Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziealgheroSaluteSanità › Otorino: screening gratuito al Civile
S.A. 1 aprile 2016
Torna la 2° edizione della Giornata della prevenzione AOOI dedicata alla diagnosi precoce dei tumori del cavo orale. Screening gratuito all´Ospedale Civile di Alghero
Otorino: screening gratuito al Civile


ALGHERO – Dopo il grande successo della prima edizione, venerdì 1 aprile 2016, ritorna la 2° Giornata della prevenzione AOOI dedicata alla diagnosi precoce dei tumori del cavo orale organizzata dagli specialisti AOOI – Associazione Otorinolaringologi Ospedalieri Italiani, con il patrocinio del Ministero della Salute, della Società di Chirurgia Maxillo Facciale e del Collegio dei Docenti Universitari di Odontostomatologia.

All'iniziativa partecipa l'Unità Operativa di Otorinolaringoiatria dell'Ospedale Civile di Alghero. Nella mattinata di venerdì 1 aprile dalle 10 alle 13 sarà possibile partecipare allo screening gratuito presso l'ambulatorio del reparto diretto da Sebastiano Carboni per fare chiarezza sulle possibili malattie del cavo orale e valutare il proprio stato di salute. Sono molti e diffusi, infatti, i fattori che possono provocare l’insorgenza di tumori del cavo orale, ma la prevenzione può essere un’ottima alleata.

Dall’istantanea effettuata a livello nazionale durante la prima edizione, è emerso che il 33% dei pazienti rischia questo genere di tumori a causa del tabagismo, il 16,4% per microtraumi delle mucose, il 12,3% per cattiva igiene orale, il 7,9% per una dieta povera di frutta e verdura, il 7,1% per alcolismo, il 6,6% per una eccessiva esposizione al sole, il 3,9% per il virus del Papilloma e il 3,5% per l’eruzione cutanea Lichen ruber planus. Fattori molto diffusi tanto che tra i pazienti visitati nel corso della mattinata, si è riscontrato l’11,9% di patologie evidenti e che al 19,3% sono state consigliate visite di approfondimento.

Il tumore del cavo orale, infatti, presenta 12 nuovi casi all’anno ogni 100mila abitanti e ha un picco di massima incidenza intorno ai 50-60 anni di età. Non a caso i circa 7.000 pazienti visitati nella precedente edizione, avevano un’età media di 58,9 anni e per il 52% erano donne. «La prevenzione, soprattutto in una società come la nostra, sempre più esposta a stress e a cattive abitudini di vita, può fare davvero la differenza» spiega Sebastiano Carboni.

Nella foto: Sebastiano Carboni, direttore del reparto al Civile di Alghero
16:53
Sarà un tavolo di lavoro a definire il percorso di cura per le malattie reumatiche infiammatorie e autoimmuni, mettendo insieme professionisti e processi. La Sardegna è la prima Regione che recepisce l’Intesa della Conferenza Stato-Regioni sui percorsi terapeutici
19:29
Il primo intervento in cantiere prevede l´ampliamento della sala d´attesa principale. Trasferiti temporaneamente sala d´attesa e ritiro referti
9:05
NurSind, FSI, Nursing Up e Fials intimano l´Asl di Sassari a procedere al pagamento delle produttività 2014 e 2015 entro il 27 agosto 2016
25/7/2016
E´ scaduto da circa un mese il termine entro il quale la ASL di Sassari avrebbe dovuto proporre il piano di incorporazione: la denuncia è di Marco Tedde, vice-capogruppo di Forza Italia-Sardegna in Consiglio regionale
© 2000-2016 Mediatica sas