Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziecagliariCulturaScienze › Cala il sipario sul Cagliari Festival Scienza 2016
Red 12 novembre 2016
Domani, Lectio magistralis di Eugenio Coccia, rettore della nuova Scuola Universitaria Superiore “Gran Sasso Science Institute” ed altri dieci appuntamenti
Cala il sipario sul Cagliari Festival Scienza 2016


CAGLIARI – Il Cagliari Festival Scienza affida la chiusura della sua nona edizione. Domani, domenica 13 novembre, alle ore 17.30, ad Eugenio Coccia, ordinario all’Università di Roma TorVergata e recentemente eletto rettore della nuova Scuola Universitaria Superiore “Gran Sasso Science Institute”, che nella Sala Coroneo della Cittadella dei Musei terrà una Lectio magistralis dal titolo L’onda del secolo. Prima della lectio magistralis, alle 16, ci saranno la presentazione della pubblicazione “La meraviglia della scienza” e la premiazione degli studenti isolani vincitori dei concorsi: “Arte e scienza”, “Guido Pegna” e dei concorsi nazionali ed internazionali in discipline scientifiche.

Tra gli altri appuntamenti dell’ultima giornata, ne segnaliamo quattro che si svolgono all’ExMa. Si inizia alle ore 9.30, con “L’orchestra di Einstein”, lezione spettacolo di Giorgio Haeusermann ed Alessia Zurru, che prende spunto dalla passione di Einstein per la musica. Alle 11, Dario Narducci (Università Bicocca di Milano) e Guido Goldoni (Università di Modena) parlano di “Nanotecnologie: quasi tutto quello che avreste voluto sapere sulla prossima rivoluzione scientifica”. Si prosegue alle ore 12, con Dario Bressanini (Università Insubria Como), che insieme alla coautrice Beatrice Mautino presenta “Contro natura”, libro finalista al Premio Galileo 2016. Infine, alle 16, Ramon Pilia, comunicatore della scienza, parlerà sul tema: impedenza nella comunicazione tra gli individui ed indeterminazione tra amore e psiche con una conferenza dal titolo “L'ospite indesiderata... impertinenze scientifiche”.

Inoltre, è l'ultima giornata per partecipare al contest fotografico su Instagram: “#Scienzaepopoli”, che chiede di raccontare con significativi scatti come la scienza possa rappresentare un linguaggio comune che unisce i popoli e li rappresenta. Il Festival poi continua con la seconda edizione della “Scienza in festa” ad Oliena, giovedì 24 e venerdì 25 novembre, e, novità di questa edizione 2016, con la tappa che il Festival Scienza farà ad Oristano, da lunedì 5 a mercoledì 7 dicembre.
© 2000-2017 Mediatica sas