Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotizienuoroSportTaekwondo › Progetto europeo Maev al Centro Taekwondo Gavoi
A.B. 8 luglio 2016
Tra qualche giorno, la più grande organizzazione del mondo di karate che opera nel Regno Unito con persone diversamente abili e conta più di 2mila membri sarà in Sardegna per la visita di programmazione preliminare del Martial Arts and European Values
Progetto europeo Maev al Centro Taekwondo Gavoi


GAVOI – Da martedì 12 a venerdì 15 luglio, l’Asd Centro Taekwondo Gavoi ospiterà la Disability Karate Federation per preparare insieme lo scambio giovanile internazionale Maev, che avrà luogo a Gavoi, Sarule ed Ottana a settembre. Tra qualche giorno, la più grande organizzazione del mondo di karate che opera nel Regno Unito con persone diversamente abili e conta più di 2mila membri sarà in Sardegna per la visita di programmazione preliminare del progetto europeo Martial Arts and European Values, coordinato dal Centro Taekwondo Gavoi e recentemente approvato dall’Agenzia Nazionale per i Giovani nell’ambito del Programma Erasmus Plus, il programma dell'Unione Europea, valido dal 2014 al 2020, dedicato all'istruzione, alla formazione, alla gioventù ed allo sport.

Maev consiste in uno scambio giovanile internazionale, coinvolge ventiquattro giovani e dieci accompagnatori e group leader e si svolgerà a Gavoi, Sarule ed Ottana a settembre. Il partenariato è costituito dal Centro Taekwondo Gavoi, dallo spagnolo Compostela Judo Club e dall'inglese Disability Karate Federation. «Il progetto intende sfatare i cliché legati alle arti marziali come “sport violento” – afferma il presidente del Centro Taekwondo Gavoi Pierpaolo Garau - e dimostrare come queste abbiano un ruolo importantissimo nella promozione dei valori europei di inclusione sociale, solidarietà e uguaglianza».

All’interno del progetto, sono previste attività sportive all’aria aperta, dibattiti, laboratori, incontri con la comunità, dimostrazioni, visite guidate, serate interculturali e tavole rotonde. A Gavoi, si svolgerà la terza edizione della Festa delle Arti Marziali, mirata a far conoscere al pubblico tutte le arti marziali praticate in Sardegna ed in Europa. Sarule ospiterà la giornata dedicata alle arti marziali come strumento di inclusione di persone con disabilità. Ad Ottana, sarà trattato il tema della violenza di genere ed i giovani parteciperanno al corso di autodifesa femminile che il Centro Taekwondo Gavoi coordina durante l’anno a Gavoi e ad Ottana.
© 2000-2018 Mediatica sas