Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziealgheroOpinioniReferendumConcretezza, attento ascolto e determinazione
Mario Bruno 5 dicembre 2016
L'opinione di Mario Bruno
Concretezza, attento ascolto e determinazione


Stavo dalla parte di chi questa riforma costituzionale la giudicava un'opportunità per il Paese, per semplificare, avere una democrazia e un parlamento che decide e non parla soltanto, per cancellare le province (che invece ora ci dobbiamo tenere), per un rapporto diretto con le autonomie locali. Intuivo, sentivo forte, percepivo il sentire crescente anche dei miei concittadini verso il no, come nel resto dell'Isola, così come sentivo e sento - fin dal primo giorno - le mille variegate opposizioni alla mia maggioranza. Ma chi è chiamato a responsabilità pubblica, di guida, non può restare neutro, indifferente, in silenzio, o agire intriso di demagogia. E così anche in questa campagna referendaria mi sono schierato. Non era un Ni, era un Si convinto. Non indifferente, ma di parte.

Non mi sono nascosto, ho preso parte pubblicamente, e non mi nascondo ora. Certo, non mischio le cose, anche perché parte della mia maggioranza ha legittimamente e apertamente votato contro la riforma, colgo però il segnale forte. E non lo sottovaluto. Per me significa innanzitutto un invito a maggiore concretezza, a cominciare dalla realizzazione delle tantissime opere progettate da noi e finanziate in questi due anni e mezzo (con più di cento milioni di euro) e all'ascolto più attento delle persone.

E maggiore determinazione nel perseguire gli obiettivi del decoro urbano e della pulizia (oggi sarò a Roma anche per questo) e per contribuire a riportare i flussi turistici nel nostro scalo (ho chiesto un incontro immediato alla nuova proprietà della Sogeaal e ritengo che avverrà a breve). Non mi sono risparmiato e non mi risparmio, cerco di fare il meglio nel ruolo che ho e nelle condizioni date, con le orecchie attente ai segnali, finché ci saranno le condizioni per amministrare e lo riterremo utile per la città. Anche oggi non voglio fare finta di niente, come ogni giorno, ma oggi certamente ancora di più. Non ascolterò chi vuole solo distruggere per altri fini (troppo facile), ma ascolterò chi vuole, anche criticamente, ma costruttivamente, contribuire al bene della nostra città. Con umiltà e con tutta la grinta che serve.

*sindaco di Alghero (facebook)
© 2000-2018 Mediatica sas