanti decisioni che cambieranno volto ai fertili terreni alle porte di Alghero assessori, consiglieri comunali e il sindaco di Sassari, Nicola Sanna.

Interesse primario della Giunta regionale è riportare l'azienda alla produttività e all'impiego di forza lavoro. «E' un momento storico, c'è la determinazione giusta della Regione, spero e credo sia la volta buona» ha sottolineato il sindaco Mario Bruno. «Dalla produzione fino alla trasformazione, commercializzazione e alla didattica, credo ci siano tutte le condizioni per recuperare quarant'anni di disinteresse. Nel rapporto con gli eventuali acquirenti - ha precisato il sindaco di Alghero - occorre trovare la giusta sinergia con il territorio e un interesse diretto con le imprese e gli agricoltori locali».

17:35
Il Consorzio di Bonifica della Nurra introduce nuove disposizioni a seguito della forte limitazione nell´uso dell´acqua irrigua a causa delle criticità del sistema di approvviggionamento idrico Temo-Cuga-Bidighinzu e delle poche precipitazioni registrate nei mesi scorsi
13:00
E´ veramente necessario stoppare l´iter di un piano di bonifica da cui possono trarre vantaggio la maggior parte degli agricoltori delle borgate storiche? Quale può essere l´interesse di pochi rispetto ai tanti? Il compito di una amministrazione deve essere prima di tutto proporre progetti e soluzioni in tutti i campi, tenendo conto del bene collettivo
12:10
A raccolta parte delle opposizioni consiliari di Alghero nella sede del circolo cittadino del Partito democratico: Alleanza Popolare (ex Ncd), Patto Civico, Psd´Az e Gruppo Misto. Forza Italia storce il naso e sta alla finestra
25/3/2017
L’Agris rappresenta l’Italia. 2milioni di euro, finanziati dal programma europeo Horizon 2020, con cui si sta lavorando all’incremento della produttività degli ovini in Europa e nel vicino Oriente
25/3/2017
«Con l´invaso pieno si scongiureranno le difficoltà dello scorso anno», dichiara il presidente del Consorzio di Bonifica della Sardegna centrale Ambrogio Guiso
25/3/2017
«Uno dei modelli produttivi più importanti della Sardegna», ha sottolineato l´assessore regionale dell´Agricoltura Pier Luigi Caria, in occasione del 21esimo Meeting di primavera
25/3/2017
«L’emendamento in finanziaria che prevede ricadute per i pastori è un primo passo», dichiarano i vertici regionali dell´associazione di categoria, dopo il voto unanime della Commissione Bilancio all’emendamento che lega i 14milioni di euro stanziati dalla Giunta per il ritiro del Pecorino romano ad una ricaduta nel prezzo del latte
© 2000-2017 Mediatica sas