Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziealgheroTurismoTurismo › La Riviera si sveglia con la Pasqua: intervista
S.A. 25 marzo 2016 video
Buone le proiezioni secondo il presidente del Consorzio Turistico Riviera del Corallo, Stefano Visconti che non teme sorprese per le imminenti festività. Ma i rischi restano per la stagione estiva dopo il disimpegno della prima compagnia aerea nello scalo algherese
La Riviera si sveglia con la Pasqua: intervista


ALGHERO - La stagione estiva in Sardegna inizia con la Pasqua. In Gallura sono attesi 42mila arrivi [LEGGI], ma le proiezioni sono buone anche per la Riviera del Corallo secondo il presidente del Consorzio Turistico Riviera del Corallo, Stefano Visconti, che non teme sorprese per le imminenti festività: «i turisti ci saranno e arriveranno soprattutto dal mercato interno». Tutto come previsto: gli alberghi che sfidano la Pasqua e Pasquetta "molto basse" (27 e 28 marzo) e riaprono i battenti non avranno di che lamentarsi soprattutto grazie ai movimenti all'interno dell'isola o ai gruppi organizzati dalle agenzie.

Per i primi gioca anche il fattore meteo ma anche in questo caso le previsioni fanno ben sperare. Ci sarà qualche struttura ricettiva in meno rispetto allo scorso anno quando la Pasqua coincideva con il primo fine settimana di aprile [LEGGI] e l'avvio dei voli estivi. Nei prossimi giorni Alghero si prepara ad accogliere i vacanzieri con circa 1500 posti letto disponibili (su 7500 a pieno regime); tutti in città perchè gli hotel lungo la costa apriranno tra fine aprile e maggio.

Nei calcoli del presidente del Consorzio e dirigente di Federalberghi non rientra l'extraalberghiero che rappresenta la fetta più consistente di alloggi nel territorio. E saranno proprio i b&b, le case vacanza e gli agriturismi a patire di più il disimpegno di Ryanair, che ha sospeso 14 rotte dall'aeroporto di Alghero: «sono molte cresciuti in città negli ultimi 15 anni, offrono una valida alternativa al settore alberghiero e saranno certamente le attività che soffriranno di più». Ma la lista, purtroppo, è destinata ad allungarsi senza il ritorno in grande stile del gigante irlandese e in attesa di conoscere le novità annunciate da Sogeaal per la nuova programmazione "Summer".

Nella foto: una comitiva di turisti per le vie del centro storico

13:00
«Numeri impietosi denunciano un calo di arrivi e presenze, in controtendenza rispetto al resto della Sardegna, che cresce a due cifre, e costituiscono la base dalla quale partire per scongiurare che questa situazione si riproponga negli anni a venire», dichiara Marco Di Gangi
© 2000-2016 Mediatica sas