Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziesardegnaPoliticaRegione › Cal, Paci ed Erriu in Consiglio
A.B. 16 marzo 2016
«Regione ed Enti locali insieme per i cittadini sardi», dichiarano gli assessori regionali della Programmazione e del Bilancio Raffaele Paci e degli Enti Locali Cristiano Erriu
Cal, Paci ed Erriu in Consiglio


CAGLIARI - «In Finanziaria ci saranno più risorse disponibili per le esigenze dei cittadini sardi, risorse che miglioreranno le politiche per il lavoro, la cultura, l’università e i servizi in generale. La priorità della Maggioranza, condivisa anche dall’Opposizione, è l’interesse dei cittadini che sono cittadini della Regione e degli enti locali, senza barriere e divisioni. Serve un discorso complessivo: le risorse sono scarse, bisogna fare scelte valide e sono convinto che anche nelle prossime settimane saranno fatte le scelte migliori nei confronti dei cittadini della Sardegna». Questa la dichiarazione del vicepresidente della Regione ed assessore della Programmazione e del Bilancio Raffaele Paci, intervenendo in Consiglio Regionale alla seduta istituzionale congiunta con il Consiglio delle Autonomie locali.

In apertura dei lavori, Paci ha portato i saluti del presidente Francesco Pigliaru, impegnato all’estero. «Una seduta che non è stata affatto rituale, ma l’occasione per affrontare temi importanti, che riguardano in questo momento anche il rapporto tra istituzioni ed enti locali. Si è parlato della riforma, di temi finanziari, di rete ospedaliera e poi di servizi, Piano energetico, Agenda digitale, programmazione territoriale. Una serie di temi importanti sui quali la maggioranza lavora costantemente, anche attraverso la manovra finanziaria che domani inizia il percorso in questa Aula», ha concluso il vicepresidente regionale.

«I numeri dell’Istat – ha ricordato l’assessore regionale degli Enti locali Cristiano Erriu – dicono che la quantità delle risorse trasferite dalla Regione Sardegna agli Enti locali è dieci volte superiore rispetto a quella della Toscana, quattro volte rispetto a Lazio e Umbria, il doppio della Regione Sicilia. Autonomia significa responsabilità – ha sottolineato ancora Erriu – E la Giunta Regionale se la prende tutta, così come se l’è presa il Consiglio approvando la legge 2/2016. Ma devono assumersela anche le Autonomie locali. Sono reduce dalla visita istituzionale in Corsica, dove si sta andando verso l’obbligatorietà delle funzioni associate per i piccoli Comuni. È un processo, come si può vedere, che riguarda non soltanto noi e l’Italia, bensì tutta l’Europa, e va affrontato con estrema serietà come si sta facendo in molti territori della Sardegna».

«La Regione ha un compito importante – ha proseguito Erriu - deve affiancare, guidare e sostenere economicamente i Comuni in questo percorso, soprattutto quelli più piccoli, ma dobbiamo crederci tutti e soprattutto dobbiamo guardare avanti, superando le contrapposizioni tra i territori. Gli ambiti territoriali strategici possono dare le risposte che chiedono e pretendono molti sindaci sardi». In merito a Fondo unico, perequazione e politiche di sviluppo, soprattutto in un momento in cui le risorse statali e i trasferimenti agli enti locali sono diminuiti enormemente, l’assessore Erriu ha precisato che «la Regione sta svolgendo con molta attenzione e impegno un ruolo di supplenza. Non si può tacciare la nostra Regione di scarsa attenzione verso le autonomie locali, che sono un valore da sostenere e incentivare. Nelle prossime settimane ci attende un importante lavoro all’interno della Conferenza permanente Regione-Enti locali, la quale dovrà adottare delle scelte insieme alla Giunta Regionale in materia di perequazione redistributiva».

Nella foto (della Regione Sardegna): il vicepresidente Raffaele Paci
13:09
Il Segretario Giuseppe Luigi Cucca plaude alla ripresa degli investimenti da parte di ENI nel nord Sardegna, che consentiranno la riqualificazione del sito industriale attraverso la produzione di bio-plastiche e di altri prodotti innovativi
8:03
Dopo il comune di Alghero, in materia di politiche per le famiglie, la Regione autonoma della Sardegna e la Provincia autonoma di Trento vanno verso la firma dell’intesa. I contenuti sono stati anticipati dall’assessore regionale delle Politiche sociali Luigi Arru
26/5/2017
Regione ed imprese a confronto sui temi dell’export, ieri a Sassari, grazie all’evento organizzato dall’Assessorato regionale dell’Industria e presieduto dall’assessore Maria Grazia Piras, per fare il punto sulle numerose iniziative legate al Programma triennale di internazionalizzazione varato due anni fa per una dotazione finanziaria di 16milioni di euro
26/5/2017
«E´ colpa degli appalti e del bilancio armonizzato dello Stato italiano», dichiara l´assessore regionale dei Lavori pubblici Paolo Maninchedda
26/5/2017
L´assessore regionale è intervenuto ieri al Forum Pa, in rappresentanza della Regione Sardegna e nel ruolo di coordinatrice della Commissione Ambiente ed Energia della Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome, e ha parlato della strategia nazionale per lo sviluppo sostenibile
26/5/2017
«Per la funzione di controllo, è fondamentale il “sistema”», dichiara l´assessore regionale della Difesa dell´Ambiente, a proposito della riforma delle Arpa
26/5/2017
La Regione, in occasione del Forum Pa, è stata premiata a Roma per i progetti sullo Sportello unico dei servizi e Social wall. «Buon punto di partenza», sottolinea l´assessore regionale degli Affari generali Filippo Spanu
26/5/2017
«Riconoscere il ruolo delle Regioni», questa la posizione ribadita dall´assessore degli Affari generali Filippo Spanu, in rappresentanza del presidente della Regione autonoma della Sardegna Francesco Pigliaru
© 2000-2017 Mediatica sas