Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziealgheroPoliticaEconomia › Marchio di qualità del corallo, definite le iniziative
A.B. 15 marzo 2016
Difesa del corallo, sprint finale per il Marchio di Qualità Collettivo. Domani, la Commissione discuterà il Regolamento ed il disciplinare d´uso per difendere la Riviera del Corallo
Marchio di qualità del corallo, definite le iniziative


ALGHERO - Il marchio di qualità collettivo “Corallium rubrum ad Alghero” diventa realtà. Il programma di rilancio della produzione artigianale basata sull’oro rosso e la difesa dalle contraffazioni conta ora su tutti i tasselli messi in cantiere dall’Amministrazione Comunale. Per domani, mercoledì 16 marzo, è previsto l’approdo in Commissione Consiliare Affari Generali (presieduta da Elisabetta Boglioli), che dovrà procedere all’approvazione del marchio collettivo, del regolamento e del disciplinare d’uso; fase a cui seguirà l’approdo in Consiglio Comunale.

Un percorso organico e condiviso dagli operatori economici della città, frutto di studio e programmazione realizzato da un team appositamente costituito: il Gruppo di Progetto della Consulta comunale per lo Sviluppo economico e il Lavoro, composto dai delegati degli artigiani e dei commercianti del corallo, dai tecnici dell’Agenzia Regionale Laore e del Parco di Porto Conte, e dai rappresentati delle associazioni di categoria Confartigianato e Confcommercio. Il marchio dovrà identificare e contraddistinguere le attività artigiane e commerciali che producono o vendono manufatti realizzati con Corallium rubrum, a differenza delle imitazioni, e che si impegnano a garantire anche con controlli severi la vendita del vero corallo del mediterraneo.

«Abbiamo mantenuto gli impegni per difendere il nostro prodotto, il lavoro degli artigiani e dei commercianti – spiega l'assessore comunale alle attività produttive Natacha Lampis – e abbiamo attuato un’azione ferma e decisa per fare chiarezza. Misure concrete, dunque, per contrastare un fenomeno commerciale che sta indebolendo l’immagine stessa, il valore del corallo rosso e le produzioni artigianali che hanno fatto la storia di Alghero». L’obbiettivo di preservare la qualità dell’artigianato algherese si avvicina sempre più, attraverso i risultati di un lavoro di squadra che ha visto mobilitate istituzioni, associazioni di categoria, artigiani e commercianti del settore. Si tratta di una peculiarità che assieme alla lingua catalana di Alghero caratterizza la città ed il territorio in ambito internazionale.
23:08
Nei giorni scorsi è stato richiesto, da parte sindacale, un nuovo impegno imprenditoriale e politico per una ripresa del comparto industriale di Portotorres. Tra le varie richieste, anche quella di installare, in zona industriale, un rigassificatore. Ho la sensazione che la maggior parte dell´opinione pubblica non sappia cosa sia un rigassificatore
8:52
C´è tempo fino al 20 dicembre per presentare le domande di accesso al bando T1, pubblicato il 4 novembre, che finanzia gli investimenti delle imprese fra 15mila e 150mila euro
7/12/2016
Stanziati 2,3 milioni di euro in favore della gestione liquidatoria dell’ente. Ora potrà essere attivato l’iter per il passaggio dei dipendenti ZIR prioritariamente al Comune di Tempio
© 2000-2016 Mediatica sas