Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziesardegnaPoliticaRegione › Sardegna-Corsica: incontro ad Ajaccio
A.B. 12 marzo 2016
Lunedì, il presidente della Regione Francesco Pigliaru e la Giunta Regionale incontreranno il governo corso presieduto da Gilles Simeoni «per rafforzare le relazioni tra le due isole»
Sardegna-Corsica: incontro ad Ajaccio


CAGLIARI - Una visita istituzionale per rafforzare il rapporto tra Sardegna e Corsica, esaminare temi di comune interesse e dare contorni più definiti al patto tra le isole. Lunedì 14 marzo, ad Ajaccio, una delegazione della Giunta Regionale, guidata dal presidente Francesco Pigliaru, incontrerà il governo corso presieduto da Gilles Simeoni. Sarà un'intensa giornata di lavoro per le due delegazioni, che si ritrovano a distanza di un mese dalla visita in Sardegna di Simeoni e di alcuni componenti del suo esecutivo.

Diversi appuntamenti caratterizzeranno la giornata, che si aprirà, alle ore 9, con l'arrivo dei rappresentanti delle due isole nella sede della “Collectivité Territoriale de Corse”, che ospiterà l'incontro bilaterale e le altre riunioni previste nel fitto programma. Al termine della giornata, è prevista la sottoscrizione di un protocollo d'intesa per favorire la realizzazione di progetti di cooperazione e di scambi con particolare riferimento al settore dei trasporti marittimi, del turismo, dell'energia ed alla sfera dei rapporti istituzionali. Si tratta di temi già affrontati dalle due delegazioni nel vertice che si è svolto a Cagliari il 12 febbraio. La Giunta Regionale ed il Consiglio Esecutivo della Corsica concordano sull'opportunità di consolidare le proprie relazioni con altre realtà insulari del Mediterraneo, in particolare con le Isole Baleari (con cui l'Esecutivo guidato da Francesco Pigliaru ha avviato un dialogo proficuo in particolare sul tema degli svantaggi dovuti alla discontinuità territoriale). L'obbiettivo è quello di individuare concrete soluzioni per compensare lo svantaggio dell'insularità e sottoporle all'attenzione dei rispettivi governi nazionali e dell'Unione Europea. All'inizio di marzo è in programma alle Baleari un incontro tra i rappresentanti delle tre isole.

«Non ci interessa formare un'associazione d'intenti – ha detto un mese fa il presidente della Giunta Pigliaru nel corso dell'incontro con Simeoni – ma essere pragmatici, per raggiungere più rapidamente tutti i nostri obiettivi. E' l'Europa a offrirci l'occasione di pensare alle nostre isole come una macroregione, sta a noi coglierla». Le relazioni tra Sardegna e Corsica riguardano lo sviluppo economico e sociale dei territori con caratteristiche peculiari legate alla storia ed alla condizione geografica, i rapporti con i rispettivi governi nazionali ed i valori dell'autonomia da proiettare, pur nella diversità delle esperienze delle due isole, con convinzione e senso di responsabilità nei nuovi scenari europei. Il presidente Pigliaru sarà accompagnato dagli assessori regionali Massimo Deiana (Trasporti), Donatella Spano (Ambiente), Gianmario Demuro (Affari generali), Cristiano Erriu (Enti locali) e Paolo Maninchedda (Lavori Pubblici).

Nella foto: l'incontro in occasione della visita di Simeoni a Cagliari
28/8/2016
«Come avvenuto già su trasporti, entrate, occupazione, ogni volta che parlano i dati, nella loro oggettività, la propaganda quotidiana della Giunta Regionale si schianta dinanzi alla prova dei fatti concreti», dichiara il vicecapogruppo di Forza Italia in Consiglio Regionale Marco Tedde
11:27
«Consiglio Regionale, poche leggi, di cui il 50percento impignate dal Governo. Tutte le norme di un certo rilievo sono finite sotto la scure dell’incostituzionalità», dichiara il coordinatore regionale di Italia Unica
© 2000-2016 Mediatica sas