Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziealgheroTurismoAeroporto › Pasqua Alitalia: 20mila posti in più per la Sardegna
A.B. 16 marzo 2016
Da mercoledì 23 a mercoledì 30 marzo, i collegamenti aerei saranno rafforzati del 65percento e verranno impiegati anche gli Airbus A330, velivoli più grandi rispetto agli standard
Pasqua Alitalia: 20mila posti in più per la Sardegna


ALGHERO - 20mila posti in più, 62 nuovi voli, aerei più grandi e capienti.Alitalia aumenta l’offerta da e per la Sardegna in vista delle festività pasquali. Nella settimana fra mercoledì 23 e mercoledì 30 marzo, la compagnia italiana rafforzerà del 65percento i collegamenti con l’Isola rispetto a quanto previsto dalla Continuità territoriale.

Un modo per consentire a tutti di muoversi liberamente da e per la Sardegna nei giorni di festa, a cominciare proprio dai sardi che vivono fuori e vogliono tornare a casa durante le vacanze o a quelli che, abitando nell’Isola, desiderano raggiungere altre destinazioni turistiche in Italia e nel mondo. L’incremento dei collegamenti sarà garantito con l’aggiunta di 62 nuovi voli (la maggior parte dei quali già in vendita, altri in corso di finalizzazione), contro i venti dello scorso anno.

Inoltre, saranno impiegati aerei più capienti (come gli Airbus A321 da 200 posti e gli A320 da 165 posti) sulle quattro tratte servite da Alghero e Cagliari per Milano Linate e Roma Fiumicino. Sulla Cagliari-Roma, saranno impiegati anche gli Airbus A330 di lungo raggio, con 250 posti.
16/10/2017
La compagnia low cost aggiudicataria del bando per la Continuità territoriale dall´aeroporto di Alghero su Milano e Roma studia insieme all´assessorato regionale ai Trasporti una soluzione per superare i rilievi mossi da Bruxelles ma il 9 novembre si avvicina
10:10
La segreteria regionale di Sinistra italiana sulla rimessa in discussione da parte dell´Unione europea del pacchetto dei collegamenti aerei tra Alghero, Olbia e la Penisola
16/10/2017
La continuità territoriale aerea non è a rischio, chi lo dichiara fa un danno enorme ai sardi e alla Sardegna. Ci sono tutti i margini per giungere in tempi rapidi a una mediazione con l’Europa che salvaguardi il diritto fondamentale alla circolazione delle persone e, al tempo stesso, la libera concorrenza
© 2000-2017 Mediatica sas