Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziealgheroPoliticaSanità › Sanità: politici uniti, città assente. Nasone annuncia le nuove mosse
Red 12 marzo 2016 video
Lunedì riunione a Palazzo Ducale. Alessandro Nasone incontrerà i colleghi della Provincia per mettere a punto insieme le prossime mosse e concordare le tappe di avvicinamento alla discussione della legge in Consiglio Regionale. Spicca la totale indifferenza degli algheresi alle rivendicazioni sulla sanità di Primo livello
Sanità: politici uniti, città assente
Nasone annuncia le nuove mosse


ALGHERO - Continuano ad Alghero e nei Comuni di Ozieri, Ittiri e Thiesi (tutti all'interno del nuovo presidio ospedaliero individuato nell'organizzazione della rete ospedaliera regionale) gli incontri politici per affinare una strategia congiunta di rivendicazioni da presentare in Consiglio Regionale nel tentativo di veder riconosciuto il presidio di Primo livello. Giovedì, i commissari della Quinta Commissione Consiliare hanno incontrato il commissario straordinario della Asl di Sassari Agostino Sussarellu, il direttore sanitario Serenella Zedda, il responsabile del Settore Tecnico Riu, il direttore del Servizio Pianificazione e Organizzazione Aziendale Sensi ed il direttore del Presidio Ospedaliero Manca.

Un confronto franco e schietto, nel quale sono emerse importanti novità, come annunciato dal commissario Sussarello al microfono del Quotidiano di Alghero: Nido concluso a breve (al massimo tra un quindicina di giorni), con la consegna del nuovo reparto; servirà qualche settimana in più, invece, per il reparto di Medicina, smantellato in parte per le infiltrazioni d'acqua provocate dalle ultime piogge in città [GUARDA L'INTERVISTA]. Tanti i problemi evidenziati nelle strutture ospedaliere, con i dirigenti che hanno ammesso la necessita di una nuova e moderna struttura.

Occhi puntanti sulla legge di riordino del sistema sanitario e delle strutture dell'Isola. Nella giornata di lunedì, è previsto l'incontro a Sassari con tutti i Comuni del Distretto a Palazzo Ducale. In quell'occasione, il presidente della Commissione algherese Alessandro Nasone incontrerà i colleghi della Provincia per mettere a punto insieme le prossime mosse e concordare le tappe di avvicinamento alla discussione della legge in Consiglio Regionale. Un appuntamento al quale i Comuni del Sassarese si presenteranno con una serie di emendamenti chiari indirizzati ad ottenere quello che ai più pare un vero e proprio diritto: il Presidio di Primo livello. Parallelamente, non passa inosservato il distacco dei cittadini dalle rivendicazioni portate avanti dalla classe politica, probabilmente come poche volte unita. Anche in occasione dell'ultima manifestazione svoltasi in ospedale, infatti, saltava all'occhio la totale indifferenza e assenza di cittadini e residenti. Un fatto rimarcato a chiare lettere dalla presidente di Pensiero felice Ombretta Armani.

21:49
L´isola è la prima ad aver recepito l’intesa della Conferenza delle Regioni sui percorsi diagnostici terapeutici assistenziali per persone con malattie infiammatorie croniche dell´intestino e malattie reumatiche infiammatorie ed autoimmuni
21:17
«Il mancato pagamento delle prestazioni dell’Aias da parte delle aziende sanitarie regionali sta creando sconcerto e sconforto in 1240 dipendenti qualificati che lavorano nelle 43 strutture regionali e che aspettano cinque mensilità di retribuzione», dichiara Marco Tedde, vicecapogruppo di Forza Italia in Consiglio Regionale
22/7/2016
Nel giro di qualche settimana la rete sarà costituita dai presidi di soccorso e in totale da 11 defibrillatori posizionati in punti strategici della città e delle frazioni
22/7/2016
Quella che era una bandiera della giunta regionale è ormai un drappo lacerato dalla guerra tra le comari eccellenti del PD sardo e del centro-sinistra in generale. Si mira solo a porre il sistema sanitario sotto uno stretto controllo delle camarille politiche, con il copia e incolla di un modello già sperimentato e fallito in altre Regioni
21/7/2016
La denuncia è del coordinatore regionale dei Riformatori sardi, Michele Cossa, che annuncia la presentazione di un’interrogazione urgente in Consiglio regionale
22/7/2016
Quanti, al 31 dicembre 2015, erano in possesso del riconoscimento di handicap grave, potranno inoltrare istanza per la predisposizione di un piano personalizzato di sostegno
21/7/2016
Lo ha dichiarato Stefano Tunis, consigliere regionale di Forza Italia, commentando il cospicuo numero di emendamenti presentato dalla giunta Pigliaru e dalla maggioranza
© 2000-2016 Mediatica sas