Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziealgheroSaluteSanità › Otorino: screening gratuito al Civile
S.A. 1 aprile 2016
Torna la 2° edizione della Giornata della prevenzione AOOI dedicata alla diagnosi precoce dei tumori del cavo orale. Screening gratuito all´Ospedale Civile di Alghero
Otorino: screening gratuito al Civile


ALGHERO – Dopo il grande successo della prima edizione, venerdì 1 aprile 2016, ritorna la 2° Giornata della prevenzione AOOI dedicata alla diagnosi precoce dei tumori del cavo orale organizzata dagli specialisti AOOI – Associazione Otorinolaringologi Ospedalieri Italiani, con il patrocinio del Ministero della Salute, della Società di Chirurgia Maxillo Facciale e del Collegio dei Docenti Universitari di Odontostomatologia.

All'iniziativa partecipa l'Unità Operativa di Otorinolaringoiatria dell'Ospedale Civile di Alghero. Nella mattinata di venerdì 1 aprile dalle 10 alle 13 sarà possibile partecipare allo screening gratuito presso l'ambulatorio del reparto diretto da Sebastiano Carboni per fare chiarezza sulle possibili malattie del cavo orale e valutare il proprio stato di salute. Sono molti e diffusi, infatti, i fattori che possono provocare l’insorgenza di tumori del cavo orale, ma la prevenzione può essere un’ottima alleata.

Dall’istantanea effettuata a livello nazionale durante la prima edizione, è emerso che il 33% dei pazienti rischia questo genere di tumori a causa del tabagismo, il 16,4% per microtraumi delle mucose, il 12,3% per cattiva igiene orale, il 7,9% per una dieta povera di frutta e verdura, il 7,1% per alcolismo, il 6,6% per una eccessiva esposizione al sole, il 3,9% per il virus del Papilloma e il 3,5% per l’eruzione cutanea Lichen ruber planus. Fattori molto diffusi tanto che tra i pazienti visitati nel corso della mattinata, si è riscontrato l’11,9% di patologie evidenti e che al 19,3% sono state consigliate visite di approfondimento.

Il tumore del cavo orale, infatti, presenta 12 nuovi casi all’anno ogni 100mila abitanti e ha un picco di massima incidenza intorno ai 50-60 anni di età. Non a caso i circa 7.000 pazienti visitati nella precedente edizione, avevano un’età media di 58,9 anni e per il 52% erano donne. «La prevenzione, soprattutto in una società come la nostra, sempre più esposta a stress e a cattive abitudini di vita, può fare davvero la differenza» spiega Sebastiano Carboni.

Nella foto: Sebastiano Carboni, direttore del reparto al Civile di Alghero
26/4/2017
Nonostante le rassicurazioni di oltre un’anno fa, da parte della Giunta Pigliaru, inerenti la riqualificazione dell’ospedale civile di Alghero e il potenziamento delle attività in esso offerte, la condizione attuale del nosocomio cittadino non solo è migliorata ma ha subito un forte arresto che, nei fatti, ne ha causato un avvertibile peggioramento
27/4/2017
Nel primo pomeriggio è atterrato sullo scalo di Pisa da dove la paziente di 12 anni è stata trasferita con un´ambulanza nell´ospedale del Cuore Pasquinucci di Massa Carrara
10:56
«Complimenti ai ricercatori ed all´Aism», dichiara l´assessore regionale della Sanità, dopo il riconoscimento scientifico straordinario per la pubblicazione, sulla più importante rivista medica internazionale, “The New England Journal of Medicine” di un articolo sulla presenza di alcune molecole in pazienti sardi affetti da Sclerosi multipla
27/4/2017
Scoperto nuovo gene per sclerosi multipla e lupus eritematoso sistemico. Studio del Cnr e dell´Università di Sassari pubblicato su New England Journal of Medicine
27/4/2017
Sabato 29 aprile in piazza Yenne a Cagliari, decima edizione della “Giornata di predizione dell’Alzheimer”. Esperti e medici di ANAP Confartigianato e Croce Rossa di Cagliari, per prevenire la patologia
27/4/2017
L´iniziativa si svolge in concomitanza con gli eventi organizzati per il 100° giro ciclistico d´Italia che partirà dalla Riviera del corallo. Gli appuntamenti sono: Martedì, Mercoledì e Giovedì 2, 3 e 4
26/4/2017
L’ennesimo episodio di aggressione violenta ai danni di un gruppo di operatori del 118 si è consumato appena qualche giorno fa all’interno della comunità protetta “I Mandorli”, a Rizzeddu. La denuncia della segretaria territoriale dell’FSI-USAE
© 2000-2017 Mediatica sas