Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziealgheroPoliticaPolitica › Durissima Boglioli, «vergogna» Forza Italia-Cpe
M.V. 13 marzo 2016
L´attacco alla consigliera comunale Linda Oggiano firmato Forza Italia (Soggiu) sconfina nel personale secondo Elisabetta Boglioli che in un pesante comunicato parla senza mezzi termini di «vergognosa ironia spicciola»
Durissima Boglioli, «vergogna» Forza Italia-Cpe


ALGHERO - Il botta e risposta tra il consigliere regionale Tedde [LEGGI] e Oggiano [LEGGI] accende una bagarre. «Se le motivazioni addotte per attaccare la consigliera Oggiano fossero riconducibili alle sue opinioni circa il progetto bike sharing, queste si potrebbero anche accettare, ma rivela grave caduta di stile, mancanza di sensibilità e di rispetto, da parte dei rappresentanti del Circolo popolare europeo e Forza Italia, quando in questo osano scrivere che "la consigliera Oggiano è costretta in totale confusione a causa del suo ruolo di tredicesima, e le sue affannose corse per non perdere gli aerei" [LEGGI].

Il riferimento della consigliera Elisabetta Boglioli è chiaramente alla risaputa e delicata situazione famigliare della collega di maggioranza, così senza mezzi termini parla di «vergognosa ironia spicciola»: «Ma cosa ne sa il sig. Soggiu del perchè di queste affannose corse, se solo provasse. C'è di che vergognarsi! Auguriamo a lui e alla rappresentante del Circolo Popolare di non trovarsi mai nella condizione di dovere affrontare certe affannose corse, ma attenti - avverte - nella vita non si può mai sapere».

«Come si fa ad illudersi di fare buona politica, pretendere di essere credibili, trovare consenso quando si ha il coraggio di fare ironia spicciola, sfruttando le difficoltà personali altrui, con il solo scopo di screditare il ruolo dei consiglieri comunali, ruolo peraltro svolto dalla consigliera Oggiano con senso di responsabilità» si domanda la Boglioli. «Se queste loro infelici affermazioni sono dettate dal solo voler sostenere ad ogni costo le opinioni, le direttive del loro mentore, sono l’ennesima dimostrazione che ancora oggi dopo quasi due anni di proficua amministrazione Bruno, certa “opposizione” non ha ancora preso coscienza del ruolo al quale li ha destinati la cittadinanza algherese».

Certo che poi - sottolinea la consigliera Elisabetta Boglioli - come fa la signora Bardino a definire fantastico il fantomatico progetto Bike Sharing, frutto della giunta di destra del 2011, è proprio pura utopia. Oggi è vero, si rivela un progetto fallimentare che, purtroppo, come è costato caro ai cittadini algheresi nel 2011, altrettanto costerà agli stessi cittadini se questa Amministrazione deciderà di raccogliere la sfida e raccattare gli avanzi di quella stessa giunta! Chi progetta, ammesso che lo sappia fare, deve tenere a mente che prima si creano le fondamenta poi si provvede al tetto». Infine da un Consiglio: «Non sottovalutare il numero 13. A noi ha portato fortuna».

Nella foto: Elisabetta Boglioli
23/8/2016
iRS lancia un appello alla società sarda e alle istituzioni chiedendo di partecipare alla manifestazione e di sostenere attivamente la campagna internazionale per l´Amnistia in merito ai fatti politici in Corsica
23/8/2016
Quella del 2016 non verrà ricordata solamente come l´estate peggiore per il servizio di igiene urbana, per l´incuria ambientale e la procurata fuga di Ryanair, ma anche come quella della più inconsistente programmazione turistico-culturale di sempre
22/8/2016
Intitolando a Francesco Cossiga una strada al centro di Sassari il sindaco Nicola Sanna ha dato simbolicamente il via alla storicizzazione della sua figura politica, proprio mentre sta per essere pubblicato il diario quotidiano del settennato e un vasto carteggio con Giulio Andreotti. Pubblichiamo la versione integrale del discorso tenuto da Pasquale Chessa, curatore scientifico dell’archivio Cossiga. Archivio che gli specialisti della Camera dei deputati hanno appena finito di ordinare
22/8/2016
Nella notte tra il 14 e il 15 agosto è stato cambiato il nome ad una delle strade più importanti di Sassari: Corso Vittorio Emanuele II ´Re d´Italia´ è diventata Corso Vittorio Emanuele II ´Assassino di Sardi
© 2000-2016 Mediatica sas