Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziesardegnaAmbienteTurismo › Pasqua: 65% sardi resta in casa. Poi in agriturismi e ristoranti
S.A. 27 marzo 2016
La stima è dell´associazione Terranostra della Coldiretti che conferma questa tendenza anche in Sardegna. Il piatto principe delle tavolate sarde rimane l´agnello
Pasqua: 65% sardi resta in casa
Poi in agriturismi e ristoranti


CAGLIARI - Con un balzo record del 15% è l'agriturismo a far segnare, tra le tante destinazioni, il maggior incremento delle presenze per le festività di Pasqua con circa 350 mila italiani che vi consumeranno il tradizionale pranzo, per conciliare la buona tavola con la possibilità di stare all'aria aperta. La stima è dell'associazione Terranostra della Coldiretti che conferma questa tendenza anche in Sardegna dove il 19% delle famiglie trascorrerà le giornate di Pasqua e Pasquetta negli agriturismi del territorio.

Il 13% si recherà in ristorante, il 65% rimarrà in casa e il 3% sarà al lavoro. Il desiderio principale dei clienti è quello di trovare un momento di riposo e di soddisfare i propri interessi enogastronomici.

La capacità di mantenere inalterate le tradizioni alimentari con menu a "km 0" risulta essere la qualità più apprezzata dagli amanti degli agriturismi. Il piatto principe delle tavolate sarde rimane l'agnello. E se da una parte si registra una tendenza al minor consumo di carne, dall'altra si nota un'attenzione crescente del consumatore alle certificazioni di qualità e sulle origini della carne.
23/5/2017
La promozione si applica sulle linee Livorno-Olbia, Civitavecchia-Olbia e Civitavecchia-Porto Torres, se la prenotazione viene effettuata da 7 giorni prima della partenza ed entro il 30 giugno
9:02
«Sono numeri positivi – è il commento dell’assessore regionale del Turismo, Artigianato e Commercio Barbara Argiolas – ma non possiamo considerarli un punto di arrivo, semmai un punto di partenza: cresciamo anche perché stiamo sfruttando la congiuntura internazionale favorevole. È pertanto prioritario lavorare sin da oggi sul 2018, nello specifico sulla governance, il sistema turismo e sul consolidamento di prodotti e offerta da affiancare al balneare»
© 2000-2017 Mediatica sas