Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziealgheroPoliticaAeroporto › «Olbia vola, ad Alghero cala la nebbia»
A.B. 14 marzo 2016
«Mentre Olbia e Cagliari programmano obiettivi ambiziosi, Alghero vede sempre più depotenziato il proprio ruolo. Non ci sono più dubbi sull´esistenza di un disegno complessivo di desertificazione del territorio del Sassarese», dichiara il vicecapogruppo di Forza Italia in Consiglio Regionale Marco Tedde
«Olbia vola, ad Alghero cala la nebbia»


ALGHERO - «Ad Olbia programmi ambiziosi, ad Alghero solo la nebbia politica della Giunta Pigliaru. Il contratto di programma firmato da Enac e dalla società di gestione dell'aeroporto di Olbia, che prevede 95milioni di investimenti per l'ampliamento del terminal passeggeri, il prolungamento della pista di volo, interventi su infrastrutture, sugli impianti e sulla viabilità dello scalo gallurese è un masterplan di straordinaria entità che rafforzerà l'aeroporto di Olbia, a discapito di quello di Alghero, che nel frattempo perdendo Ryanair secondo l'assessore regionale al Turismo “restituisce a Geasar una grande capacità organizzativa». Questa la dichiarazione del vicecapogruppo di Forza Italia in Consiglio Regionale Marco Tedde, dopo la firma del Contratto di Programma, posta venerdì ad Olbia, tra l'Enac e la Geasar [LEGGI].

«Mentre Olbia e Cagliari programmano obiettivi ambiziosi - insiste Tedde - Alghero vede sempre più depotenziato il proprio ruolo. Non ci sono più dubbi sull'esistenza di un disegno complessivo di desertificazione del territorio del Sassarese, che in questi due anni di Giunta Pigliaru ha visto l'abbandono del grande progetto della chimica verde, la perdita dell'Autorità portuale, l'indebolimento dell'Università, la sanità letteralmente maltrattata, il rischio concreto di perdere la Corte d'Appello e l'aeroporto di Alghero che perde Ryanair nell'indifferenza della Regione. Il mancato riconoscimento di Sassari Città Metropolitana è poi il sigillo sulle politiche di una Regione che disegna una Sardegna come un piano inclinato verso sud sul quale enti, istituzioni, risorse e progetti scivolano verso Cagliari».

«E oggi – sottolinea l'ex sindaco di Alghero- questo accordo di programma gallurese anche per altro verso ci dà la certificazione che questo territorio ha un futuro grigio. La misura è oramai colma. Non è possibile continuare a vedere i politici sassaresi della Maggioranza di Centrosinistra che governa la Regione asserviti a questo nefasto progetto o, quantomeno, colpevolmente distratti. Attori e registi, comunque, di un “Sassari-marginalismo” che è sempre più palpabile e di cui l'abbandono dello scalo algherese, assecondato dall'atteggiamento pavido del sindaco e del suo manifesto timore di scontrarsi con Pigliaru, costituisce la “asseverazione plastica”. Occorre una presa di coscienza del territorio, che non può continuare a fidarsi di una politica negligente, e uno scatto di reni collettivo – ha concluso Marco Tedde - per invertire questa tendenza al declino che rischia di diventare irrecuperabile».

Nella foto: il consigliere regionale Marco Tedde
27/7/2016
Ancora non c´è certezza sul programma della visita del premier nel nord Sardegna, ma pare probabile un incontro con il presidente della Regione Francesco Pigliaru in Prefettura, a Sassari, per firmare il Patto per la Sardegna
27/7/2016 video
E' quanto riferisce il prof. avv. Ernesto Stajano, tra i massimi esperti in Italia del settore, nel parere giuridico richiesto dal Comune di Alghero. Summit a Roma decisivo il prossimo tre agosto. Cresce l'attesa per la visita del premier Renzi nel nord ovest Sardegna
27/7/2016
L’assessore Deiana che per due anni non ha seguito neppure il parere di un esperto di sua assoluta fiducia, ovvero se stesso nella precedente veste di consulente della Sogeaal, si fiderà dello studio commissionato dal sindaco Bruno e romperà gli indugi?
© 2000-2016 Mediatica sas