Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziealgheroPoliticaAeroporto › «Olbia vola, ad Alghero cala la nebbia»
A.B. 14 marzo 2016
«Mentre Olbia e Cagliari programmano obiettivi ambiziosi, Alghero vede sempre più depotenziato il proprio ruolo. Non ci sono più dubbi sull´esistenza di un disegno complessivo di desertificazione del territorio del Sassarese», dichiara il vicecapogruppo di Forza Italia in Consiglio Regionale Marco Tedde
«Olbia vola, ad Alghero cala la nebbia»


ALGHERO - «Ad Olbia programmi ambiziosi, ad Alghero solo la nebbia politica della Giunta Pigliaru. Il contratto di programma firmato da Enac e dalla società di gestione dell'aeroporto di Olbia, che prevede 95milioni di investimenti per l'ampliamento del terminal passeggeri, il prolungamento della pista di volo, interventi su infrastrutture, sugli impianti e sulla viabilità dello scalo gallurese è un masterplan di straordinaria entità che rafforzerà l'aeroporto di Olbia, a discapito di quello di Alghero, che nel frattempo perdendo Ryanair secondo l'assessore regionale al Turismo “restituisce a Geasar una grande capacità organizzativa». Questa la dichiarazione del vicecapogruppo di Forza Italia in Consiglio Regionale Marco Tedde, dopo la firma del Contratto di Programma, posta venerdì ad Olbia, tra l'Enac e la Geasar [LEGGI].

«Mentre Olbia e Cagliari programmano obiettivi ambiziosi - insiste Tedde - Alghero vede sempre più depotenziato il proprio ruolo. Non ci sono più dubbi sull'esistenza di un disegno complessivo di desertificazione del territorio del Sassarese, che in questi due anni di Giunta Pigliaru ha visto l'abbandono del grande progetto della chimica verde, la perdita dell'Autorità portuale, l'indebolimento dell'Università, la sanità letteralmente maltrattata, il rischio concreto di perdere la Corte d'Appello e l'aeroporto di Alghero che perde Ryanair nell'indifferenza della Regione. Il mancato riconoscimento di Sassari Città Metropolitana è poi il sigillo sulle politiche di una Regione che disegna una Sardegna come un piano inclinato verso sud sul quale enti, istituzioni, risorse e progetti scivolano verso Cagliari».

«E oggi – sottolinea l'ex sindaco di Alghero- questo accordo di programma gallurese anche per altro verso ci dà la certificazione che questo territorio ha un futuro grigio. La misura è oramai colma. Non è possibile continuare a vedere i politici sassaresi della Maggioranza di Centrosinistra che governa la Regione asserviti a questo nefasto progetto o, quantomeno, colpevolmente distratti. Attori e registi, comunque, di un “Sassari-marginalismo” che è sempre più palpabile e di cui l'abbandono dello scalo algherese, assecondato dall'atteggiamento pavido del sindaco e del suo manifesto timore di scontrarsi con Pigliaru, costituisce la “asseverazione plastica”. Occorre una presa di coscienza del territorio, che non può continuare a fidarsi di una politica negligente, e uno scatto di reni collettivo – ha concluso Marco Tedde - per invertire questa tendenza al declino che rischia di diventare irrecuperabile».

Nella foto: il consigliere regionale Marco Tedde
22:16
Una privatizzazione al buio della gestione dell´aeroporto di Alghero, dopo investimenti pubblici sullo scalo per oltre 70 milioni di euro, è veramente un azzardo. Non siamo contrari alla privatizzazione, ma siamo contrari a questa privatizzazione
21:16
In merito alle recenti notizie che hanno caratterizzato le vicende dell´aeroporto di Alghero, Confindustria Nord Sardegna auspica innanzitutto una rapida definizione da parte della Regione delle annunciate azioni in materia di continuità territoriale aerea che garantiscano un´agevole mobilità agli operatori economici sardi, ai cittadini e a tutti coloro che si spostano da e per la Sardegna per turismo, affari o altro
15:02
Nel 2010, al Presidente Luzzatti, la Politica di allora ha affiancato un nuovo e costosissimo management, con l´obiettivo di mettere i conti societari a posto. Siamo nel 2016 e quanto promesso non è stato mantenuto: welfare aziendale disintegrato, snobbate le istituzioni locali del territorio, considerazione verso il sistema delle imprese e le sue esigenze ridotta ai minimi termini
29/8/2016
Discussione giovedì in Consiglio Regionale. Mercoledì, invece, l’audizione dell’assessore regionale ai Trasporti in Quarta Commissione. Rimangono grossi dubbi sulle percentuali di quote previste dalla Giunta e destinate ai privati, che lascerebbero al pubblico poco più del 20percento
29/8/2016
«Commissione Trasporti convocata in concomitanza ad importante incontro dell´Anci su tema ricapitalizzazione. Boicottaggio e rissa nel Pd», sottolinea il vicecapogruppo di Forza Italia in Consiglio Regionale Marco Tedde
© 2000-2016 Mediatica sas