Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziealgheroEconomiaAeroporto › Un nuovo aeroporto a un’ora da Alghero
Cor 18 marzo 2007
Il progetto sarebbe in fase di predisposizione da parte del Consorzio Comuni Nord Sardegna
Un nuovo aeroporto a un’ora da Alghero


ALGHERO – Un’aerostazione con terminal passeggeri e servizi di 3.000 metri quadrati, quattro gates passeggeri, aree di servizio più parcheggio autoveicoli per una superficie che in totale ne raggiunge i 30.000 e una pista lunga 1.450 metri da ampliare successivamente fino a sfiorare i 2 chilometri e mezzo. Sono i numeri di un nuovo aeroporto pensato per accogliere Boeing 737 e MD 80 il cui progetto sarebbe in fase di predisposizione da parte del Consorzio Comuni Nord Sardegna (artt. 30 del decreto legislativo n. 267/2000 e successive modifiche ed integrazioni) a un’ora di viaggio da quelli di Alghero e Olbia. L’area individuata si troverebbe a circa 1 km. dal mare in loc. Muddizza di Poisa, nel Comune di Badesi. A che cosa servirebbe la nuova infrastuttura a così poca distanza dagli aeroporti internazionali esistenti e che senso avrebbe spendere decine di milioni di euro di fondi pubblici per realizzare un’opera così impattante sull’ambiente sono in molti a chiederselo. Tra questi le associazioni ecologiste Amici della Terra e Gruppo d’Intervento Giuridico che hanno inoltrato un esposto alle amministrazioni pubbliche (Ministero per i beni e attività culturali, Ministero dell’ambiente, Assessorati regionali dell’urbanistica, dei beni culturali, della difesa dell’ambiente, Comune di Badesi, Soprintendenza ai beni ambientali di Sassari), al Corpo forestale e di vigilanza ambientale ed alla Commissione europea. Parecchi gli aspetti ambientali e finanziari che necessitano dei doverosi accertamenti.

Nella foto, indicato dalla freccia verde, il punto scelto per il nuovo aeroporto
Commenti
16/1/2019
«L’auspicio, a questo punto, è che Air Italy mantenga fede agli impegni, più volte dichiarati, di non abbandonare l’aeroporto di Olbia per concentrare tutta l’attività su Malpensa»
© 2000-2019 Mediatica sas